Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Sai chi sei – VG

ANGRY: Britney Spears si sta infuriando contro le persone che la supportano ora, ma crede che l’abbiano delusa quando era al suo peggio. Qui è stata fotografata nel 2016. Foto: Eduardo Munoz/Reuters

A giugno, Britney Spears ha rotto il silenzio che circondava la controversa tutela. Ora è arrabbiata con le persone che avrebbero dovuto essere più vicine a lei.

Inserito:

questa settimana Britney Spears ha continuato a combattere In tribunale per completare la tutela che è sotto il suo governo dal 2008.

Lì continuò a chiedere che il padre fosse accusato di abuso di potere e rimosso dalla carica di reggente.

Sabato ha tuonato alle persone che avrebbero dovuto starle più vicine:

– Non c’è niente di peggio di quando i tuoi parenti, che non ti hanno mai difeso, pubblicano cose sulla tua condizione, qualunque essa sia, e offrono il loro sostegno… Non c’è niente di peggio, lei è arrabbiata. Postato su Instagram.

– Come osi dichiarare il tuo interesse? proprio adesso Scrivi… Hai allungato la mano quando stavi per annegare?

Nessun nome è stato menzionato nel duro post.

– Tu scrivi sai chi sei.

Recentemente, entrambi Sorella Jamie Lynn Spears E il numero di celebrità Ha espresso sostegno per Spears, ma non è noto se qualcuno di questi si riferisca a lei.

Leggi la storia della tutela Nello speciale VG su Britney Spears: “The Voice That Choked”.

Combattere in tribunale

Durante un’udienza in tribunale il 23 giugno, Spears ha rotto il silenzio e ha aperto la porta a parlare pubblicamente della tutela per la prima volta.

READ  Elisabetta vive nella "città fantasma" italiana:

Non va bene costringermi a fare cose che non voglio fare. Ha detto che penso davvero che questa tutela sia offensiva Durante l’udienza in tribunale.

“Voglio solo la mia vita indietro”, ha detto.

Dal 2008, il padre ha il controllo di gran parte della sua vita attraverso la tutela, sia che si tratti di questioni finanziarie che di affari personali. È stato rimosso come tutore della sua persona nel 2019, ma ha ancora la custodia dei beni di sua figlia.

Mercoledì di questa settimana, il movimento Free Britney ha organizzato proteste in diversi luoghi degli Stati Uniti. Guarda alcune immagini qui:

In un’udienza in tribunale a giugno, Spears ha detto che il padre deve aver “amato” il controllo che stava esercitando su di lei come tutore. Ha anche annunciato che avrebbe citato in giudizio la famiglia.

– Ha detto durante l’udienza che mio padre e tutti coloro che hanno partecipato a questa tutela, compresa la mia amministrazione, dovrebbero essere in prigione.

Dopo l’udienza di mercoledì Ho usato l’hashtag #FreeBritney Anche per la prima volta.

È stato usato dai suoi fan, che per molti anni hanno creduto che fosse sotto il controllo di suo padre e dell’apparato che la circondava.