Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

O’Brien ha vinto il SuperG nazionale; Emma Resnick è terza per gli juniores

Nina O’Brien, che ha trascorso molti anni alla Edwards, ha celebrato martedì la sua vittoria nazionale in SuperG ad Aspen. (U.S. Sky Team
Specialità del giorno)

A noi. Nonostante la pressione del Campionato alpino alpino mercoledì, gli organizzatori sono stati in grado di uscire dal Super-G di successo, la defunta Nina O’Brien di Edwards si è ritirata con la vittoria e la sua carriera – è diventata l’ottavo titolo nazionale martedì.

Il suo miglior esordiente di sci FIS in carriera nello slalom gigante e nello slalom con risultati da cinque a dieci nella stagione di Coppa del Mondo, e si è classificato nono come migliore del settore allo slalom di Coppa del Mondo a Semering, in Austria. (E la seconda prima gara più veloce) Alla più grande gara di discesa libera del mondo a Cortina de Ampezo, in Italia, O’Brien è stato una scelta chiara nei campi e ha iniziato la sua settimana del Campionato alpino statunitense con una vittoria in Super-G martedì.

Questo non è il primo titolo nazionale che ha vinto nel 2020-21, quando lo slalom gigante ha vinto il titolo nazionale italiano a Solda, in Italia, a novembre.



Westminster Sky e la norvegese Hannah Shereng hanno conquistato il terzo posto sul podio in 1,13 secondi, quasi un secondo (.99) sul palco pubblico, al ritmo di Chlomas O’Brien del Team X Alpine.

Sul palco junior, i canadesi – Sarah Bennett e Kiara “Kiki” Alexander – hanno preso 1-2 posti, mentre Emma Resnick dello Sky & Snowboard Club Weil si è classificata al terzo posto.



Durante l’intera stagione tecnologica della Coppa del Mondo 2020-21, O’Brien non ha mai vinto l’ultimo titolo nazionale Super-G sulle sue tavole Super-G – ai Campionati alpini statunitensi 2019 a Sugarloof, nel Maine. A noi. Nonostante il suo amore per il successo e la disciplina del Super-G ai Campionati alpini, ha riso quando gli è stato chiesto se in futuro avrebbe giocato ancora più sci Super-G ai Mondiali.

READ  Calcio, National Top League | I campioni dell'Inter quando Atlanta inciampò

“Ai miei allenatori (tecnici) non piace”, ha detto ridendo. “Vedremo … costruiamo passo dopo passo e lavoriamo prima con la tecnologia.”

Ha sorriso al suo orecchio mentre parlava di iniziare la settimana vincendo il suo ottavo titolo nazionale.

“Non ho mai guidato un Super-G prima d’ora … Penso di aver guidato dal Super-G con precedenti cittadini americani”, ha detto ridendo. “Non mi sono allenato molto, quindi voglio andare veloce, non ho altre aspettative oggi, se non quello di ricordarmi di non aver paura della velocità. Quindi sono stato molto felice di farlo in gara. È stato un un po ‘morbido e zuccherino, ma ovviamente mi sentivo molto a mio agio perché l’ho fatto. È così divertente. È così divertente tornare al Super G.

Lauren Lauren Lauren Rose, due volte campionessa mondiale olimpica e SuperG, ha rinnovato il suo terzo titolo nazionale con la sua vittoria sabato, portando i suoi 13 anni di carriera alle finali del SuperG di martedì.

Rose, vestita come un ragno nero con un tutù blu pallido e un unicorno arcobaleno, camminò lungo il corridoio e smise di dare i cinque agli allenatori, dopodiché la sua compagna di squadra e amica Alice Merryweather catturò tutto con un cobra. Di seguito, Rose è stata abbracciata dalla compagna di squadra in pensione Alice McKennis, dal compagno di squadra e compagno di squadra Tommy Ford e da suo padre Rob. C’era persino un magico unicorno ad accoglierla con il finale. Niente occhi asciutti a casa mentre versava champagne per festeggiare il suo ultimo round.

Mercoledì prossimo area di slalom nelle Alpi. La gara Super-G del Campionato alpino statunitense, che si svolgerà martedì, sarà combinata con il titolo nazionale consolidato alpino e la gara di slalom del Campionato alpino statunitense mercoledì.

READ  Parla italiano e la verità su Ibrahimovic mentre gioca per il Manchester United