Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Roman Abramovich partecipa ai colloqui tra Ucraina e Russia – VG

Miliardario: un portavoce di Roman Abramovich ha detto che avrebbe preso parte ai colloqui tra Ucraina e Russia.

Il proprietario del Chelsea Roman Abramovich (55) partecipa ai colloqui tra Russia e Ucraina. Il portavoce dell’oligarchia lo conferma all’agenzia di stampa palestinese.

Inserito:

Si dice che la parte ucraina abbia contattato il russo Abramovich per aiutare a negoziare una soluzione al conflitto tra i due paesi.

Giovedì notte la scorsa settimana, la Russia ha invaso l’Ucraina. Da allora c’è stata una guerra per i territori, con violenti attacchi alle più grandi città dell’Ucraina.

– Posso confermare che la parte ucraina ha contattato Roman Abramovich a sostegno di una soluzione pacifica e che ha cercato di aiutare la parte, afferma il portavoce.

Le autorità russe e ucraine dovrebbero incontrarsi Lunedì i colloqui al confine tra Ucraina e Bielorussia. Posta di Gerusalemme Si presume che Abramovich sia in Bielorussia per contribuire ai colloqui. Questo non è stato confermato.

Sua figlia Sofia ha pubblicato nei giorni scorsi diversi post critici nei confronti di Putin sui social.

Non si sa ancora esattamente quale ruolo avrà Abramovich nei colloqui tra i due Paesi.

Vista la posta in gioco, vi chiediamo di capire che non abbiamo commentato la situazione o questo post, aggiunge il portavoce.

Anche il regista ucraino Alexander Rodnyansky ha confermato la partecipazione di Abramovich. Si dice che Abramovich sia stato contattato tramite la comunità ebraica. Il 55enne possiede anche la cittadinanza israeliana e portoghese.

“Sebbene la sua influenza sia limitata, è l’unico che ha risposto alle richieste di aiuto e sta cercando di contribuire”, afferma Rodnyansky.

READ  Voci sulla Premier League inglese | Sabato le voci sulla Premier League

Il giorno in cui scoppiò la guerra, Abramovich perse 16 miliardi di corone della sua fortuna, secondo Bloomberg. Oggi la sua fortuna è di circa 123 miliardi di corone.

Dopo 19 anni e diversi titoli di campionato e coppa, Abramovich ha scelto di rinunciare al controllo del Chelsea Football Club la scorsa settimana. All’indomani dell’invasione russa dell’Ucraina, in Gran Bretagna sorsero polemiche sul ruolo di Abramovich al Chelsea.

Era famoso per il suo buon rapporto con Vladimir Putin.

Ho sempre preso decisioni per il miglior club. Voglio essere fedele a questi valori. Ecco perché oggi lascio la gestione del Chelsea FC agli amministratori della Chelsea Foundation. “Ora credo che siano nella posizione migliore per perseguire gli interessi del club, dei giocatori, del personale di supporto e dei tifosi”, ha detto.