martedì, Luglio 16, 2024

– Mosca ha investito eccessivamente nel sabotaggio

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

Un soldato svizzero si prepara a visitare l’ex castello, oggi resort, Bürgenstock. Fotografia: Pierre Albouy/Reuters/NTB

Il conduttore afferma che la Russia sta cercando di silurare il vertice di pace in Svizzera diffondendo notizie false.

Un elegante albergo nel quartiere svizzero di Bürgenstock è il luogo d’incontro dove quasi un centinaio di capi di Stato e di governo si incontreranno questo fine settimana per discutere della via da seguire per la pace in Ucraina.

Sabato mattina arriveranno il primo ministro norvegese Jonas Gahr Sture, così come i vertici dell’Unione Europea e gli alti dirigenti di circa novanta paesi in tutto il mondo, ma la Russia non è stata invitata.

Hanno invece cercato di sabotare, attraverso diffuse campagne diffamatorie contro la presidente svizzera Viola Amherd, affinché lo stesso presidente potesse farlo. Racconta questa settimana.

Amherd ha inoltre affermato che nel periodo precedente al vertice la Svizzera è stata vittima di numerosi attacchi informatici.

L’incontro dell’Ucraina in Svizzera in realtà aveva possibilità piuttosto modeste di ottenere qualcosa di particolare, ma i massicci attacchi da parte della Russia potrebbero aver effettivamente dato impulso all’incontro di Zelenskyj, secondo il ricercatore per la pace Pavel K. Baev presso l’Istituto di ricerca sulla pace di Rio.

READ  Rapimento spaventoso: - Irruzione da parte delle forze speciali italiane

– In ogni caso il vertice non è così inutile come Mosca cerca di far credere, dice Baev.

L’incontro probabilmente non porterà grandi risultati in termini di contenuti, ma il valore dell’incontro può essere trovato anche in quella che potrebbe essere definita la collisione tra due treni diplomatici: Mosca ha investito troppo nella sovversione. Mosca, con i suoi aggressivi tentativi di sabotare l’incontro, ha finito per rendere il forum più importante, ritiene il pacifista.

I più presenti: il presidente francese Macron, i leader dell’Unione europea von der Leyen e Michel, il primo ministro canadese Trudeau, il tedesco Schulz, il britannico Sunak e il primo ministro italiano Meloni sono tra i partecipanti in Svizzera. D’altra parte, il presidente americano Joe Biden (h) manda il suo vice Harris. Fotografia: Domenico Stinellis/AP/NTB

Lo scopo del vertice di pace è quello di creare un ampio sostegno internazionale al piano di pace in dieci punti di Zelenskyj, che include il ritiro completo di tutte le forze russe dalla Crimea e dall’Ucraina orientale.

Anche se l’Ucraina potrebbe immaginare di avere il punto sulla liberazione dell’intero territorio ucraino in cima alla lista degli incontri, l’ordine del giorno ora contiene solo i tre punti meno controversi della lista della pace in 10 punti di Zelenskyj, dice Baev.

Ne discuteranno

Si tratta di tre argomenti su cui è facile che i paesi partecipanti trovino un accordo. Il ricercatore per la pace ritiene che la Svizzera abbia probabilmente avuto un ruolo nel convincere Zelenskyj che l’incontro sarebbe stato più produttivo se si fosse attenuto a questi argomenti.

– Questo non è un forum per grandi impegni, ma piuttosto un incontro in cui l’Ucraina può rafforzare la sua immagine politica nel mondo, aumentare il sostegno e la comprensione della sua situazione, ricorda Pavel Baev.

Uno dei temi, la liberazione dei bambini rapiti, dei prigionieri di guerra e dei civili, è qualcosa al quale il primo ministro Storr parteciperà ad un forum questo fine settimana in Svizzera.

READ  Centinaia di soldati russi vengono uccisi ogni giorno - NRK Urix - Foreign and Documentary News

La Norvegia, insieme al Canada, guida un gruppo di lavoro su questo tema dallo scorso inverno.

Biden a un evento di raccolta fondi

Anche se in Svizzera gareggiano molti grandi nomi, l’elenco dei partecipanti potrebbe non essere proprio quello previsto da Zelenskiy.

– Il sogno di Zelenskyj era quello di riunire i massimi leader di tutto il mondo: Biden, Xi ed Erdogan, dice a VG il ricercatore per la pace Christian Berg Harpviken.

Finora, meno della metà degli Stati membri delle Nazioni Unite (193 paesi) intendono partecipare, il che testimonia l’atteggiamento attendista di molte capitali mondiali.

Rispetto all’obiettivo originario di Zelenskyj, l’incontro non ha lo stesso peso che voleva il presidente ucraino.

– Il fatto che Biden non se ne sia andato potrebbe essere stata una delusione particolare per il presidente Zelenskyj, ritiene il ricercatore per la pace Harpviken.

Joe Biden è impegnato con una campagna di raccolta fondi in vista delle elezioni americane, ospitata dalle celebrità George Clooney e Julia Roberts. Cina, Turchia, Indonesia e Pakistan sono alcuni degli altri paesi la cui assenza è notevole.

More articles

Latest article