Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Rabbia contro Putin: – Il prezzo è alto

Igor Girkin, noto anche come la spia Strelkov, era un ufficiale dell’esercito russo e dell’organizzazione di spionaggio dell’FSB.

Ha svolto un ruolo importante quando la Russia ha annesso la Crimea nel 2014.

Le autorità olandesi hanno emesso un mandato d’arresto internazionale per Jerkin, accusato di essere uno di coloro che nel 2014 hanno abbattuto il volo MH17 della Malaysia Airlines sull’Ucraina. In quell’occasione è accusato di crimini di guerra. Da allora ha negato che i nazionalisti russi siano stati quelli che hanno abbattuto l’aereo.

Gli inglesi ora scrivono che sta comunicando con il presidente russo Putin Istituto per lo studio della guerra.

Lunedì Putin ha dichiarato la vittoria nella città di Lysychansk e quindi nell’intera regione di Luhansk. Questo è stato uno degli obiettivi principali di Putin durante la guerra.

Girkin ritiene che la Russia abbia pagato un prezzo pesante per i progressi limitati nell’Ucraina orientale.

Perdita massima

Prima di un incontro tra Putin e il ministro della Difesa Sergei Shoigu, Girkin ha pubblicato una serie di messaggi ai suoi 400.000 follower sul servizio di messaggistica di Telegram.

Ha visto, tra l’altro, che le forze speciali russe avevano fallito negli obiettivi fissati nella “seconda fase dell’operazione speciale”, cioè la fase iniziata con il ritiro dei russi da Kiev.

La difesa ucraina a Lysechhansk è stata deliberatamente progettata per infliggere il massimo delle perdite alle forze russe e quindi utilizzare grandi quantità di equipaggi e attrezzature, ha scritto Girkin, secondo l’Istituto per lo studio della guerra.

visitare: Qui Jonas Jar Støre visita l’Ucraina.
Mostra di più

– Ha scritto che è stato un grave errore da parte della dirigenza russa accettare la partita alle condizioni ucraine.

READ  La Spagna apre le frontiere ai turisti protetti da tutto il mondo - NRK Urix - Notizie e documentari stranieri

Si ritiene che le forze russe abbiano bisogno di tempo per riposare e riprendersi, al fine di ripristinare le loro capacità offensive.

Crede anche che i russi abbiano poche possibilità di fare ulteriori progressi in Ucraina, perché gli ucraini hanno forze più grandi e armi migliori.

– Minaccia Putin

L’Institute for the Study of War afferma nel suo articolo di ritenere che Gherkin stia minando Putin e il suo tentativo di ritrarre la vittoria di Luhansk come un’importante vittoria nella guerra.

L’istituto scrive che Girkin potrebbe ancora credere che l’invasione dell’Ucraina fosse legittima e necessaria, ma che crede che sia stata fatta nel modo sbagliato.

A Kiev: La Norvegia sta aumentando il suo sostegno all’Ucraina di 10 miliardi di NOK in due anni. I fondi saranno destinati agli aiuti umanitari, alla ricostruzione del Paese, alle armi e al supporto operativo alle autorità. Video: Marie Rossland / Dagbladet.
Mostra di più

Girkin, insieme ad altri membri della blogosfera militare nazionalista russa, continuerà probabilmente a criticare la linea del Cremlino quando si tratta dell’operazione in Ucraina, nel tentativo di guidare la mobilitazione di massa delle forze russe e una leadership militare più efficiente. Istituto.

Zelensky: Un compito difficile

Nonostante Putin abbia dichiarato vittoria a Lyschansk, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky non è pronto a deporre le armi.

“Non ci sono stati grandi cambiamenti sul campo di battaglia nelle ultime 24 ore”, ha detto l’agenzia di stampa Reuters citando Zelensky lunedì pomeriggio.

– Le forze armate rispondono, sconfiggono e distruggono giorno dopo giorno le capacità offensive degli occupanti. Dobbiamo schiacciarli. È un argomento complicato. Ci vuole tempo e sforzi sovrumani, ha detto Zelensky, ma non abbiamo un’alternativa.