Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Scoperte di dinosauri in Australia: – – Tra i più grandi dinosauri del mondo

“Può sembrare che i più grandi dinosauri australiani facessero tutti parte di una famiglia numerosa e felice”, ha detto uno dei ricercatori principali, il dottor Scott Hocknall. BBC.

Nel 2006, Robin e Stewart Mackenzie sono andati in moto in un allevamento di pecore e bovini nell’entroterra australiano. All’improvviso scoprono qualcosa che potrebbe sembrare grandi rocce nere. A un esame più attento, le rocce sospette sembravano essere ossa di dinosauro.

Con un maggiore aiuto da parte dei paleontologi, è stato determinato che le ossa appartengono a una nuova specie di dinosauro che è la più grande mai trovata in Australia, nonché una delle più grandi al mondo.

Pesa circa 70 tonnellate

coprensis australutea, un dinosauro erbivoro dal collo lungo del periodo Cretaceo, che si stima pesasse circa 70 tonnellate Il dinosauro, spesso chiamato il “titano del sud”, avrebbe dovuto essere lungo tra i 25 ei 30 metri e dovrebbe essere molto simile al tipo di dinosauri Brachiosaurus e Apatosaurus. Visse nel Queensland sudoccidentale da 92 a 96 milioni di anni fa, quando l’Australia era collegata all’Antartide.

animale misterioso: Una donna della Florida ha catturato questo misterioso animale con la sua telecamera di sicurezza il 15 aprile 2021. Video: Viralhog Reporter: Vegard Krüger
Mostra di più

Il dinosauro è stato soprannominato Cooper, dopo che è stato trovato vicino al Cooper Creek d’acqua dolce.

I paleontologi hanno lavorato negli ultimi dieci anni per identificare Cooper. Lo hanno distinto da altre specie conosciute confrontando le scansioni ossee con altri cosiddetti sauropodi.

I sauropodi erano dinosauri erbivori, noti per le loro dimensioni. Avevano teste piccole, colli lunghi, code lunghe e gambe spesse simili a colonne.

Bottaio: Gli scienziati stanno scavando alla ricerca di fossili di dinosauri nell’area intorno a Cooper Creek. È stato dopo il ritrovamento delle ossa di Cooper. Foto: AFP/Museo di Storia Naturale di Iromanga
Mostra di più

Trovato nel 2006

Le prime ossa di Cooper sono state scavate nel 2006 e nel 2007 dai paleontologi del Queensland Museum e dell’Irumaga Natural History Museum. Dopo lo scavo, il team ha iniziato un lungo processo di rimozione della pietra che ha seppellito le ossa di Cooper. Spiegano sul loro sito web che questo è “necessario per essere in grado di identificare e confrontare correttamente ogni osso”.

READ  La console PlayStation 5 arriverà in due nuovi colori a giugno

I ricercatori affermano che molti dei resti sono stati trovati intatti. Mentre lavorava sui resti ossei, il team ha scoperto che Cooper era strettamente imparentato con altri tre sauropodi: Wintonotitan, Diamantinasaurus e Savannasaurus.

Un eminente ricercatore, il dottor Scott Hockenall, ha notato crepe e lividi su alcune gambe di Cooper, suggerendo che dopo la sua morte altri sauropodi le hanno calpestate.

—Ci siamo imbattuti in una zona del battistrada, che è fondamentalmente fango calpestato e duro e solido su uno scaffale di pietra, dice Hawknoll.

Repliche digitali: la tecnologia di scansione 3D consente ai ricercatori di confrontare le ossa fossilizzate di grandi dinosauri e visualizzare approssimativamente queste repliche digitali.  Foto: REUTERS/Museo di Storia Naturale di Eromanga
Copia digitale: La tecnologia di scansione 3D consente agli scienziati di confrontare le ossa fossilizzate di enormi dinosauri e di visualizzare virtualmente queste copie digitali. Foto: REUTERS/Museo di Storia Naturale di Eromanga
Mostra di più

Il ritrovamento indica che l’area era o un corridoio di dinosauri, o più probabilmente il bordo di uno stagno isolato dove i dinosauri venivano ad abbeverarsi.

– Sappiamo che hanno già camminato nella zona. Non erano solo le ossa ad essere lavate e conservate nel fango, dice Hocknall.

Il dinosauro trovato nel Mare del Nord

Nel 1997, a una profondità di 2,3 km nel Mare del Nord, è stata fatta una scoperta unica. Jörn Harald Horum, un paleontologo dell’Università di Oslo, è stato in grado di condividere alcuni anni dopo che la curiosa scoperta erano i resti ossei di un dinosauro di tipo plesiosauro. Visse in Europa e Groenlandia da 195 a 210 milioni di anni fa.

– Questo è il primo dinosauro in Norvegia. Allo stesso tempo, questa è la scoperta più profonda al mondo, ha detto Hurum a iBergen.no

Ciò che è stato trovato erano frammenti di ossa rotte.