Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Perdono ore prima dell’esecuzione – VG

Inizia a vivere: Julius Jones (41).

Il governatore dell’Oklahoma ha salvato la vita all’assassino condannato Julius Jones

Inserito:

Jones, 41 anni, avrebbe dovuto essere giustiziato per iniezione in Oklahoma alle 16:00 ora locale giovedì. Il suo caso ha ricevuto l’attenzione nazionale negli Stati Uniti, compreso il coinvolgimento di Kim Kardashian.

L’ultimo tribunale dell’Oklahoma aveva raccomandato la scorsa settimana la commutazione della pena in ergastolo.

Jones è stato condannato a morte per l’omicidio nel 1999 dell’uomo d’affari Paul Howell dopo un dirottamento d’auto.

Ha sempre affermato la sua innocenza e ha affermato che i suoi coimputati erano responsabili dell’omicidio. Tuttavia, i pubblici ministeri hanno affermato che le prove contro Jones sono schiaccianti e che la pena di morte dovrebbe essere sostenuta. Gli avvocati di Jones, tra le altre cose, hanno presentato una lettera da un detenuto in una prigione dell’Arkansas affermando che Christopher Jordan, che era con Jones quando Howell è stato assassinato, aveva confessato gli omicidi contro di lui.

Breaking Joy: i sostenitori di Jones davanti all’Oklahoma State Capitol.

Poche ore prima dell’esecuzione, il governatore Kevin Stitt ha deciso di commutare la condanna in ergastolo, ha scritto. AP.

– Dopo aver attentamente esaminato e valutato i materiali da tutte le parti, ho deciso di trasferire la condanna all’ergastolo senza possibilità di rilascio.

I sostenitori di Jones applaudono fuori dall’Oklahoma State Capitol.

– Oggi possiamo festeggiare. Il reverendo Keith Gossel dice che è un giorno per conoscere tutti coloro che hanno incontrato e combattuto per Julius.

Hanno anche combattuto per il figlio: Madeline Davis-Jones si aspettava una lettera per un incontro con il governatore all’inizio di questa settimana.

Anche sua madre è soddisfatta della decisione del governatore.

READ  Matt Eric "Il re tigre"

“Per più di 20 anni sono stata ossessionata dal pensiero di vedere mio figlio morire nella camera di esecuzione per aver commesso un omicidio mentre era a casa con la famiglia”, dice la madre Madeline Davis-Jones.

Crede che suo figlio abbia scontato la sua pena senza alcun motivo e ha promesso di lottare per la sua assoluzione.

Secondo quanto riferito, dieci persone sono state giustiziate finora quest’anno negli Stati Uniti deathpenaltyinfo.org. Questo è lo stesso numero dell’anno scorso.

L’Oklahoma ha fissato una data per altre sei esecuzioni, una al mese da ottobre a marzo.

ieri Il Mississippi ha effettuato la sua prima esecuzione Dal 2012.