Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Nessuno dei prezzi è onesto – E24

– Nessuno dei prezzi è onesto – E24

Gli shock dei prezzi a Zalo, Mills Kaviar e Gilde servelat hanno provocato una tempesta il 1° febbraio. Ma per i giganti della drogheria, l’importo finale che conta è quello necessario.

Esperto: Professor Bent Sophos Trani.
pubblicato:

A partire dal 1° febbraio, le catene di generi alimentari devono pagare di più per i marchi di Orkla, Tine, Nortura, Bama, Ringnes e altri fornitori di cibi e bevande.

L’importo dell’aumento del prezzo di acquisto è un segreto. Il carrello per E24 e VG registra un aumento di circa il 10 percento. Ma il prezzo non è lo stesso per tutte le marche.

Il problema più grande è che quasi nessuno dei prezzi è onesto, – dice a VG il professore di economia politica Bent Sophos Tranoi.

Il professor Høyskolen i Innlandet e Høyskolen Kristiania erano membri del comitato per la catena alimentare nominato dal governo nel 2011.

– Sappiamo a scuola che gli intermediari aggiungono solo una certa percentuale, ma quasi nessun singolo prodotto nei negozi di alimentari ha un normale margine di profitto, dice Trani.

conchiglie l’una all’altra

Il margine di profitto è la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo al dettaglio. Trani afferma che il markup sui singoli articoli è troppo basso o troppo alto.

Si tratta di prezzi strategici. Tranoi afferma che le catene discriminano i loro concorrenti e utilizzano enormi risorse per monitorare i prezzi reciproci.

Né i fornitori di marchi né le catene di generi alimentari possono commentare i prezzi, a causa della legislazione sulla concorrenza.

READ  Il fondo petrolifero espelle le aziende ma riceve critiche:

prima dell’aumento dei prezzi Il ministro dell’Industria Jan Christian Pfister (AP) è preoccupato Perché il costo aggiuntivo sarà irragionevole.

– È difficile controllare se le catene di generi alimentari applicano tariffe irragionevoli segna susegna suIl margine di profitto è la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo al dettaglio. In questo caso, per cosa la catena di supermercati paga il fornitore e cosa vende per l’articolo nel negozio.La figlia di Sophos dice: “Mi vedi”.

Per le catene di supermercati, spiega, è il totale finale del coupon che conta, non quello che i clienti pagano per il singolo articolo.

Semi trasparente

– Competono per merci che generano traffico, che ci attrae verso il negozio. A loro volta, sovraccaricano altri prodotti, dice il professore.

Trani dice che le catene di solito vendono la cosa più economica nel mezzo del piatto della cena, diciamo la bistecca.

Tutti si aspettano che i pezzi siano economici. Poi lo fanno di nuovo su oggetti che sono stati leggermente lavorati, come strisce di pollo con pancetta italiana avvolta attorno.

Ritiene che i prezzi strategici rendano troppo poco chiaro per i consumatori e le autorità garanti della concorrenza conoscere i margini delle catene.

Trani ritiene che le catene di prezzi più bassi siano molto attente a non fare brutta figura rispetto ai loro concorrenti e cerchino di fissare prezzi più o meno.

Il dieci percento è aumentato

La maggior parte degli articoli in Scambio alimentare in VG Di solito costano come Kiwi, Rema 1000 e Coop Extra. Dopo l’aumento dei prezzi di acquisto del 1° febbraio, i prezzi variano maggiormente.

Il carrello della spesa VG ed E24 mostra che Coop Extra e Rema 1000 hanno aumentato i loro prezzi di circa il 10%, con prezzi di acquisto in aumento dal 31 gennaio al 1 febbraio.

Ma i kiwi hanno mantenuto i loro prezzi invariati e se la sono cavata Grandi avvisi Perché la catena sta ampliando il suo “blocco prezzo” di 140 articoli. Il kiwi fa parte del Norgesgruppen.

Sconti: Kiwi è la casa in primo piano di Norgesgruppen, che detiene la quota maggiore del mercato alimentare in Norvegia.

più grande sconto

Trani afferma che il gruppo Norges ha i prezzi di acquisto più bassi, perché detiene oltre il 40% del mercato alimentare.

Non l’abbiamo mai visto riflesso nei prezzi al dettaglio prima d’ora.

– Cosa vuoi dire?

– Ottengono gli sconti maggiori, ma finora non si sono differenziati in modo interessante dalle altre catene in termini di prezzo. Quindi puoi chiedere dove è andato il profitto.

Il professore crede che l’inaspettato trucco sui prezzi di Kiwi sia un colpo di pubbliche relazioni per la catena di sconti.

– Ma non credo che durerà. Il gruppo norvegese non aveva mai dato priorità a questo, dice Trani, e nessun altro gruppo potrebbe convivere con un tale dislivello.

READ  Il secondo paese industriale d'Europa si piega sotto il peso dei costi energetici

Professore NHH Øystein Foros crede I concorrenti di Kiwi abbasseranno i prezzi. Coop parla delle differenze estreme in termini di acquisto per Norgesgruppen.

Le catene hanno forza

Trani sottolinea che le catene possono addebitare prezzi di acquisto maggiorati anche altrove.

– Ogni catena ha il proprio grossista. Controllavano gran parte del settore dei trasporti e possedevano anche edifici dove potevano pagare l’affitto da soli.

Il professore non ha dubbi sul fatto che le catene di supermercati abbiano il potere quando negoziano i prezzi di acquisto con i fornitori di marca.

Riguarda il comportamento dei consumatori: non andiamo in un negozio per il burro più economico e in un altro per il sapone più economico. Scegliamo la maggior parte delle cose nello stesso negozio.

Le catene controllano l’accesso ai clienti, dice Trani.

Il profilo dei prezzi cambierà

Nel 2006 ha vinto il Brage Prize per il suo libro The Power of the Market Over Minds.

– Il 1° febbraio è un giorno fatidico per i clienti della drogheria?

I prezzi oscillano durante i periodi della campagna. Inizierà la concorrenza per i singoli prodotti e il quadro dei prezzi cambierà durante la primavera.

Un aumento dei tassi di interesse danneggia la maggior parte delle persone più di un aumento dei prezzi del cibo, afferma Trani.

– ma per chi non può permetterselo, il cibo è una parte maggiore della spesa.

  • Scarica Affaredove ricevi 40 newsletter per i clienti in una semplice app!