Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Pep Guardiola, Manchester City |  Rabbia per le azioni di Pep Guardiola: – Vergognoso

Pep Guardiola, Manchester City | Rabbia per le azioni di Pep Guardiola: – Vergognoso

Il Manchester City e l'allenatore Pep Guardiola avevano tutte le ragioni per sentirsi a proprio agio nel perdere un punto contro il Liverpool domenica. I padroni di casa hanno dominato la partita nel secondo tempo, ma non sono riusciti a pareggiare i conti, quindi il big match si è concluso con un pareggio per 1-1.

Tuttavia, l'allenatore del City non è stato molto loquace dopo la battaglia di Anfield e diversi giornalisti hanno dovuto faticare per strappare qualche parola allo spagnolo. Uno di quelli che ha dovuto lottare è stato il reporter di beIN Andy Kerr.

Il modo in cui Guardiola si è comportato nell'intervista con Kerr ha spinto l'importante e controverso conduttore televisivo Richard Keyes a rispondere. Keys è diventato un volto televisivo familiare dopo diversi anni presso Sky Sports. Ora conduce le trasmissioni della Premier League di beIN.

– Vergognoso

Keys sottolinea che non è la prima volta che Guardiola rende difficile la sua posizione nelle interviste post partita.

Leggi anche. Il profilo della Norvegia si riflette nella squadra nazionale

– Tutti hanno dato tutto, tranne Pep Guardiola, ancora una volta nell'intervista post partita. Che succede a questo ragazzo? Guardiola è stato decisamente scortese con il nostro corrispondente, il competentissimo Andy Kerr. Se fossi Kerr, mi fermerei e andrei avanti, dice Keyes donna.

– Allora gli dissi che Guardiola era vergognoso. non importa. Non ci ha offerto nulla: solo una risposta di una sola parola e un sorriso sciocco. Ha guardato Kerr come se fosse stato ferito dagli stivali, e il dossier televisivo non ha fatto altro che aumentare la sua rabbia nei confronti dell'allenatore del Manchester City.

READ  Formula 1, Max Verstappen | Verstappen è frustrato dopo l'inizio dell'incubo:

Inoltre, sottolinea che beIN non è l'unico operatore televisivo a soffrire per le interviste di Guardiola.

– Ha fatto la stessa cosa la settimana scorsa. Lo fa quasi tutte le settimane. Mi è stato detto che si è comportato allo stesso modo nei confronti del mio amico Jan Åge Fjørtoft (Viaplay), ma non ho parlato con Jan, quindi non ne sono sicuro. Keys dice che Guardiola parla con i giornalisti solo perché ha un contratto che prevede che lo faccia.

Come sapete, Fjørtoft lavora come corrispondente per i canali norvegesi Viaplay e spesso intervista grandi star riguardo alle partite.


Non volevo parlare

L'ex attaccante norvegese ha parlato con Guardiola anche dopo la partita rilevante con il Liverpool e poi ha ricevuto diverse risposte più lunghe.

Leggi anche: Ole Gunnar Solskjaer è aperto a un nuovo ruolo

Lo spagnolo ha parlato, tra le altre cose, dell'intensità della partita ad Anfield e della qualità degli avversari domenica.

Quando Fjortoft gli ha chiesto informazioni sullo stato del controverso calcio di rigore nei tempi supplementari, in cui Jérémie Doku ha colpito con le maniglie il petto di Alexis McAllister del Liverpool all'interno dell'area dei 16 metri, ma è scappato, Guardiola non è stato particolarmente loquace.

– Non l'ho visto né parlato di lui. Parleremo del passato, ha risposto il tecnico del City alla domanda del norvegese.

Liverpool e Manchester City si contendono la vetta della classifica della Premier League inglese, insieme all'Arsenal. Quest'ultima squadra e il Liverpool hanno totalizzato 64 punti ciascuno finora in questa stagione, mentre il City è indietro di 63 punti.

READ  Trofeo Bomba nella Sunnmørsposten Cup - smp.no