Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Migliaia protestano contro la gestione dell’epidemia in Thailandia – VG

Dimostrazione di Corona: molti hanno manifestato contro la gestione della Thailandia della pandemia di Corona. Il paese è già stato bloccato più volte e ora si trova nella peggiore epidemia dall’inizio della pandemia. Foto: Thanachote Thanawikran / AP

Migliaia di persone hanno protestato domenica con auto e biciclette nel quartiere dello shopping di Bangkok contro la gestione del governo della pandemia di coronavirus.

Inserito:

Alcuni scontri sono avvenuti di notte tra polizia e manifestanti dopo che i manifestanti hanno acceso fuochi d’artificio e lanciato proiettili per difendersi.

La polizia ha usato proiettili di gomma, gas lacrimogeni e cannoni ad acqua contro i manifestanti.

L’uso di tali armi da parte della polizia thailandese è diventato più comune negli ultimi tempi, dopo che sono scoppiate diverse manifestazioni a seguito della peggiore epidemia mai registrata nel paese.

Ospedali sovraffollati e vaccinazioni lente, insieme ai problemi finanziari di diverse settimane di blocco, hanno fatto infuriare l’amministrazione del primo ministro Prayut Chan-o-cha e la principale richiesta nelle proteste sono le dimissioni di Chan-o-cha.

Temendo di spargere la voce, i manifestanti hanno usato roulotte e pali e hanno tenuto raduni agli incroci principali per sigillare le strade già affollate di Bangkok.

Fuochi d’artificio come arma: domenica i manifestanti hanno sparato fuochi d’artificio contro la polizia in Thailandia per protestare contro la gestione da parte del governo della pandemia di coronavirus. Foto: Anuthep Cheysakron / AP

Domenica si sono svolte almeno tre manifestazioni nella capitale thailandese, la più grande nei famosi centri commerciali della città, che nelle ultime settimane sono rimasti vuoti a causa del lockdown.

READ  - Non capisce cosa sta succedendo davvero

La polizia ha detto che finora tre persone sono state arrestate in relazione ai disordini.

Ci sono state manifestazioni anche in altre città thailandesi, tra cui le località di Pattaya e Chiang Mai nel nord del Paese.