Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Si tratta di vincere premi

Il Manchester United è a caccia di trofei e mercoledì incontrerà il Nottingham Forest nella prima delle due semifinali di Coppa di Lega.

Alla conferenza stampa di martedì, i trofei sono diventati un argomento per Erik ten Hag, che è perfettamente consapevole che è passato molto tempo da quando lo United ha alzato il cappello per l’ultima volta.

– Una strada molto lunga

È la miglior sensazione che puoi provare, vincere un titolo e sono stato abbastanza fortunato nella mia carriera da vincere alcuni titoli, il che è fantastico. Soprattutto per i fan, è molto grande e penso che i fan qui abbiano una certa esperienza, specialmente quelli più grandi.

– Ma in questo periodo il Manchester United non ha vinto trofei ed è stato tanto tempo fa. Lo sappiamo e dobbiamo rifarlo.

– Come ho detto, ovviamente stiamo andando bene, siamo su una buona strada e al momento non abbiamo successo, perché non hai vinto titoli a gennaio. A febbraio puoi vincerne uno e dobbiamo lottare per questo. Si tratta più di ottenere il posto di aprile e poi vincere i premi.

L’ultima volta che il club ha alzato il trofeo è stato vincendo l’Europa League nel 2017 sotto Jose Mourinho.

Tuttavia, Ten Hag sottolinea che l’unica cosa su cui i suoi uomini sono concentrati ora è l’incontro di mercoledì con Forrest.

– Riguarda questo, vincere trofei. Quindi abbiamo una buona possibilità, ma la coglieremo ogni partita. Ora stiamo giocando a Forest in due giochi, quindi ci concentriamo sul primo e non pensiamoci più, perché ci distrarrà. Quindi l’obiettivo di domani è vincere quella partita.

Di nuovo nella terra della città

La partita di mercoledì sarà la prima dello United in casa del City dalla vittoria per 8-1 nel 1999.

READ  Liverpool in testa alla Premier League inglese

– È passato molto tempo dall’ultima volta che lo United ha giocato lì. Lo adoriamo, suonare di fronte a un pubblico fanatico, è fantastico per cui suonare. L’atmosfera sarà buona, penso che motiverà i giocatori e dobbiamo essere pronti per questo, dice Ten Hag.

Tra i giocatori che non saranno disponibili per la partita ci sono Jadon Sancho, Anthony Martial e Diogo Dalot.