Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Piccoli azionisti con 345 milioni di missili petroliferi – E24

Migliaia di piccoli azionisti partecipano all’imbarco Quester. Il mese scorso, la quota è aumentata del 175 percento alla borsa di Oslo.

Qui in una delle sedi dell’azienda in Canada.

Inserito:

Mercoledì l’indice principale della borsa di Oslo ha chiuso in rialzo dello 0,63 per cento. Questo accade con l’aumento del prezzo del petrolio. Alla chiusura, il prezzo di un barile di petrolio del Mare del Nord (burning spot) è di 81,3 dollari. È un aumento dell’1,42 percento da mezzanotte.

La società canadese di petrolio e gas Questerre ha continuato il suo forte rally questa settimana, dopo essersi leggermente ritirata martedì.

Il titolo è aumentato del 22,07 percento mercoledì. Anche le azioni di Quester sono aumentate di circa il 39 percento lunedì.

Lunedì, Sparebank 1 Markets ha aumentato il prezzo obiettivo per le azioni Questerre da 1,5 corone a 4 per azione e ha cambiato la raccomandazione di acquisto da neutrale a lunga. L’analisi ha tenuto conto del fatto che Questerre potrebbe chiedere un risarcimento in relazione alle autorità del Quebec in Canada che vogliono vietare le attività petrolifere e del gas nella provincia.

Il titolo è aumentato del 174,3 percento il mese scorso e dell’86,64 percento la scorsa settimana, secondo i dati di Infront.

Nell’azienda pagine private Nordnet è il maggiore azionista con un cosiddetto account candidato. È un gruppo di piccoli azionisti che possiedono azioni tramite, ad esempio, un conto di risparmio azionario.

Al 4 gennaio, 3.251 azionisti possiedono azioni di Questerre tramite Nordnet. A quel tempo, 127 milioni di azioni erano di proprietà dei clienti Nordnet. Alle 16:00, ciò corrisponde a un valore di 345 milioni di NOK.

I nuovi azionisti potrebbero essere arrivati ​​durante il giorno in cui la posta in gioco è aumentata, dice l’esperto di investimenti di Nordnet Mads Johannesen a E24.

Zaptec arriva dopo l’avviso di aumento delle entrate

Flyr, Zaptec ed Entra sono tra le società che hanno fornito la notizia da quando lo scambio si è chiuso martedì.

Le entrate del quarto trimestre di Zaptec si sono chiuse a 192 milioni di NOK. Questo è un aumento del 143 percentoIl produttore di caricabatterie per auto elettriche ha annunciato, martedì sera, che gli ordini registrati per il trimestre sono stati pari a 149 milioni di corone norvegesi, con un aumento dell’88% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Le azioni Zaptech sono aumentate del 13,14 percento nel pomeriggio.

La società immobiliare Intra ha annunciato, mercoledì mattina, la sua presenza Ha stipulato un accordo per vendere una porzione più ampia del suo portafoglio a Stavanger alla proprietà SVG appena creata. Il valore totale della transazione per Entra è di 963 milioni di corone norvegesi. Il titolo Intra ha chiuso in rialzo dell’1,73%.

Numeri di traffico e corsi di disegno da Flyer

pubblicità volantino I loro numeri di traffico per dicembre prima dell’apertura della borsa. Hanno mostrato che la compagnia aerea aveva quasi 51.600 passeggeri, circa 9.000 in meno rispetto a novembre. Anche il grado di riempimento e di ingresso dell’unità è diminuito.

Questi numeri arrivano il giorno successivo dopo che Flyer e altre compagnie aeree hanno visto un rimbalzo alla Borsa di Oslo martedì.

Martedì pomeriggio è stato inoltre chiarito che il prezzo di sottoscrizione per le nuove azioni Flyr sarà di 0,95 NOK ciascuna. A novembre, la società ha annunciato che avrebbe raccolto 250 milioni di NOK e quindi Flyr avrebbe emesso 2.631.57.894 nuove azioni.

Le azioni di Flyr hanno chiuso martedì a 2,19 NOK dopo un aumento del 13,77% per la giornata, che era l’ultima possibilità di acquistare azioni e assegnare diritti di sottoscrizione.

Mercoledì, il titolo è stato scambiato a 1,61 NOK senza problemi di diritti.

Come Flyr, SAS e Norwegian hanno visto un aumento martedì, ma mercoledì le azioni puntano nella direzione opposta. Il titolo SAS è sceso di circa il 4,05 percento dopo aver superato il 13 percento martedì. La quota norvegese è invece aumentata dell’1,4%.

La tecnologia si trova in Asia e negli Stati Uniti

Le azioni hanno puntato al ribasso per i mercati azionari dell’Asia-Pacifico mercoledì mattina.

L’indice Nasdaq, pesantemente tecnologico, conduce più in basso all’apertura del mercato azionario di Wall Street. I risultati arrivano dopo i numeri sorprendentemente forti del settore privato statunitense.

Il Dow ha battuto il suo secondo record consecutivo martedì sera, ma i titoli tecnologici sono rimasti molto indietro. Il Nasdaq ha chiuso la giornata in calo di oltre l’uno per cento, con colossi come Apple, Tesla e Amazon in rosso.

Più tardi mercoledì sera, i verbali della precedente riunione sui tassi di interesse verranno trasmessi alla Federal Reserve statunitense. In questa riunione, la banca centrale ha deciso di accelerare la riduzione dei suoi acquisti di sussidi, che potrebbero essere gradualmente eliminati a marzo.

READ  Media italiani: questa settimana segna la fine dell'avventura dell'Inter