venerdì, Giugno 21, 2024

Mowi propone un dividendo di oltre 1 miliardo dopo il trimestre record – E24

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Il gigante del salmone registra una forte crescita in un trimestre caratterizzato da prezzi del salmone storicamente elevati, corona debole e una contestata tassa sull’affitto dei terreni.

I prezzi elevati assicurano una forte crescita per i più grandi allevamenti di salmone del mondo nel primo trimestre.
pubblicato:

Mowi ha registrato un fatturato di 1,36 miliardi di euro nel primo trimestre. Allo stesso tempo, si propone di pagare 2,0 NOK per azione in un dividendo trimestrale, per un totale di 1,03 miliardi di NOK.

– I buoni prezzi e la forte performance operativa nel tempo dei miei 11.500 colleghi in 25 paesi in tutto il mondo hanno reso il primo trimestre il miglior trimestre di sempre. Il CEO di Mowi, Evan Windheim, afferma che rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso, stiamo andando meglio su quasi tutti gli indicatori misurabili. Nell’avviso di borsa.

In anticipo, secondo Bloomberg, le entrate nel primo trimestre dovrebbero aumentare a 1,22 miliardi di euro da 1,10 miliardi di euro nello stesso periodo dell’anno scorso.

risultato operativorisultato operativoQuella società beneficia del processo prima di regolare il valore del pesce in mare, gli interessi e le tasse È salito a 322 milioni di euro nel primo trimestre, in linea con un aggiornamento precedente, e rispetto ai 207 milioni di euro dello stesso periodo nel 2022.

Leggi su E24+

Risultati del tiro al salmone gigante: – Grandi crepe

Danno serio

Come l’intera industria ittica, Mowi attende con impazienza i dettagli della tassa sulla rendita fondiaria, che è stata presentata a partire dalla fine dell’anno. L’ultima proposta prevede un’aliquota fiscale del 35 per cento, ma le trattative parlamentari sono ora in pieno svolgimento per trovare una soluzione entro il 16 maggio.

READ  Ecco il fiore all'occhiello in Norvegia

Per il primo trimestre, il calcolo prudente di Mowy dell’impatto dell’imposta sul reddito di base è stato di 57 milioni di euro (661 milioni di NOK).

Questo livello fiscale non è sostenibile e non è compatibile con le ambizioni di crescita dichiarate dal governo per il settore. Se la tassa verrà approvata in parlamento, causerà gravi danni all’industria dell’acquacoltura norvegese sotto forma di riduzione degli investimenti e perdita di posti di lavoro, afferma il capo di Mowi.

Mantiene un alto tasso di macellazione

In totale, Mowi ha macellato 103.000 tonnellate nel trimestre e nel secondo trimestre l’azienda prevede di macellare 104.500 tonnellate. Per tutto il 2023, la previsione è invariata al record di 484.000 ton (Islanda inclusa), in aumento rispetto alle 464.000 ton dello scorso anno.

I prezzi del salmone sono saliti a nuovi massimi in questo trimestre, aiutati da una corona norvegese più debole e da un calo della produzione globale di poco superiore al 4%. Per il 2023, secondo Kontali Analyze, è previsto un aumento globale dell’1,0%. È piccolo e supporta ancora prezzi elevati. Allo stesso tempo, i costi per gli allevatori stanno aumentando.

Mowi ha anche riportato un certo aumento dei costi a causa dell’inflazione generale e dei minori volumi stagionali, mentre i costi dei mangimi sembrano essersi stabilizzati dopo aver raggiunto il picco nel quarto trimestre. Il costo per produrre un chilo di salmone è ora di 5,54 euro (equivalente a 64 NOK al cambio odierno).

La zona di allevamento più importante per i produttori di salmone è la Norvegia, ma l’azienda alleva anche in Cile, Canada, Scozia, Irlanda, Islanda e Isole Faroe.

READ  Il venditore è stato picchiato a morte dopo aver affermato che la ragazza dell'assassino era bellissima

Mowi è il più grande allevatore mondiale di salmone atlantico, con un valore di mercato di poco inferiore a 100 miliardi di corone norvegesi, dopo un calo del 23% lo scorso anno legato alla tassa sull’affitto dei terreni.

Il miliardario John Fredriksen è il più grande proprietario di Mowi, seguito dal Folketrygdfondet dello stato.

All’inizio di questa settimana, l’allevatore di salmoni delle Isole Faroe Bakkafrost ha presentato i risultati del primo trimestre, anch’essi in forte crescita.

More articles

Latest article