Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Norberg Scholes & Corsmo | arkitektnytt.no

Nuovo e importante Gli estratti sono apparsi alla fine dell’anno scorso, Architettura della comunità – Ammutinamento! Christian Nürberg Schultz come architetto e pensatore di luoghi (Abstract per la pubblicazione, 2020). Arkitektnytt n. 8/20 ha portato un’intervista con l’editore del libro, Gro Lauvland, in cui ha parlato della mentalità di Christian Norberg-Schulz (filosofia), che è diventata più conveniente da usare che mai, per migliorare la “qualità architettonica” e “località” umana.

L’intervista è illustrata con una foto esterna della sua casa a Planetveien, adiacente alla casa di Arne Korsmo, che mi fa pensare a quanto sia diverso l’approccio di queste due persone al loro argomento, nonostante la loro collaborazione a casa.

Negli anni ’50 progettarono e costruirono le loro case a Planetviei. Hanno deciso di costruire la struttura esterna di vetro e acciaio, ispirata a Charles Eames e Mies van der Rohe, e gli edifici dovevano essere progettati in una “unità di poppa di quattro piedi”.

Quando si trattava di interni, avevano idee completamente diverse per le loro case. Il soggiorno di Norberg-Schulz si estende su due piani, con una sala per pianoforte a coda, camino e area salotto sotto la galleria. Era preoccupato che il sistema di costruzione in acciaio portante dovesse essere enfatizzato, quindi la colonna in acciaio al centro della stanza era importante. Per rendere più visibile la struttura in acciaio, è stata verniciata di rosso.

All’interno dello stesso sistema di costruzione in acciaio della sua casa, Korsmo ha costruito il suo soggiorno come un soggiorno ampio e flessibile. Per ottenere ciò, la colonna del soggiorno doveva essere rimossa e si svitava invisibilmente nel divisorio del pavimento. Questi due diversi atteggiamenti sull’argomento a quel tempo hanno avuto un effetto sul nostro argomento oggi?

READ  Harris dirà all'agenzia delle Nazioni Unite che è tempo di prepararsi per la prossima pandemia.