Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Qui carichi l’auto elettrica a una velocità inferiore

Scegli l’operatore giusto e risparmia.

La stragrande maggioranza degli operatori è ora passata alla tariffazione del kWh puro.

E.On e Ishavsveien sono gli operatori di spedizione più economici in Norvegia se ti affidi solo alla spedizione espressa e non hai un abbonamento, secondo una recensione NAF.

Entrambi questi operatori hanno una prevalenza relativamente bassa in Norvegia, con Ishavsveien disponibile solo nella Norvegia settentrionale e E.On, con un doppio conteggio di caricatori di fulmini nella Norvegia orientale e meridionale e Dombas come punto più settentrionale.

Tra i fornitori di ricarica ampiamente disponibili, Fortum Charge & Drive è il caricabatterie Lightning meno costoso, secondo una recensione della NAF. Questi i risultati dell’ultima assemblea prova auto elettrica Che viene utilizzato come base per confrontare gli operatori del trasporto merci.

Tra le vetture testate, NAF ha scelto come esempio tre vetture con batterie di dimensioni leggermente diverse: Cupra Born (batteria da 58 kW), Hyundai Ioniq 5 (72,6 kW) e Nio ES8 (100 kW).

E come mostrano i numeri, può essere un risparmio di denaro se hai l’opportunità di scegliere tra i tanti operatori lungo la strada.

6.59 275 363 438
7.59 317 418 504
8.40 trecentocinquanta 463 558
5.90 246 325 392
6.39 266 352 424
6.79 283 374 451
6.39 266 352 424
6.75 281 372 448
4.75 198 262 315
5.00 209 276 332
6.40 267 353 425
6.49 271 358 431

Le tariffe qui mostrate sono influenzate da un trend in cui tutti gli operatori di ricarica passano uno per uno a una tariffa kWh pura e non hanno più un costo aggiuntivo per minuto di ricarica. Quindi confrontare i prezzi è molto più facile di prima.

Rimuovere il costo aggiuntivo significa anche che non importa più quanto velocemente l’auto riscuote il prezzo finale.

Gli operatori Kople ed Eviny lavorano ancora con un costo aggiuntivo di 1 kr al minuto se si è connessi per molto tempo: a Kople da 45 o 60 minuti di ricarica, a Eviny dallo stato di ricarica all’80 per cento. Tesla funziona anche con una carica al minuto abbastanza rigida se lasciata in piedi accanto al caricabatterie quando l’auto è completamente carica. Questa è una misura per ridurre le code sui caricatori.

Dal momento che con gli attuali modelli di prezzo ora puoi praticamente calcolare la tariffa di trasporto presso vari operatori con ragionevole facilità, ci siamo chiesti un po’ quale fosse lo scopo della NAF di fare i tuoi calcoli sulla base dei test.

Alla domanda in merito, abbiamo ricevuto le seguenti risposte:

– Poiché ora tutti sono passati al prezzo del kilowatt, questa distinzione è in qualche modo scomparsa. Ciò che è ancora interessante è quanto le differenze di prezzo tra i giocatori per la ricarica delle singole auto siano state incluse nel test dell’auto elettrica. Fortunatamente, ora c’era un prezzo per kilowattora per tutti i giocatori. La NAF è stata una forza trainante per molto tempo. Ora i consumatori possono effettivamente confrontare le tariffe di spedizione, afferma Nils Soudal della NAF.

Quindi la NAF rileva anche che ci sono “differenze significative tra gli operatori del trasporto merci” e anche che il carico è sempre di gran lunga il più costoso:

Il passo più importante che puoi fare per risparmiare sulla spedizione espressa è registrarti come cliente presso l’operatore di spedizione. L’associazione afferma che consente di risparmiare tra 40 kr e 1 kr per kilowatt, il che fa rapidamente la differenza durante una vacanza in auto.

Sottolineano che per l’auto con la batteria più grande in confronto, la Nio ES8, sarai in grado di risparmiare circa 66 corone per carica se carichi dal 10 all’80 percento e ti registri invece di caricare non registrato. Pertanto, registrarsi con gli operatori paga molto, soprattutto se stai caricando in movimento più volte nel tempo. E questo è veloce quello che fanno molte persone durante un viaggio, per esempio.

Tuttavia, la NAF osserva di aver ignorato gli accordi speciali che, ad esempio, gli importatori di automobili oi concessionari di automobili hanno per i loro clienti, o le soluzioni di abbonamento che forniscono tariffe kWh artificialmente basse.

La NAF pubblicherà anche i numeri per il resto delle 31 auto in prova quest’estate sul suo sito Web a tempo debito, quindi se sei interessato a un confronto più ampio, questo è Presto sarà disponibile qui.

Infine, il sindacato sottolinea che ci sono tre punti principali che tutti dovrebbero ottenere dal test:

  • Ci sono differenze di prezzo significative tra gli operatori del trasporto merci.
  • Se addebiti dal 10 all’80 percento, ci sono molti soldi da risparmiare quando te ne rendi conto.
  • Ottieni la tariffa migliore se ti registri come cliente.

Leggi anche

Tesla torna in cima alla Norvegia, ma le vendite di auto elettriche sono in calo

READ  L'agente risponde