Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Recensione: Crisis Core: Final Fantasy VII Reunion

È in circolazione da un po’ di tempo ormai, ma c’è stato un tempo in cui sembrava che a Square Enix interessasse davvero solo Final Fantasy VII. Mentre tutti aspettavano di sentire finalmente qualcosa su Final Fantasy VII Remake, Square Enix ha dato la priorità ad alcuni anni a metà degli anni 2000 espandendo l’universo di Final Fantasy VII con un film Advent Children, un gioco per cellulare Before Crisis, uno sparatutto Dirge e Cerberus, e forse progetto di maggior successo; L’essenza della crisi.

Final Fantasy VII: Crisis Core su PlayStation Portable Ha introdotto una storia secondaria su Zack, un personaggio importante nella storia seguente, ma un personaggio incompleto su cui non abbiamo ottenuto esattamente molti dettagli. Crisis Core si è assicurato di risolvere questo problema. Non solo siamo riusciti a vedere come sono andate le cose come sono andate, ma abbiamo anche ottenuto nuovi personaggi di natura così dominante che il fatto che nessuno di loro fosse menzionato in Final Fantasy VII poteva sembrare qualcosa di speciale.

Ahimè, eccoci quattordici anni dopo con una versione nuova e rinnovata di Final Fantasy VII: Crisis Core. Questo è un gioco che si adatta molto meglio al nome Remake rispetto all’interpretazione in qualche modo libera Remake di Final Fantasy VII Prova, perché qui otteniamo esattamente la stessa avventura, ma meglio. Per la maggior parte comunque.

Cosa hanno fatto?

Crisis Core ci racconta la storia di Zack e Aerith.

Øystein Furevik / Gamer.no

Prima dobbiamo togliere di mezzo le cose brutte. Square Enix ha scelto di registrare nuovamente tutti i dialoghi. Perché non oso dirlo con certezza. Forse hanno cambiato un po’ la sceneggiatura qua e là, forse hanno aggiunto cose che non erano nell’originale, forse volevano solo usare gli stessi riproduttori video del Remake, o forse la registrazione era di scarsa qualità e funzionava bene la PSP non è all’altezza di questo giorno.

Comunque è nuovo. Nuovo e la maledizione. È così folle che sono completamente scoraggiato. Ho dovuto tornare indietro e rileggere la mia sceneggiatura Il nucleo originario della crisi Perché non riuscivo a pensare a cosa fosse Così cattivo. Lì si vantava di una buona drammaturgia e di una buona recitazione. Per un po’ mi sono chiesta in quale buco nero fosse conficcata la mia testa in quel momento, ma è stato prima che scoprissi che tutti i suoni ora sono nuovi.

C’è sicuramente una diminuzione. Molte delle voci sono buone, molte sono ok, ma alcune, specialmente una importante, sono così brutte che mi ricordano Resident Evil. Il primo male residente. Zack – il protagonista stesso – è il peggiore di tutti, ed è quello che parla di più. Non solo non c’è simpatia, il che fa sembrare che qualcuno stia leggendo dalle carte, ma è anche un caso di recitazione con le scarpe particolarmente brutta.

Non riesco a credere a niente di quello che dice l’uomo. niente. Lo shoegazer sembra un dilettante che cerca di trasmettere qualcosa e capisci cosa sta cercando di fare, ma capisci anche che dovrebbe trovare un altro lavoro il prima possibile. È un po’ come una persona a cui piacerebbe molto cantare, ma è sordo. Si rovina molto. L’ho confrontato su Youtube solo per pensare com’era prima, e sono cose rotte. Prima andava davvero bene così com’era, mentre ora è così brutto che quasi tutti i dialoghi in cui era coinvolto Zack vengono sabotati.

Il sistema di combattimento è veloce, semplice e molto divertente.

Øystein Furevik / Gamer.no

Salita dolce

Una volta svanito il trauma di giocare con scarpe cattive, il resto del gioco si rivela un solido miglioramento. Anche se la storia presa in giro sopra è divertente e talvolta in modo interessante subisce una piccola svolta, è abbastanza buono che sarai felice di seguirla. Il gioco ci porta all’interno di Shinra e lavoriamo con Sephiroth prima che Sephiroth diventi il ​​nemico pubblico numero uno.

A differenza di Final Fantasy VII, Crisis Core non è un gioco di ruolo con molto valore da esplorare. È più simile a un’avventura d’azione basata su una missione con una base che serve principalmente come punto di partenza. Si può correre liberamente tra l’edificio Shinra e le varie attrazioni di Midgar, ma ogni area è molto piccola, e quando si va in missione si viene mandati lì tramite schermate di caricamento.

La maggior parte delle volte ti unirai alla battaglia e molte cose sono successe qui dall’ultima volta. È fondamentalmente lo stesso sistema di combattimento, ma progettato per PSP con meno pulsanti a tua disposizione, ora con più spazio per operare. Il sistema di combattimento è più flessibile e tutto è più facile da implementare. Balli contro i nemici, colpisci e lanci un po’ di magia attraverso un sistema di combattimento che fa sembrare l’originale uno scherzo.

Lì abbiamo dovuto scorrere con i pulsanti dorsali per scegliere tra diversi attacchi, e nel bel mezzo di una frenetica battaglia non è l’ideale. Ora devi solo tenere premuto il pulsante Indietro per accedere istantaneamente a una combinazione di attacchi fisici o magici, e una rapida pressione del pulsante è tutto ciò che serve per eseguire.

Puoi configurare cinque diverse impostazioni con diversi attacchi e caratteristiche. Lo svantaggio di questo è che non puoi cambiare la tua configurazione nel bel mezzo di una partita. Finisci facilmente per combattere un mostro molto potente contro la magia con cui hai scelto di equipaggiarti. Funziona ancora nel tempo e puoi scegliere tra una quantità sempre crescente di materiali che puoi creare e combinare insieme per creare cose nuove.

povero alchimista

La connettività fisica è un gioco in sé.

Øystein Furevik / Gamer.no

Questa sostanza può svolgere un ruolo enorme nel gioco se ti concentri su di essa. Come sai, Materia è il modo in cui impari nuove proprietà in Final Fantasy VII e giochiamo davvero a Crisis Core.

Se hai intenzione di trarre il massimo vantaggio dal materiale, non è in senso stretto solo interpretare la storia. È troppo breve per quello e ci vuole molto tempo per costruire i materiali. Invece, devi scalare la lunga, lunga lista di missioni secondarie. È confuso da una natura molto semplice in cui ottieni missioni da un elenco e vieni inviato in un’area in cui puoi raccogliere un mucchio di forzieri e combattere alcuni mostri prima di affrontarli o qualunque cosa tu voglia.

La maggior parte di essi è terminata in pochi minuti, ma giocando molti di questi puoi rafforzare i tuoi materiali, raccogliere nuovi oggetti e forse almeno guadagnare uno o due livelli di esperienza con Zack attraverso il bandito con un braccio solo del gioco che fa girare tre ruote in nell’angolo sinistro in Tutte le partite. Se ottieni 2 o più immagini identiche, puoi ottenere tutto da una visita di Odino e Ifrit per salire di livello.

A rigor di termini, questi sono i compiti che possono facilmente occupare la maggior parte del tuo tempo. Se ti piace giocare un po’, qualunque cosa, Crisis Core è un’opzione molto allettante perché sai che puoi giocare e divertirti in brevi sessioni senza necessariamente finire per passare più tempo di quello che volevi lì per lì. Questo è sufficiente per sbarazzartene, se completi tutte le missioni, raddoppierai il tempo che ti servirà per affrontare la storia da solo.

fedele all’originale

Crisis Core a volte è molto carino.

Øystein Furevik / Gamer.no

Per coloro che vogliono che i remake di vecchi giochi siano fedeli all’originale, Crisis Core è per molti versi buono almeno quanto Final Fantasy VII Remake. Questo rimane fedele al gioco così com’era, accontentandosi di abbellire la grafica, il suono e la meccanica, senza toccare la storia.

Le immagini hanno ricevuto una spinta. Bisognerebbe essere un po’ audaci per affermare che Remake è praticamente la stessa cosa, ma spesso ci si avvicina molto. Le numerose skin e modelli mostrano chiaramente che si tratta di un progetto molto più economico, ma il gioco è pieno di sequenze interessanti e bellissime aree che prendono l’originale ispirato all’anime e lo fanno adattare bene al Remake.

Un piccolo vantaggio è che qui probabilmente avremo i nostri primi scorci di come appariranno una serie di aree che appariranno più avanti in Final Fantasy VII Rebirth.

Oltre alla grafica, anche la musica ha ricevuto un piccolo impulso. È stato ri-registrato, ma fedele all’originale. Soprattutto, c’è molta buona musica qui, e il compositore ha creato una buona colonna sonora che si addice a Final Fantasy VII, ma il materiale della canzone non è in alcun modo allo stesso livello di quello che Nobuo Uematsu ha creato ai suoi tempi.

conclusione

Un’altra vacanza rovinata…

Øystein Furevik / Gamer.no

Crisis Core: Final Fantasy VII Reunion è senza dubbio la migliore versione del gioco, ed è bello avere il gioco su nuove piattaforme. È quasi comico che il gioco sia stato su Xbox e Switch per tutto il tempo mentre Square Enix sembra ignorare quelle piattaforme per la gente di Final Fantasy VII veramente giocherai.

Detto questo, Crisis Core è molto divertente. Il sistema di combattimento ha ricevuto un enorme potenziamento ed è ora veloce e reattivo con molto più spazio per l’azione. Il gioco racconta una storia interessante sull’importante personaggio Zack, anche se risulta essere un po’ strano, improvvisamente si sono rivelati eventi piuttosto tesi che non sono una parola detta in Final Fantasy VII, il gioco che si svolge dopo il eventi in Crisis Core.

Quindi sarà interessante guardarlo Final Fantasy VII Rinascita Che arriverà il prossimo anno indicherà parte di quello che sta succedendo qui.

Crisis Core: Final Fantasy VII Reunion uscirà per PC, PlayStation 4 (testato), PlayStation 5, Nintendo Switch e Xbox Series X/S il 13 dicembre.

READ  LG lancia nuove cuffie con suono 3D