Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Queste sono bevande molto popolari e facili ora

Queste sono bevande molto popolari e facili ora

Ricetta per bevande alla moda

Abbiamo trovato le ricette per 5 dei nuovi drink più chiacchierati del momento.

Abbiamo dovuto mettere insieme un elenco di cinque bevande alla moda per vedere cosa andava di moda sia sui media tradizionali che sui social, quindi c’era molto da scegliere.

Ma prima di immergerci nelle singole bevande che abbiamo selezionato, è bene esaminare alcune tendenze generali.

Che cosa è di tendenza?

Continua a farsi sentire, tra gli altri, il trend NoLo (no o low alcol), i cosiddetti “mocktail”, ovvero i cocktail analcolici.

Molto apprezzati sono anche gli alcolici, ovvero quando di solito mescoli gli amari con un tipo di spumante; Che si tratti di spumante, soda o qualcos’altro. Aperol Spritz è il più popolare di questi.

Tequila e spezie

C’è anche una tendenza retrò in cui bevi vecchi classici in cocktail e altri drink.

A volte basta aggiustare un po’ gli ingredienti, aggiungere qualcosa di nuovo e voilà, hai un nuovo drink. Tra gli alcolici, la tequila e altre bevande a base di agave sono ancora popolari e le bevande condite con peperoncino, zenzero o altre spezie per una bevanda più piccante sono diventate più comuni.

Barbie, luci e fumo

Su una nota più stravagante, la tendenza della Barbie che beve rosa spesso include dolcetti “disgustosi” e dolci come zucchero filato e marshmallow. Si potrebbe pensare che il pubblico di riferimento per qualcosa di simile sia in realtà troppo giovane per bere.

C’è una “tendenza esperienziale” in cui vengono utilizzate luci, fumo e altri oggetti di scena.

Dovrebbe essere semplice

Quando abbiamo preparato la nostra lista, abbiamo sottolineato che gli oggetti dovrebbero essere relativamente facili da reperire. Inoltre, dovrebbe essere relativamente facile da fare; Quindi non passiamo mezz’ora a preparare un drink.

Di seguito troverai un elenco delle nostre bevande selezionate che combinano una o più delle tendenze di cui sopra. Qualcuno potrebbe dire che questa è una notizia vecchia. Potresti essere una di quelle persone che frequentano i bar alla moda, ma per la maggior parte è troppo nuovo.

Leggi anche: Troviamo tre vini da acquistare duty free

Negroni Spagliato

Questo è un ottimo esempio di bevanda retrò con un tocco in più. E qualche spritz.

Il Negroni è un vecchio classico italiano, ed è tornato in auge qualche anno fa.

Negroni Spagliato.
Foto: Belle foto

Nella versione classica, si compone di tre parti uguali di Campari, vermouth rosso e gin in un bicchiere rock ricoperto di ghiaccio e guarnito con una fetta di scorza d’arancia.

Tuttavia, alcune persone hanno trovato il gusto di questa bevanda un po’ “duro” o “adulto”, quindi hanno sostituito il gin con il prosecco. Poi hanno qualcosa che sa da qualche parte tra un classico Negroni e un Aperol Spritz. La bevanda si chiamava Negroni Spagliato, che significa Negroni “fallito”. Ma se guardi alla popolarità di questa bevanda, dovrebbe essere definita “di successo”.

Tonico per caffè espresso

Tonico per caffè espresso.
Tonico per caffè espresso.
Foto: Belle foto

Non so se chiamarlo caffè o bevanda. Poiché non c’è alcol, questo rappresenta almeno la tendenza NoLo.

Il caffè freddo ci accompagna da tempo immemorabile sia in versione normale che latte, e negli ultimi anni abbiamo anche espresso martini e dulcones.

Tuttavia, alcuni volevano qualcosa di nuovo e rinfrescante, da qui l’idea di combinare l’espresso con il tonico. Questo “qualcuno” era effettivamente a Oslo nel 2007. È stato originariamente creato da un collega dei baristi Anne Lunell e Charles Nystrand, e i due baristi lo hanno portato a Helsingborg.

Tuttavia, ci è voluto del tempo per diffondersi in tutto il resto del mondo e negli ultimi anni l’espresso tonic è davvero decollato.

Nella sua forma più semplice, la ricetta è molto facile da mettere insieme. Prepara due colpi di caffè espresso e mettili a raffreddare. Versare 3-4 volte la quantità di tonico in un bicchiere alto con ghiaccio ed espresso. Quindi versare con cura l’espresso freddo sopra, senza mescolare.

È molto comune ravvivare questa bevanda con diversi tipi di sapori come sciroppi, amari ecc. Oppure uno dei tanti tonici aromatizzati disponibili sul mercato.

Leggi anche: 5 migliori vini rossi in bottiglia sotto NOK 200

Ugo Spiriti

La bevanda va sotto l’ombrello degli alcolici, ed è nata in un bar in Alto Adige nel 2005, ma ha davvero iniziato a guadagnare popolarità al di fuori del Nord Italia. Gli ingredienti principali sono il liquore ai fiori di sambuco e il prosecco.

Ugo Spiriti
Ugo Spiriti
Foto: Belle foto

Esistono molte varianti delle ricette di Hugo Spirits, ma questa è la più comune: inizia con un grande bicchiere di vino. Aggiungere in un bicchiere del ghiaccio, qualche foglia di menta e un goccio di liquore ai fiori di sambuco. (St. Germain è un popolare liquore ai fiori di sambuco e può essere trovato nella maggior parte dei negozi Pole.)

Mescolare quindi aggiungere quattro parti di Prosecco e una parte di soda e mescolare ancora. Guarnire con qualche altra foglia di menta e uno spicchio di limone.

Alcune persone credono che Hugo Spirits superi Aperol Spirits perché alcuni pensano che quest’ultimo sia più amaro.

La sporca Shirley

Questo è un esempio inverso di un nolo, in cui l’alcol viene aggiunto a un mocktail.

La sporca Shirley.
La sporca Shirley.
Foto: Belle foto

Shirley Temple era la più grande star bambina d’America negli anni ’30, e un ristorante di Hollywood decise di preparare una bevanda analcolica da servire alla bella e innocente Shirley Temple, e le diede il nome.

Shirley Temple non è mai stata entusiasta della bevanda, pensava che fosse troppo dolce, nauseabonda (“Iggy”).

La bevanda originale di Shirley Temple era molto semplice. Riempire un bicchiere highball con ginger ale e ghiaccio, aggiungere una spruzzata di granatina e guarnire con una ciliegia al maraschino. Alcune persone usano la soda al limone/lime (di solito 7up o Sprite) o il succo d’arancia invece del ginger ale.

Quando la bevanda originale ha visto la luce, è apparsa anche una versione alcolica, in cui è stato aggiunto un bicchierino di vodka. Alcuni usano il rum. Shirley Temple con l’alcol si chiama Dirty Shirley ed è attualmente di tendenza.

Leggi anche: Sai perché questo champagne si chiama Vedova Gialla? Ecco la risposta

Margherita piccante

Qui abbiamo unito la tendenza della tequila e la tendenza piccante.

Questa bevanda si basa sul classico margarita, dove si aggiungono 50 ml di tequila chiara, 20 ml di liquore all’arancia e 15 ml di succo di lime appena spremuto sul ghiaccio, si agita in uno shaker e si filtra in un bicchiere da cocktail o in un bicchiere rock. Se vuoi un bordo di sale sul bicchiere, strofina il bordo con uno spicchio di lime e il sale non immergerà il bicchiere. Oppure puoi spremere il succo di lime su un piatto, quindi immergere il bicchiere in questo, quindi nel sale.

È più efficace se usi il sale in scaglie in base alla vista e al gusto.

Margherita piccante
Margherita piccante
Foto: Belle foto

Un margarita classico di gran lunga. Per un margarita piccante, metti due (o tre) fette di jalapeño in uno shaker e usa un “muddler” per schiacciare le fette. Se non hai uno strumento del genere, puoi usare un cucchiaio o una forchetta.

Quindi aggiungere il resto degli ingredienti, agitare e filtrare in un bicchiere. Guarnire con una fetta di jalapeño. Se lo vuoi più piccante, puoi mescolare peperoncino in polvere/peperoncino con sale sul bordo del bicchiere.

Qui ci sono ancora più ricette per le bevande

READ  Il ladro di libri è stato catturato