Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Scosse la spada – E24

– Scosse la spada – E24

Il fiduciario Olaf Chin non ha dubbi su cosa farà se Donald J. Trump verrà eletto prossimo presidente degli Stati Uniti.

Pubblicato:

Le elezioni presidenziali americane si avvicinano rapidamente. Il 5 novembre gli americani decideranno chi occuperà lo Studio Ovale a partire dal 20 gennaio 2025.

La vera battaglia è tra Donald J. Trump e l’attuale presidente Joe Biden.

Olaf Chen, responsabile della personalizzazione e dell’attenzione globale presso Storebrand, afferma che Trump sembra avere le migliori possibilità di uscire con la vittoria.

Di medie dimensioni Dall'Economist Sembra che Trump abbia uno stretto vantaggio.

– Ovviamente creerà più incertezza e volatilità. L'abbiamo visto l'ultima volta con la sua tattica di sparare dal fianco, dice.

Rispetto al mandato precedente, l'ex presidente ha creato un nuovo social network.

-La prima cosa che farò se eletto sarà registrarmi su Truth Social. Penso che sarebbe importante seguire ciò che intende e dice.

Continua a leggere E24+

Investtech della settimana: tre titoli della lotteria a Oslo Børs

Potrebbe andare verso una agevolazione fiscale

Anche il direttore degli investimenti di Nordea, Robert Ness, ritiene che vi sia il rischio di una maggiore volatilità sui mercati se Trump diventasse presidente.

-Dice un sacco di cose estreme.

Tuttavia, ritiene che i mercati sappiano che esiste una differenza tra ciò che dice Trump e ciò che fa effettivamente. Allo stato attuale delle cose negli Stati Uniti, i democratici hanno a malapena la maggioranza al Senato, mentre i repubblicani hanno la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti.

READ  Gli agricoltori francesi minacciano di "assediare" Parigi per molto tempo

Si potrebbe pensare che il mercato azionario abbia avuto risultati migliori con i repubblicani che con i democratici, ma la storia non lo dimostra. Se una parte è troppo forte, dice, i mercati possono diventare un po’ nervosi.

Direttore degli investimenti di Nordea, Robert Ness.

Ness spiega che i mercati azionari apprezzano la classica politica repubblicana di agevolazioni fiscali e deregolamentazione. Dice che Trump ha fornito sollievo durante la sua presidenza.

Alcune di queste disposizioni contro i privati ​​scadono nel 2025 e devono essere prorogate. Trump è chiaro che estenderà queste tasse. Ciò equivale a tra l’1 e il 2% del consumo dei consumatori, che da solo avrebbe un impatto negativo sui mercati se ritirato.

-Se Trump verrà eletto, probabilmente porterà avanti tutto. Se Biden resta in carica, dice Ness, scoprirà qualcosa.

Muri doganali

A differenza dei tagli fiscali, i mercati potrebbero apprezzare meno la proposta di Trump Dazi doganali del 10% su tutte le merci importate.

-Seguiamo da vicino la politica finanziaria. Ciò che è noto dall’ultima volta è la guerra commerciale contro la Cina. Olaf Chain afferma di aver minacciato di aumentare anche le tariffe tariffarie.

Durante la presidenza Trump, ha aumentato le tariffe sui beni cinesi. Secondo l’AP, il tasso ora supera il 19%, rispetto al 3% all’inizio del 2018. La Cina ha risposto con un tasso del 21%, rispetto all’8% prima dello scoppio della guerra commerciale.

Ness afferma che il reddito è inizialmente positivo per l’economia statunitense, ma potrebbe cambiare poiché altri paesi offrono risposte simili.