venerdì, Giugno 21, 2024

Perché gli accademici non dovrebbero impegnarsi in politica

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

●Discussione Per Arne Björkum

Non dovremmo usare la scienza per dire alle persone o ai politici cosa fare.

Quando esprimi la tua posizione politica, rischi che coloro che non sono d’accordo con ciò che trovi nella tua ricerca inizino a fare domande sulle tue motivazioni, scrive l’autore. Una volta posta la domanda, il danno è fatto.

Questo testo è un post di discussione. Il contenuto del testo esprime l’opinione dell’autore.

Molti accademici Trovo naturale impegnarsi nel dibattito politico, ma voglio sfidare chi lo fa.

Libertà di espressione accademica

Trasmettono il controverso: – Parte del lavoro dei ricercatori è sfidare la verità

Quando annunci Dal tuo punto di vista politico, rischi che coloro che non sono d’accordo con ciò che trovi nella tua ricerca inizino a mettere in discussione le tue motivazioni. Una volta posta la domanda, il danno è fatto. Ciò significa che il tuo coinvolgimento politico ha sottovalutato il valore di ciò per cui sei pagato.

questo non significa Che dovremmo isolarci. Siamo tenuti a fornire informazioni generali. Dobbiamo garantire che la base fattuale per la discussione politica sia la migliore possibile.

Ciò non significa che dovremmo isolarci. Siamo tenuti a fornire informazioni generali.

Per Arne Björkum

Tuttavia non lo faremo Usa la scienza per dire alle persone o ai politici cosa fare. Quando i politici vogliono consigli su cosa fare, spesso istituiscono un comitato in cui sono invitati a partecipare professionisti senior, insieme a politici e burocrati.

Quello che sto cercando Da evidenziare è l’importanza dei ruoli nella società. Impegnandosi in politica, gli accademici, di propria iniziativa, hanno ampliato il loro ruolo nella società.

READ  Coronavirus: cosa si sa, si ignora e si voleva sapere sulla variante Omigron?

ricerca

Ricercatore e attivista? Dobbiamo essere in grado di parlare apertamente quando sappiamo che stiamo andando in una direzione dannosa

Allora possiamo chiederci Perché i politici non hanno provato a fermarci? Devono rispondere da soli, ma penso che parte del motivo sia che quando ci criticano, tiriamo fuori la nostra carta vincente: la libertà accademica. È importante, ma in realtà dipende solo dalla nostra capacità di decidere come organizzare e portare avanti l’insegnamento e cosa cercare.

L’ho fatto però Una certa comprensione che i politici rifiutano, ma perché i rettori delle università nel settore dell’istruzione superiore non dicono che non veniamo pagati per gestire la politica? Non vedono che così facendo rischiamo di indebolire la fiducia nella ricerca?

ricerca

Punti salienti della ricerca su clima, genere e Medio Oriente: — Non posso essere un attivista e un ricercatore allo stesso tempo

More articles

Latest article