Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Nuovo crollo di Wall Street: i CTO di DNB vedono buoni motivi per ripulire

Il Nasdaq, pesantemente tecnologico, è sceso del 3,34% mercoledì e ha continuato a diminuire immediatamente dopo l’apertura di giovedì. Nella prima ora di negoziazione, tutti i principali indicatori sono stati caratterizzati da volatilità. Inizialmente sembrava che il Nasdaq stesse continuando a cadere, prima di voltarsi.

Tuttavia, questo è l’aspetto di Wall Street alla chiusura di giovedì:

  • L’ampio indice S&P 500 è sceso dello 0,1 percento.
  • Il Dow Jones Industrial Average è sceso dello 0,47%.
  • Il Nasdaq heavy-tech è sceso dello 0,13 percento.

Diversi titoli tecnologici hanno continuato a diminuire giovedì. Le azioni Apple hanno chiuso in calo dell’1,67%, mentre le azioni Tesla sono scese del 2,15%.

Giovedì le azioni di Microsoft hanno chiuso in ribasso dello 0,79%.

rotazione

Anders Tandberg-Johansen e Sverre Bergland gestiscono da quasi due decenni DNB Teknologi A, il più grande fondo tecnologico norvegese.

Mercoledì sera, i mercati azionari statunitensi, in particolare i titoli tecnologici del Nasdaq, sono scesi dopo i forti segnali della Federal Reserve della banca centrale che gli aumenti dei tassi di interesse dovrebbero accelerare a causa dell’inflazione. Giovedì la borsa di Oslo ha registrato un forte calo, particolarmente colpita dalle società tecnologiche.

Il direttore responsabile Tandberg Johansson non è intimidito dal crollo del mercato azionario, anche se accade all’improvviso. Ritiene che una Fed più aggressiva, cioè una banca centrale che alza i tassi di interesse, renda gli investitori più esigenti e critici, perché in tal caso sarà più allettante, ad esempio, spostare denaro dalle azioni ai titoli a reddito fisso.

Le correzioni sono sempre difficili da prevedere. Allo stesso tempo, vediamo buoni motivi per uscire dalle parti non redditizie, non realistiche e di alto valore del mondo tecnologico. La Fed falco di ieri fornisce ancora l’incentivo a ruotare da parti più costose del mercato a società a prezzi più discreti in cambio di crescita, dice.

READ  Oslo Bors tinta unita in verde - il nuovo arrivato ha terminato al 101 percento

Lo sviluppo non si ferma

I titoli tecnologici hanno ricevuto una spinta in più durante la pandemia, con uffici domestici e un maggiore utilizzo di soluzioni digitali. I manager di DNB credono che questo sia uno sviluppo che continuerà, anche se stiamo uscendo dalla pandemia.

La digitalizzazione della società continua molto rapidamente e il futuro del settore tecnologico potrebbe non essere mai stato più entusiasmante. Siamo in una fase iniziale con, tra le altre cose, intelligenza artificiale, automazione, 5G, “Internet delle cose” e veicoli semoventi, afferma Tandberg Johansen.

Allo stesso tempo, indica che i tentativi di regolamentare la “big tech” continueranno con forza immutata e che il grande mercato delle criptovalute sarà eventualmente soggetto a ulteriori regolamentazioni.

Credi in Telenor

Tandberg Johansen è desideroso di determinare vincitori e vinti sul loro suolo natale in Norvegia. Ma per le aziende di tecnologia, media e telecomunicazioni (TMT), è elevato a potente Telenor come una buona opportunità di acquisto.

– In Norvegia, riteniamo che la quota di Telenor sia sottovalutata rispetto al modo in cui pensiamo che saranno i flussi di cassa futuri, afferma Tandberg Johansen.

Nonostante il declino della tecnologia e la possibilità di un mercato turbolento, non ha annunciato alcun cambiamento nello stile di gestione del fondo, ma tiene aperte tutte le possibilità.

Viviamo secondo il motto che “la regola è che non ci sono regole”, afferma Tandberg-Johansen.(Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o i nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un collegamento che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.

READ  Concorso fotografico #HeartofEurope - Østlandsforskning