giovedì, Giugno 20, 2024

Penso che il primo taglio dei tassi arriverà alla fine del 2024 – E24

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Nel suo precedente rialzo dei tassi la Norges Bank era arrivata al punto di indicare che il tasso d’interesse sarebbe aumentato anche a settembre. Ma secondo i principali economisti, possiamo guardare oltre i tagli dei tassi di interesse.

Pubblicato:

Kjersti Hoogland, capo economista di DNB Markets, afferma che il 4,25% sarà probabilmente il nuovo tasso di interesse normale per il prossimo futuro.

-Crediamo che il picco dei tassi di interesse arriverà a settembre, con A RiparoRiparoAumentare il tasso di interesse di 0,25 punti percentuali. Crediamo quindi in un picco del 4,25%. Allo stesso tempo, vediamo che è più probabile che l’ordine finisca sopra il 4,25% piuttosto che sotto. C’è un rischio al rialzo, dice Hoagland a E24.

Allo stesso tempo, ricorda che il mercato ha un prezzo ancora più alto rispetto a quello della Norges Bank. In questo caso ciò significherebbe altri due aumenti dei tassi di interesse, fino a un massimo del 4,50%.

DNB Le previsioni di mercato mostrano che l’economia sembra essere in recessione, spinta dal fatto che i consumi mostrano uno sviluppo più debole. Il capo economista osserva che i consumatori sono sempre più vincolati.

– In ogni caso, crediamo che questo livello rimarrà fino a dicembre del prossimo anno, dice Hoagland.

Continua a leggere E24+

– Molti di loro stanno esaurendo i risparmi

Prevedono un taglio dei tassi da parte della Norges Bank a partire dall’estate del 2024, afferma Marius Hof, capo economista di Handelsbanken.

READ  Un notevole calo della tecnologia a Wall Street: grandi fluttuazioni nella quota di Tesla

– Tali cose si sono mosse nel mercato e il rialzo può estendersi anche oltre. È molto probabile che la parte superiore venga spinta fuori in tempo, ma anche la distanza dal primo taglio, dice Hoff a E24.

– Questo dipende dai fattori nominali. Aggiunge che ciò non significa necessariamente un picco più elevato, ma piuttosto una durata più lunga.

Gli Stati Uniti potrebbero diventare un buffone sui tassi di interesse

Hoagland ritiene che ci siano molti fattori che giocano un ruolo nel determinare per quanto tempo il livello rimarrà al suo picco.

– A condizione che le grandi banche centrali occidentali inizino a ridimensionarsi in estate. Se sbagliamo, cosa che possiamo fare se guardiamo ad esempio agli Stati Uniti, il picco dei tassi di interesse potrebbe durare più a lungo qui da noi.

Seguire il taglio dei tassi di interesse - nel 2024: Kirsti Hoogland, capo economista di DNB Markets, e Marius Hof, capo economista di Handelsbanken.

– Abbiamo avuto un anno di recupero dopo la pandemia. L’effetto ketchup è alquanto vizioso. La gente adesso è più attenta. Ci saranno consumi più deboli fino al 2024, ma se sbagliamo, il picco del tasso di interesse sarà più alto di quanto suggeriscono le nostre previsioni, dice Hoagland, prima di aggiungere:

– Riteniamo inoltre che i prezzi delle case diminuiranno. Per la Norges Bank, ciò rappresenterebbe la conferma che l’aumento dei tassi di interesse osservato nell’ultimo anno sta aiutando.

È abbastanza certo che la Norvegia non taglierà per prima

Il tasso di cambio della corona è uno dei tanti scherzi futuri, sottolinea Hoagland.

READ  Giornata intensa a Wall Street, soprattutto per i titoli tecnologici

L’euro è attualmente a 11,60. Non crediamo che il tasso di cambio della corona aumenterà molto nel prossimo futuro. Ma se assistessimo ad un altro ciclo di svalutazione della corona, la Banca di Norges probabilmente aumenterà ulteriormente i tassi di interesse.

Come Hoagland, Hof è chiaro che ciò che accadrà nelle principali banche centrali del continente avrà importanza in futuro. Secondo lui, qualunque cosa accada, la Norges Bank non sarà la prima a tagliare i tassi.

– esattamente IL Assolutamente certo. La Banca di Norvegia ha alzato bruscamente i tassi di interesse a giugno. Questo era per la “modernizzazione”, soprattutto alla luce del debole tasso di cambio della corona. Hoff sostiene che i tassi di interesse tra i partner commerciali della Norvegia sono un fattore importante.

Il capo economista prevede che a settembre negli Stati Uniti i tassi d’interesse potrebbero subire una pausa, ma nel quarto trimestre ci sarà un aumento.

Il mercato è completamente in tensione, dice Hof, prima di rivolgere lo sguardo all’Eurozona:

– Secondo gli ultimi dati della BCE, vi è anche un’elevata probabilità di una rottura dei tassi a settembre, prima del rialzo definitivo nel quarto trimestre.

-Nessuno sa cosa sta succedendo

L’obiettivo di inflazione del 2% della Norges Bank resta irraggiungibile. Nel suo precedente rapporto sulla politica monetaria di giugno, la banca centrale stimava che probabilmente avremmo dovuto uscire nel 2026 prima di avvicinarci all’obiettivo.

L’inflazione complessiva potrebbe diminuire significativamente in futuro, ma l’inflazione di fondo rimane elevata, anche se il picco viene superato. Se i requisiti salariali verranno raggiunti ai livelli attesi, ciò porterà a un periodo prolungato di inflazione core elevata. Hof afferma che ciò porterà anche ad un prolungamento dei tassi di interesse di punta.

READ  Frode sull'intelligenza artificiale

– Nessuno sa cosa accadrà nel 2026, ma ci vorrà del tempo.

Hoagland è d’accordo:

A partire dal prossimo anno, l’inflazione totale scenderà dal 5,8% in media annua al 4,4%. Non vediamo numeri elevati negli anni 2 fino al 2026. Pensiamo che Norges farà fatica ad avvicinarsi al 2%.

– Quale sarà il nuovo tasso di interesse di riferimento per i norvegesi in futuro?

La risposta è molto incerta. Entro la fine delle nostre previsioni nel 2026, il tasso di interesse sarà del 3,25%. Se questo sia un livello normale, non posso dirlo con certezza. Un’inflazione al 3% non è sufficiente. Penso che dobbiamo lamentarci del fatto che il livello naturale del tasso di interesse di riferimento è più alto di quanto lo fossimo in passato.

– Siamo stati viziati dal livello dei tassi di interesse in Norvegia in passato?

– Sì, ma allo stesso tempo la crescita dei salari è più elevata. Un tasso di interesse di riferimento più alto significa che la maggior parte dei norvegesi si troverà in condizioni molto peggiori nel lungo periodo, afferma Hoagland, il che è tutt’altro che certo.

More articles

Latest article