Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Offre qualcosa che nessun altro può – VG

Padre e figlio: questa foto del gol nella partita del girone contro la Polonia è una delle tante prove dell’amore di Luis Enrique per l’attaccante spagnolo Alvaro Morata (a sinistra). Foto: AFP

L’allenatore della Spagna Luis Enrique (51) è descritto come un uomo insolitamente testardo, e potrebbe essere necessario sospettare l’attaccante, che ha segnato 18 sconfitte e due gol nelle ultime sette partite.

Inserito:

Ma Alvaro Morata (28) sembra essere bloccato come allenatore della Spagna preferito, e nei due periodi di Luis Enrique e in un totale di 28 partite come allenatore della Spagna, il 28enne di Madrid ha giocato in campo. 19 di loro (15 dall’inizio).

Venerdì, la Svizzera a sorpresa attende – senza il suo capitano Granit Xhaka – i quarti di finale a San Pietroburgo, in Russia. La strada si è aperta lì quando Morata si è tuffato elegantemente sulla fascia destra e ha sparato un missile di sinistra che solo la rete è stata in grado di fermare nei tempi supplementari nella finale di 8 gol e 8 parti contro la Croazia:

La prima semifinale spagnola del torneo da quando la storica tripla vittoria è stata completata a Kiev a Euro 2012 dovrebbe essere a portata di mano. È garantito che accada con Alvaro Morata al vertice.

– Giochiamo con Morata e altri dieci, ha rivelato alla stampa Luis Enrique dopo l’apertura negativa contro la Svezia e prima della partita contro la Polonia – per togliere ogni dubbio sulla posizione dell’attaccante in squadra.

E dopo la vittoria della Croazia, dove il giocatore della Juventus è stato il primo argomento della conferenza stampa, Luis Enrique ha alzato le spalle e ha chiesto “che cosa hai detto?”.

READ  Media italiani: sviluppato un piano intelligente per unire Messi e Ronaldo

– Ne parlo da mesi. Non siamo una squadra che non dipende da un giocatore specifico per segnare. L’allenatore della Spagna ha affermato che non c’è allenatore al mondo che non ammiri o lodi Morata.

Non tutti i suoi connazionali sono ugualmente entusiasti. Durante il Campionato Europeo – che ha fornito due gol e un rigore per un totale di 14 gol – un padre di tre figli ha espresso indignazione sui social media e ha minacciato di morte la famiglia allo stadio del Campionato Europeo nella sua casa di Siviglia.

Mia moglie e i miei figli sono venuti allo stadio con indosso abiti “Morata” sulla schiena e la gente li ha urlati contro. È dura. Morata ha detto in un’intervista con Cadena Cope che capisco che le persone si inchinano a me per le opportunità mancate, ma c’è un limite e Luis Enrique crede che spetti alla polizia.

Varata & Figli: Dopo aver vinto 5-0 contro la Slovacchia nella partita del girone, Alvaro Morata ha svolto una seduta extra con i suoi gemelli Leonardo e Alessandro sul prato. Foto: Reuters

Il popolo spagnolo è ossessionato dalla mancanza di obiettivi. Ma il compito che svolge è fondamentale per la nazionale spagnola, afferma il giornalista Carlos Forganes, che ha seguito Morata da quando ha cercato di sfondare al Real Madrid Castilla undici anni fa.

– Morata offre qualcosa che nessun altro può fare: mette una pressione straordinaria sui suoi centrocampisti e crea problemi per loro tutto il tempo, Forjanes continua al VG.

Da bambino, l’attaccante ha iniziato all’Atlético. È andato a Getafe (anche dalla capitale) prima di avere una possibilità nel sistema del Real Madrid. Da allora, si è cimentato al Chelsea, è tornato all’Atlético ed è ora alla sua seconda parentesi da giocatore della Juventus.

READ  Premier League, Florentino Perez | Crede che i campioni della Premier League dovrebbero essere puniti dopo il caos:

Durante il suo primo soggiorno a Torino (2014-2016) conosce la moglie italiana, Alice Campello. Hanno tre figli, tra cui i gemelli Leonardo e Alessandro, che hanno quasi tre anni, ed è probabilmente da qui che Morata trae l’energia che Luis Enrique tanto apprezza.

– Ti dà il sopravvento, difende come un centrocampista, domina in aria, segna, è forte fisicamente. È un giocatore che apprezziamo molto, afferma Luis Enrique, che ai suoi tempi come allenatore del Barcellona era una delle serie d’attacco più potenti nella storia del calcio come Lionel Messi, Neymar e Luis Suarez.

Per quanto riguarda la Spagna, il tecnico sembra lavorare con Alvaro Morata. Prima della partita con la Svizzera, Luis Enrique non ha avuto problemi a prendere il personaggio preferito. Né nei quarti di finale né nel resto degli Europei.

Hai visto una squadra migliore della tua in questo torneo?

– No, disse Luis Enrique, e si alzò e lasciò la seduta.