Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Servizio di sicurezza nazionale (NSM), Germond Eddy

Servizio di sicurezza nazionale (NSM), Germond Eddy


Membri del Congresso di Oslo (Netafsen): Donald Trump sarà probabilmente il candidato repubblicano alle presidenziali. Trump sta guidando Misure Vincere le elezioni presidenziali autunnali negli Stati Uniti.

L’ex presidente Trump ha ripetutamente sollevato l’incertezza sul fatto che gli Stati Uniti si sarebbero conformati Se verrà rieletto.

Più recentemente, durante una manifestazione nella Carolina del Sud il mese scorso, Trump ha suggerito che gli Stati Uniti non avrebbero aiutato i paesi della NATO che non avessero raggiunto il famoso obiettivo del 2%.

Il generale di brigata Germond Eddy è uno dei partecipanti alla conferenza annuale sulla sicurezza del Servizio di sicurezza nazionale (NSM) questa settimana. Eddy è consigliere militare del segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, posizione che ricopre dal 2014.

Un consigliere della NATO risponde ad una domanda del pubblico durante la conferenza NSM su cosa significherebbe un potenziale cambiamento di rotta da parte degli Stati Uniti per l'alleanza di difesa.

Eddy afferma che gli Stati Uniti sono un membro leale dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) da 75 anni e rileva che “due terzi delle forze di difesa dell'alleanza” sono americane.

Oggi in Europa ci sono tra i 70.000 e i 100.000 soldati americani. Gli Stati Uniti stanno ancora una volta inviando gruppi d’attacco di portaerei sotto il comando della NATO in Europa. Gli Stati Uniti stanno contribuendo a rafforzare la difesa in Europa come nessun altro alleato, ha affermato Eide alla conferenza sulla sicurezza.

– Trump è un politico insolito

Eddy si spinge molto a sottolineare che le azioni scioccanti di Trump nei confronti della NATO sono semplicemente una giustificata lamentela sulla distribuzione degli oneri della difesa dell’alleanza.

READ  Grave carenza di munizioni nella NATO: - tutti lo vedono

– Dobbiamo ascoltare cosa ha detto l'ex presidente americano. Si è lamentato del fatto che gli alleati europei non stanno sopportando la loro parte di oneri e non stanno investendo abbastanza nella propria difesa. Ha detto che ci sono limiti a quanto i contribuenti americani possono pagare per la sicurezza dei paesi europei nella NATO. Naturalmente ha ragione, dice Eddie.

Ad oggi, solo 18 dei 32 Stati membri della NATO sono riusciti a raggiungere l’obiettivo del 2%, il che significa che il 2% del PIL deve essere destinato alla spesa per la difesa.

Leggi anche

-Abbiamo bisogno di più soldi per la difesa

La Norvegia raggiungerà l’obiettivo del 2% quest’anno, ha annunciato giovedì il governo Støre.

– Donald Trump è un politico insolito che usa un linguaggio insolito negli ambienti diplomatici. Ma se ascolti quello che dice, scoprirai proprio che gli alleati europei devono farsi carico della loro parte di fardello. La Germania è stata molto criticata da Trump. Angela Merkel era uno dei suoi punti di attacco. Oggi il tasso di partecipazione della Germania è del 2% e il paese investe molto nella difesa, dice Eide.

L’ex primo ministro Merkel e l’ex presidente Trump hanno avuto molti disaccordi nella NATO quando erano al potere rispettivamente in Germania e negli Stati Uniti. Tra l'altro la Merkel e Trump avrebbero avuto delle telefonate dure, e quest'ultimo avrebbe definito stupido il primo ministro tedesco, secondo il quotidiano britannico “Daily Mail”. La collina.

Si dice che i due fossero in disaccordo sulla politica liberale dell'immigrazione della Germania e sul divieto d'ingresso di Trump per i cittadini di alcuni paesi musulmani.

READ  Orlando Bloom è apparso in Ucraina

Con le due guerre mondiali ancora fresche nella sua memoria, la Germania ha cercato a lungo di evitare di diventare una grande potenza militare. Tuttavia, dopo l’invasione su larga scala dell’Ucraina da parte della Russia nel febbraio 2022, il primo ministro Olaf Scholz ha annunciato che la Germania avrebbe potenziato le sue difese di 100 miliardi di euro.

Il nuovo capo della NATO

Stoltenberg è ora al suo decimo anno come comandante della NATO e ha rinnovato più volte il suo mandato. Il suo piano è andare in pensione in autunno.

Il primo ministro olandese Mark Rutte è stato menzionato come l'attuale candidato a subentrare a Stoltenberg.

Tuttavia, alcuni media sostengono che l’Ungheria e la Turchia non vogliono che Rutte diventi il ​​prossimo segretario generale della NATO e stanno cercando di mettere i bastoni tra le ruote al processo.

Stoltenberg ha dichiarato questa settimana alla NTB che estendere nuovamente il mandato della presidenza della NATO è fuori questione. Tuttavia, Stoltenberg ha fatto affermazioni simili anche in precedenti occasioni.

Stoltenberg era sulla buona strada per diventare governatore della Banca centrale norvegese nel 2022, ma i piani sono cambiati dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

Eddy è stato consigliere militare del capo della NATO per quasi dieci anni. Sul palco della conferenza NSM, si dice “abbastanza sicuro” che la coalizione troverà un nuovo leader.

– È positivo per tutte le organizzazioni scuotere un po' le cose. Ma mio caro amico. Stoltenberg è stato più volte rieletto. Posso vantarmene molto. Ma questo è dovuto alla rete di cui dispone, al modo in cui si comporta e alla straordinaria capacità di spingere i leader alleati nella stessa direzione, dice Eddy.

READ  Il messaggio disperato dei russi: - Mi rifiuto

– Ci sono molte discussioni nella NATO, discussioni che vanno in entrambe le direzioni e talvolta possono incontrare conflitti. Ma questo è ciò che ci rende felici, ed è ciò che rappresentiamo. democrazia. Dice: L'opportunità di dire quello che vuoi e l'opportunità di dissentire un po' di tanto in tanto.