Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Rapporto: ostriche e calamari sentono il dolore – non dovrebbero essere cotti vivi

Un nuovo rapporto di ricerca afferma che ostriche e calamari sentono dolore e non dovrebbero essere cotti vivi.

Un nuovo rapporto afferma che ostriche e calamari sentono dolore e non dovrebbero essere cotti vivi. Foto: Sarah Johansen Meek/NTB

Il rapporto della London School of Economics rileva che diversi tipi di calamari, aragoste e granchi sono in grado di provare dolore. Questa specie sta ora scrivendo nell’elenco degli animali che saranno protetti dal nuovo UK Animal Welfare Act CNN.

Il rapporto ha esaminato 300 studi di ricerca per valutare le prove sul fatto che le specie siano sensoriali, cioè se provano dolore o paura.

Secondo il rapporto, gli animali non dovrebbero essere cucinati vivi come al solito. Contiene anche le descrizioni di come procedere per quanto riguarda il trasporto e la macellazione.

L’Autorità norvegese per la sicurezza alimentare in precedenza aveva raccomandato i granchi prima della cottura, in quanto mancavano informazioni nell’area.

Nel 2020, il direttore del dipartimento presso l’Autorità norvegese per la sicurezza alimentare Freddy Andersen ha aggiunto NRK Cucinare ostriche vive può essere crudele per gli animali.

Sappiamo molto poco di ciò che sta accadendo e di ciò a cui esponiamo i tumori. Questo è il motivo per cui non si dovrebbe nemmeno farlo, la chiamata era di Andersen in quel momento.

I granchi possono essere anestetizzati con un bagno di ghiaccio o con una pugnalata nel mezzo tra gli occhi in bocca e circa due centimetri all’interno, secondo Andersen.

READ  Gaza, Israele | I quattro accordi di Trump hanno creato un imbarazzante dilemma arabo