Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Persecuzione dei gay in Russia: rischio di 10 anni di reclusione

Persecuzione dei gay in Russia: rischio di 10 anni di reclusione

La vita sta diventando sempre più insopportabile per le lesbiche e i gay in Russia.

Negli ultimi anni, il regime autoritario di Putin ha approvato diverse nuove leggi contro le persone LGBT.

Dal 2013 è illegale per i russi pubblicare informazioni sui cosiddetti rapporti sessuali non tradizionali.

Tre anni fa è stata modificata anche la Costituzione russa. Successivamente è stato imposto il divieto di matrimonio tra persone dello stesso sesso.

L’anno scorso è stata introdotta un’altra nuova legge. E ora viene applicato per la prima volta.

Dichiarare estremiste le persone LGBT

Lo scorso autunno, la Corte Suprema russa ha dichiarato il movimento LGBT un'organizzazione estremista.

Come risultato della nuova legge, le organizzazioni LGBT sono state bandite in tutto il Paese. La bandiera arcobaleno è oggi considerata un simbolo estremista in Russia. Sempre più minoranze sessuali devono nascondere il proprio orientamento.

Rischio carcere: la polizia russa arresta un attivista a Mosca nel 2012. Secondo l'associazione FRI essere gay in Russia sta diventando sempre più difficile. Foto: AP
Mostra di più

Rischi 10 anni di carcere

All'inizio di questo mese, la polizia russa è intervenuta contro la discoteca gay “Pose” nella città russa di Orenburg.

Due dipendenti sono stati arrestati e ora sono detenuti e accusati di appartenere ad una “organizzazione estremista”.

Si tratta del primo caso di questo genere in Russia. Se giudicati colpevoli rischiano 10 anni di carcere.

secondo Tempo di Mosca Si prevede che gli arrestati siano il direttore generale del locale e il direttore artistico della discoteca.

Sono stati detenuti fino al 18 maggio.

Vuoi creare paura

Secondo Vilgar Eidsvik, capo dell'associazione FRI, le autorità russe vogliono creare paura e incertezza tra le persone LGBT.

FRI è un'organizzazione di interesse che lavora per l'uguaglianza e contro la discriminazione contro le persone che violano le norme di genere e sessuali.

Eidsvik afferma che l'arresto conferma qualcosa che temeva da quando è stata approvata la nuova legge.

-Puoi essere definito un “estremista” per le cose più ridicole. Come uscire in uno strano nightclub o semplicemente indossare il simbolo dell'arcobaleno.

Eidsvik ritiene che le persone della comunità LGBT siano ora vittime di bullismo e ritornino allo scoperto.

Dice che in Russia esiste una cultura della paura, dove le persone denunciano i propri vicini e la polizia e i pubblici ministeri sono liberi di perseguire le persone gay.

– Se in questo caso c'è una condanna, significa che nessuno è al sicuro, dice Eidsvik.

READ  Boris Johnson dopo aver visitato Kiev: - La più grande conquista militare del ventunesimo secolo - F.G