Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Nazionalista russo: i leader militari russi criticano apertamente Putin

Il fatto che la guerra del presidente Vladimir Putin in Ucraina non stia andando secondo i piani ha causato malcontento in Russia.

Nuovi sondaggi mostrano che il sostegno alla guerra tra la popolazione è diminuito drasticamente. Inoltre, molti nazionalisti russi hanno a lungo criticato Putin e il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu per non aver intrapreso azioni più incisive.

L’ultimo della fila è l’influente nazionalista ed ex ufficiale del servizio di sicurezza russo (FSB), Igor Girkin.

– Le persone non nascondono il loro dispiacere

Il nazionalista russo Igor Girkin è apertamente critico nei confronti di Putin, Shoigu e del resto della leadership militare russa. Foto: Dmitry Lovetsky/AP/NTB

Girkin ha recentemente visitato le forze russe in Ucraina e, in un video pubblicato su un blog nazionalista, ha affermato che molti ufficiali russi non sono contenti di Putin e di altri leader militari. L’insoddisfazione deve essere causata dal cattivo comportamento della guerra.

Leggi tutto sulla guerra in Ucraina qui

“Le persone non nascondono nemmeno le loro opinioni, il che, come dovrei dire, non è proprio un complimento per il presidente o il segretario alla difesa”, dice Gherkin nel video.

Britannico scrive Sky Notizie.

Più avanti nel video, Girkin analizza gli sforzi della Russia nella guerra e dirige le sue critiche alla leadership:

– La testa del pesce è completamente marcia, dice.

Girkin ritiene che l’esercito russo abbia bisogno di riforme e di nuovi comandanti capaci che possano condurre un’offensiva militare di successo.

È stato condannato all’ergastolo nei Paesi Bassi

Lo stesso Girkin ha svolto un ruolo significativo nell’annessione della Crimea da parte della Russia nel 2014 e in seguito ha contribuito a organizzare milizie filo-russe nell’Ucraina orientale.

READ  USA hevder russisk invasjon kan ta Kiev på to dager – VG

(l’articolo continua sotto l’immagine)

298 persone sono state uccise quando le forze filo-russe, guidate da Igor Girkin, hanno abbattuto il volo MH17 della Malaysia Airlines il 17 luglio 2014. Foto: Dimitrij Lovetskyj/AP/NTB

298 persone sono state uccise quando le forze filo-russe, guidate da Igor Girkin, hanno abbattuto il volo MH17 della Malaysia Airlines il 17 luglio 2014. Foto: Dimitrij Lovetskyj/AP/NTB

È anche uno dei tre uomini condannati all’ergastolo a novembre per aver abbattuto un aereo passeggeri sopra l’Ucraina nel 2014. Nessuno degli imputati è comparso al processo, che si è tenuto in un tribunale olandese.

Gli altri due sono il russo Sergey Dubinsky e l’ucraino Leonid Kharchenko. Anche un terzo russo è stato accusato, ma è stato assolto durante il processo.

Il 17 luglio 2014, il volo Malaysia Airlines MH17 in rotta da Amsterdam a Kuala Lumpur è stato abbattuto sopra l’Ucraina. 298 persone sono state uccise. La maggior parte degli olandesi.