Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Post: Perché Bitcoin usa così tanto potere? È una specie di gioco per cui le macchine usano la maggior parte dell’energia

Mentre la maggior parte dei sistemi informatici è diventata più efficiente negli ultimi anni, gli sviluppi sono andati nella direzione sbagliata per bitcoin. Nel 2012, la potenza media del computer corrispondente alla 16a cifra nel modulo TH/S è stata utilizzata per controllare la blockchain. Quest’anno si spende lo stesso lavoro 139 Milioni della stessa unità di misura della potenza di calcolo.

Robert Ness

Robert Ness (Foto: Per Ståle Bugjerde)

Allo stesso tempo, il volume degli scambi di bitcoin è diminuito da 2,5 milioni di bitcoin al giorno a 2 milioni di bitcoin.

Per comprendere questo aumento, bisogna dare uno sguardo approfondito a come funziona Bitcoin. Per i bonifici bancari regolari, le banche e i sistemi di pagamento internazionali assicurano che i pagamenti vengano effettuati correttamente. Nel mondo delle criptovalute, i pagamenti vanno direttamente tra le persone. Ci sono volontari che possiedono un computer e controllano che tutto vada bene.

Per assumere questa funzione di controllo, ricevi pagamenti sotto forma di Bitcoin. Questo è il processo di controllo che chiamiamo riscatto bitcoin. Per incentivare i giocatori a lavorare in modo efficiente, paghi per blocco e viene pagato solo un giocatore alla volta.

C’è un nuovo blocco di transazioni ogni dieci minuti. Per un computer, ci vuole solo un microsecondo per verificare tutte le transazioni e potrei eseguire questi account dal mio computer di casa. In questo modo, il sistema Bitcoin può essere molto efficiente.

Ma c’è un problema. Il pagamento viene fornito con bitcoin e decidi fin dall’inizio quanto bitcoin dovresti ottenere per verificare i pagamenti. Nel 2012, il prezzo di Bitcoin è salito a poco più di dieci dollari. Pagando 25 bitcoin ogni dieci minuti, il valore era di $ 36.000 al giorno. Ciò significa che chi controlla le transazioni può sostenere lo stesso importo sui costi di elettricità e PC.

Oggi il prezzo del bitcoin è di $ 43.000 e ottieni 6,25 bitcoin per blocco. E con lo stesso conto, ti imbatti in quasi 40 milioni di dollari al giorno. Oltre al nuovo bitcoin, ricevi anche una piccola somma da chi fa trading.

Pertanto, il pagamento giornaliero medio è aumentato da $ 70.000 nel 2012 a $ 43 milioni finora quest’anno. Si tratta di un aumento di 600 volte.

Quindi, a parità di altre condizioni, i giocatori potranno spendere 600 volte quello che spendono in elettricità e computer.

Il sistema Bitcoin è molto aperto in molti modi, e la capacità dei dati utilizzati in qualsiasi momento è apertamente disponibile: ora circa 140 milioni di TH/s. I computer solitamente utilizzati gestiscono 28 TH/S ciascuno, quindi vengono utilizzati cinque milioni di computer.

Questi computer non condividono la funzione tra loro, svolgono esattamente la stessa funzione.

Il vantaggio di questo è che si può essere certi che tutte le transazioni saranno accuratamente controllate. Con uno o pochi computer, c’era il rischio che qualcuno aggirasse le transazioni e incidesse sui pagamenti.

Lo svantaggio di molti computer è che ognuno consuma pochi kilowatt di energia. Quindi, finisce per utilizzare la stessa quantità di elettricità di dieci milioni di appartamenti.

Un piccolo dettaglio divertente è che non è il controllo che richiede così tanto tempo. Per garantire l’autenticità della blockchain, ogni blocco ottiene il proprio “ID hash” che viene dopo che tutte le transazioni sono state crittografate.

Il mio computer di casa era in grado di eseguire 100.000 calcoli al secondo. Ma è noto che ci dovrebbero essere dieci minuti tra ogni blocco. Per essere sicuri che questo calcolo richieda effettivamente dieci minuti, questo calcolo è stato trasformato in un gioco: devi aggiungere un numero intero casuale alla fine delle transazioni.

Con una tassa aggiuntiva sull’elettricità per estrarre Bitcoin, i vincitori riceveranno meno soldi per l’elettricità


Questo deve essere fatto fino a quando le prime cifre iniziano con zero. Attualmente, si deve indovinare un numero che significa che i primi 19 numeri iniziano con uno zero. Poiché stai usando sia numeri che lettere, ci sono un certo numero di combinazioni. C’è così tanto che il mio computer passerà da 100.000 al secondo a spendere 43 milioni di anni.

Questo è il gioco in cui i computer trascorrono la maggior parte del loro tempo.

Se il prezzo del bitcoin sale, sarà possibile aumentare di conseguenza il consumo di energia. Tuttavia, non ci sarà un aumento costante, poiché il pagamento viene dimezzato ogni quattro anni.

È possibile cambiarlo e ci sono due semplici soluzioni.

  • Uno è introdurre una nuova valuta che viene utilizzata solo come pagamento per il riscatto, ed è legata al prezzo dell’elettricità. Quindi sarai facilmente in grado di ridurre la spinta, in modo che il consumo di energia sia ridotto.
  • La seconda possibilità è che non sia necessario che milioni di computer facciano effettivamente lo stesso lavoro. Allora potresti in alternativa dare il lavoro a chi riesce a mostrare maggiore fedeltà al sistema, ad esempio possedendo più bitcoin.

Entrambe le soluzioni sono utilizzate in parte da altre criptovalute.

Il motivo ufficiale per cui queste modifiche non sono state apportate è che il processo Bitcoin è diventato meno sicuro. Forse questo è un argomento parziale, ma in questo caso forse il sistema non è abbastanza robusto?

È allettante pensare che con ben 43 milioni di dollari al giorno e buone vendite di macchinari personalizzati, ci sono molti che hanno un incentivo a mantenere la soluzione attuale.

In Norvegia, i data center impegnati nell’estrazione di bitcoin ricevono tariffe elettriche inferiori. L’Università di Cambridge stima che circa lo 0,7% dell’estrazione globale di bitcoin avvenga in Norvegia. Queste cifre indicano che i giocatori ricevono 100 milioni di NOK all’anno in tasse elettriche ridotte. Poiché la bolletta elettrica più bassa consente a più computer di essere nella rete bitcoin, questo porterà a un maggiore consumo di energia.

Suona bene con l’energia rinnovabile in Norvegia. Ma finché il consumo di energia viene trasferito solo in Norvegia, l’energia marginale verrà dall’Europa, anche se i computer si trovano in Norvegia.

Quindi la soluzione per la Norvegia non è, come suggerito da Sturle Sunde in DN il 15 settembre, costruire centrali idroelettriche per alimentare le macchine, o continuare l’attuale schema per dare energia a basso costo ai vincitori di bitcoin.

La soluzione è l’opposto. Con una tassa aggiuntiva sull’elettricità per estrarre bitcoin, i vincitori riceveranno meno soldi per l’elettricità. Quindi, il consumo di elettricità e anidride carbonica2Le emissioni diminuiscono.(Termini)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o i nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un collegamento che conduce direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per ulteriori condizioni vedi qui.

READ  Ecco come vivi quando non mendichi in Norvegia - Dagsavisen