sabato, Giugno 22, 2024

Scheletri trovati fuori dalla casa del leader nazista

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

Teschi: cinque scheletri sono stati scoperti davanti alla casa del generale nazista Hermann Goering nel centro di comando tedesco noto come Tana del lupo a Gerloz, nella Polonia nord-orientale. Foto: Fondazione Latpra

Cinque scheletri, senza mani e gambe, furono trovati fuori dalla casa del generale nazista Hermann Goering.

Gli archeologi hanno scoperto gli scheletri di cinque persone tra le rovine di un’imponente struttura militare tedesca della Seconda Guerra Mondiale in Polonia.

Gli scheletri sono stati scoperti nella struttura conosciuta come La tana del lupo A Gerloz, nel nord-est della Polonia, dopo che gli archeologi hanno scoperto per la prima volta parte di un teschio umano alla fine di febbraio di quest’anno.

Il gruppo ha informato le autorità locali, che hanno dato il via libera a condurre ulteriori scavi.

Secondo la Fondazione Latpra, un’organizzazione storica della città di Danzica, i resti, tutti senza mani e piedi, appartenevano a tre adulti, un adolescente e un neonato.

– È stata la cosa più terribile che abbiamo trovato, come ha detto un archeologo riguardo al neonato, secondo The Guardian.

Casa del leader nazista: uno dei generali più vicini a Hitler, Hermann Goering, visse qui quando si trovava nella tana del lupo. Sono stati trovati scheletri appena fuori. Foto: Fondazione Latpra

I cinque corpi furono posti uno vicino all’altro, rivolti nella stessa direzione, fuori dalla casa dove alloggiava uno dei più stretti collaboratori di Hitler, Hermann Goering.

Goering fu uno dei leader nazisti più potenti della Seconda Guerra Mondiale e un caro amico di Adolf Hitler. Fu feldmaresciallo, maresciallo del Reich e comandante delle forze aeree tedesche.

Accanto agli scheletri c’erano assi bruciate e resti di infrastrutture sanitarie, ma non c’erano tracce di vestiti, secondo l’organizzazione.

Inizialmente il team pensava che stessero scavando un antico stabilimento balneare quando hanno trovato tubi sotterranei. Ma alla fine trovarono cenere e una chiave bruciata, prima di trovare parte di un teschio.

READ  Macron è stato aspramente criticato il primo giorno della sua visita negli Stati Uniti

La polizia criminale sta indagando sui resti e molte domande rimangono senza risposta.

-Ci sono molte teorie sul perché non abbiamo mani e piedi. “In questo momento è molto difficile dirlo”, dice alla CNN Adrian Kostrzewa della Fondazione Latpra.

Un importante passo successivo è determinare l’età dei resti scheletrici utilizzando la datazione al carbonio.

Wolf: Esistono ancora parti del massiccio quartier generale del fronte orientale della Germania nazista in Polonia. Immagine: Wikimedia Commons

Questa scoperta è stata segnalata per la prima volta da Der SpiegelCi sono diversi misteri ad esso associati, oltre all’identità delle vittime. Perché sono qui? Quando è successo questo e Goering sapeva se delle persone erano state sepolte lì mentre viveva nella casa?

Assassinio di Hitler

Wolfsschanze era il massiccio quartier generale dei nazisti (6,5 km²) sul fronte orientale. È stato costruito a miglia di distanza dall’insediamento nelle foreste della Polonia nordorientale.

Il massiccio edificio in mattoni è in gran parte recuperato allo stato naturale. Secondo engadget, è stata condotta un’indagine approfondita prima che la squadra di scavo facesse la scoperta Guardiano.

In chiusura: Adolf Hitler e Hermann Göring in una foto del 1934. Foto: SvP/TT / TT Nyhetsbyrån / NTB

Durante la guerra la base era una delle più grandi d’Europa e attirava più di 200.000 visitatori all’anno.

– La cosa unica di questa scoperta è che i corpi sono stati trovati negli edifici del complesso più sorvegliato del Terzo Reich, scrivono gli archeologi.

Cena nella corsia del lupo: Adolf Hitler e la sua amante Eva Braun cenano nella tana del lupo in questa fotografia non datata della guerra. Foto: AP/NTP

Si dice che Hitler abbia trascorso lì quasi tre anni. Il castello fu anche il luogo dell’Operazione Valchiria, un tentativo di omicidio contro Hitler nel luglio 1944.

Secondo Adrian Kostrzewa, gran parte della Wolfsschanze fu distrutta nel gennaio 1945 per evitare che cadesse nelle mani dell’avanzata dell’esercito sovietico.

More articles

Latest article