Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ogier ha conquistato il suo ottavo titolo WRC

Sebastien Ogier ha concluso il suo pieno impegno nel Campionato del Mondo Rally conquistando il suo ottavo titolo di Coppa del Mondo domenica.

Prima della Rivoluzione francese, i finlandesi Juha Kankkunen e Tommi Mäkinen erano i più vincenti nel Campionato del mondo di rally. Entrambi sono riusciti a collezionare quattro titoli ciascuno, vincendo così due titoli in più rispetto al tedesco Walter Rohr, all’italiano Mickey Piasion, allo spagnolo Carlos Sainz e al finlandese Marcus Gronholm.

Seguono poi una dozzina di lead con un titolo ciascuno, e questo elenco include, come sappiamo, Peter Solberg.

Conquistando la sua prima e unica vittoria nel 2003, il pilota norvegese Subaru che era in squadra con Makinen ha combattuto un’epica battaglia contro uno sconosciuto francese di nome Sebastien Loeb quell’anno.

Il pilota della Citroën aveva bisogno di tenersi alle spalle lo Spydeberg Express durante l’ultimo giro in Galles, ma Solberg ha voluto diversamente. Ha vinto il Rally, conquistando il titolo di Coppa del Mondo con un brutto punto.

Il caso continua sotto la pubblicità

Ma come è noto, nessuno dovrebbe disturbare un animale selvatico, quindi l’anno successivo Loeb puzzava di sangue. Ha iniziato vincendo i primi due round del Mondiale, il resto è storia.

Loeb ha vinto il titolo del Campionato del Mondo Rally nel 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011 e 2012, quindi qui stiamo parlando di nove titoli di Coppa del Mondo consecutivi.

E quando i concorrenti si sono finalmente liberati di Loeb, è apparso un altro francese di nome Sebastien.

Sebastien Ogier ha guidato il suo primo campionato mondiale di rally nel 2008, e nel 2010 è stato in grado di incoraggiare la sua vittoria nel primo round quando ha raggiunto la vetta in Giappone.

READ  Cristiano Ronaldo, Juventus | Nuove foto accelerano le voci di Ronaldo

Ha poi cambiato squadra prima della stagione 2012 quando è passato dalla Citroen Total alla Volkswagen Motorsport, che avrebbe definito la sua carriera. Dopo un anno al volante della Skoda Fabia S2000, era pronta per unire l’Ogier e la Volkswagen Polo.

Questo duo è stato inarrestabile e Ogier ha vinto il titolo della Coppa del Mondo nel 2013, 2014, 2015 e 2016. Quindi è passato a M Sport e ha preso i successivi due titoli al volante della Ford Fiesta, prima di interrompere una serie di vittorie al volante. per la Citroën C3 nel 2019. Ha ottenuto il terzo posto in quella stagione.

Ha poi firmato con la Toyota, con la leggenda Tommi Mäkinen come team manager, ed è arrivato anche ai vertici nella breve stagione covid-19.

La stagione di quest’anno è iniziata perfettamente con vittorie a Monaco e nuove vittorie in Croazia, Sardegna e Kenya, prima di decidere tutto a suo favore per vincere l’ultima gara a Monza questa settimana.

Pertanto, a Ogier rimarranno otto titoli della Coppa del Mondo suddivisi in tre diversi marchi automobilistici, perché ora il 37enne si dimetterà e correrà solo alcuni tour della Coppa del Mondo il prossimo anno.

È difficile descrivere questo tipo di sensazione. In qualche modo sembra vuoto perché è stata una stagione stancante come sempre, dove devi impegnarti molto per vincere il campionato, dice Ogier.

– Ma lo facciamo per momenti come questo. Molte grazie a tutti i membri del team. Senza di loro non siamo niente, e oggi siamo tutti campioni del mondo, quindi festeggiamo questo. Ciò che Toyota ha ottenuto è assolutamente straordinario e il team lo merita perché ci ha messo così tanto impegno.

READ  Anche Aubameyang vs Coutinho non c'entra niente

Ciò significa anche che Ogier e il normale lettore di mappe Julien Ingrassia sono separati.

La sensazione è ancora più forte quando so che è la fine del mio viaggio con Julian. Non avremmo mai potuto sognare un modo migliore per finirlo. Sapevamo di avere ancora molto da fare questo fine settimana e che non era ancora finito. Non abbiamo dovuto battere Elfyn, ma non siamo riusciti a rilassarci. E vincere alla fine è semplicemente perfetto.

Il compagno di squadra Elfyn Evans con il lettore di mappe Scott Martin era l’unico che poteva battere l’Ogier in generale, e il britannico ha fatto quello che poteva. Il caldo è stato quasi letale tra i due, ma poi Evans ha fermato la macchina e non è mai riuscito a recuperare i secondi persi in questo.

Evans è arrivato secondo a Monza, 23 punti dietro Ogier nella sintesi della Coppa del Mondo. Il belga Thierry Nouvel è arrivato terzo in Coppa del Mondo, a 31 punti da Evans.

Non c’erano piloti norvegesi nella classe WRC durante l’ultima gara di questo fine settimana, ma il figlio di Peter Solberg era al suo posto.

E nonostante il fatto che Oliver Solberg, che sta guidando in Svezia, abbia commesso lo stesso errore di Evans e abbia strozzato il motore due volte nell’ultimo test di velocità, ha mantenuto abbastanza velocità prima da poter avere la sua carriera migliore con il quinto posto al volante. Hyundai i20 coupé.

Nella classe WRC2, Andreas Mikkelsen aveva già deciso in vista del round di Coppa del Mondo di questo fine settimana, mentre il francese Yohan Rossel è diventato il campione della classe WRC3.

READ  Frieda Carlson e William Boruma:

La prossima stagione inizia come di consueto con il leggendario Rally di Montecarlo a gennaio, e il calendario preliminare mostra che si concluderà tutta in Giappone a metà novembre.

Tredici round di Coppa del Mondo sono previsti per il 2022, dopo di che sarà anche la fine della Rivoluzione francese che ha sconvolto il WRC dal 2004. Il francese Sebastien ha vinto 17 dei suoi 18 titoli di Coppa del Mondo – Loeb con nove e Ogier che ha finito con otto titoli mondiali. Titoli di Coppa.

Leggi anche: