Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Politica norvegese, il caso Nett på

Internet è al centro della questione Questi i commenti scritti dal caporedattore Nettavisen.

Sembra un’eternità, ma in realtà sono passati solo otto mesi da quando il governo ha nominato l’allora capo della NATO Jens Stoltenberg governatore della banca centrale norvegese. Ogni giorno che è passato da allora mostra quanto sia stata sbagliata quella decisione.

A volte la fortuna è meglio del buon senso, e in seguito sembra una decisione completamente sbagliata riportare il capo della NATO Jens Stoltenberg alla carica di capo della Norges Bank.

Il solo pensiero di un capo inesperto dell’Alleanza per la Difesa nella situazione più drammatica della storia dell’Europa del dopoguerra dovrebbe destare allarme, non meno preoccupante per il fatto che sta per accadere.

Leggi il comunicato stampa del 4 febbraio 2022: Jens Stoltenberg nominato Governatore della Banca Centrale

Se altri paesi della NATO, guidati dagli Stati Uniti, non fossero intervenuti, l’alleanza di difesa avrebbe avuto un nuovo leader negli scontri con Vladimir Putin. Oggi, il sostegno della NATO e il Segretario generale Jens Stoltenberg dimostrano che ha dimostrato la fermezza e l’autorità che hanno unito i paesi della NATO nella ferma opposizione all’aggressione russa.

Qualcun altro può fare un lavoro migliore di Jens Stoltenberg?

È dubbio che il punto di partenza sarebbe quello di essere gettato come leader in una situazione tragica. Questo non vuol dire che Jens Stoltenberg sia insostituibile (non c’è nessuno), ma è stato in grado di navigare nella NATO durante il periodo più drammatico dell’organizzazione, e il supporto dell’alleanza è stato fondamentale per l’Ucraina per poter combattere la Russia.

READ  Intelligence ucraina: - Ha almeno tre mariti

In questo senso, Jens Stoltenberg era l’uomo giusto al posto giusto in un drammatico anno di guerra.

Il diritto delle donne al posto giusto

Per la sua vicinanza all’apparato del potere, Jens Stoltenberg è stato preferito al vice governatore della Banca centrale Ida Waldenbach, diplomato in modo accademico, come capo della Banca di Norvegia. Con il dibattito odierno sulle azioni delle donne nelle società a responsabilità limitata, sembra strano anche guardare indietro. Pertanto, il governo voleva che un ex politico diventasse un governatore della banca centrale di fronte a una giovane donna con un’esperienza fresca e moderna.

Se tutto fosse andato in questo modo, il primo ministro Jonas Gahr Store avrebbe dovuto affrontare quotidianamente decisioni sui tassi di interesse e altre valutazioni dell’ex primo ministro laburista Jens Stoltenberg.

Oggi, nessuno sostiene che ci siano legami politici tra i laburisti e il capo della Norges Bank, né è stata criticata sul fatto che la fissazione dei tassi di interesse sia qualcosa di diverso dalle radici professionali. È vero che si è discusso sul mandato della banca centrale e sul ritmo degli aumenti dei tassi di interesse, ma è successo senza essere disturbati dai riferimenti alla storia condivisa del partito.

Ida Woldenbach era la donna giusta al posto giusto e l’indipendenza della Norges Bank è coerente.

Cosa possiamo imparare da questo caso?

L’idea di riportare il capo della NATO in Norvegia nel mezzo di una crisi internazionale, e il desiderio di assumere il politico più famoso del Partito Laburista come governatore indipendente della banca centrale, erano fondamentalmente e praticamente sbagliati.

READ  Birmania, Telenor | La società di telefonia mobile ha venduto al miliardario sulla "lista sporca". La Norvegia è oggetto di dure critiche

Forse i sostenitori delle qualità di leadership di Jens Stoltenberg sono stati accecati, chiudendo gli occhi sulle obiezioni. Un processo decisionale affrettato ed emotivamente guidato avrebbe potuto causare gravi danni se non ci si fosse voltati in tempo.

Non è stata la previsione, ma le circostanze felici che sono finite sul proiettile.

Il fatto che ci fossero candidati più qualificati e la discussione pubblica sui candidati ha reso facile il cambio degli straordinari.

E il risultato è stato migliore di quello che meritava, lasciandoci con il rispettato capo della NATO e il governatore della banca centrale per le loro posizioni.