Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Misti a Wall Street: decollano i titoli delle compagnie aeree

Misti a Wall Street: decollano i titoli delle compagnie aeree

– United e Delta Air Lines sembrano dei paradisi sicuri in un mondo di tendenze di consumo incerte, ha detto a MarketWatch un analista di Morgan Stanley.

Rilasciare i numeri dopo l'orario di chiusura

Gigante del potere Netflix Mostra i numeri del primo trimestre dopo la chiusura della Borsa di New York. A Wall Street, le azioni Netflix hanno chiuso in ribasso dello 0,41% a 611,15 dollari.

La società stima i suoi ricavi a 9,24 miliardi di dollari, con un aumento del 13,2% rispetto all'anno precedente, con un profitto di 4,49 dollari per azione. azione. Wall Street prevede un fatturato di 9,27 miliardi di dollari e un utile di 4,51 dollari per azione. quota, con un aumento netto di 5,1 milioni di abbonati nel periodo, riporta MarketWatch.

Il risultato è stato un utile di 9,4 miliardi di dollari e un utile per azione di 5,28 dollari.

Nell'aftermarket, alle 22:40, ora norvegese, il titolo è sceso del 3,41%.

Numeri macro americani

I dati sul mercato del lavoro statunitense mostrano che il numero di coloro che hanno richiesto per la prima volta l’indennità di disoccupazione ha raggiunto 212.000 la scorsa settimana, un numero inferiore alle 215.000 previste.

L'indice della Fed di Filadelfia, che misura l'attività commerciale a Filadelfia, è salito a 15,5 punti in aprile, ben al di sopra delle aspettative di 1,5 punti.

Anche il “Beige Book” della Fed ha segnalato un aumento dell'attività economica a partire da febbraio, con dieci regioni su dodici che hanno registrato una crescita da debole a modesta.

Petrolio, Iran e criptovalute

Il greggio West Texas Intermediate ha chiuso in rialzo dello 0,06% a 82,74 dollari al barile. Anche il prezzo del greggio Brent del Mare del Nord è aumentato dello 0,03% a 86,97 dollari al barile. botte.

READ  Ciò influenzerà la Borsa di Oslo

L’Iran esporta più petrolio che in qualsiasi momento degli ultimi sei anni, dando all’economia iraniana un incremento annuo di 35 miliardi di dollari. Ciò avviene mentre i paesi occidentali stanno discutendo di imporre varie sanzioni al paese, in seguito al suo attacco a Israele, ha riferito il Financial Times.

Secondo la società di dati Vortexa, l’Iran ha venduto una media di 1,56 milioni di barili al giorno nei primi tre mesi dell’anno, quasi tutti alla Cina, il livello più alto dal terzo trimestre del 2018.

Bitcoin ha chiuso in ribasso dello 0,19% a 63.426 dollari. Ethereum è salito del 3,14% a 3.066,22 dollari.