Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Siamo stati fermati – VG

Guerre: aerei da guerra cinesi utilizzati durante un’esercitazione militare al largo di Taiwan, in una foto rilasciata dal Ministero della Difesa cinese. Questa foto è stata fotografata e distribuita dalle autorità cinesi.

L’escalation militare della Cina al di fuori di Taiwan mostra che sono pronti per una possibile invasione, secondo l’inviato di Taiwan in Norvegia e Svezia.

Inserito:

In vista della massiccia operazione militare cinese, che circonderà tutta Taiwan nel fine settimana, l’inviato della piccola nazione insulare in Norvegia e Svezia, l’ambasciatore Vincent Yao, ha rilasciato una dichiarazione Intervista esclusiva a VG.

– Yao ha detto che siamo pronti a resistere all’aggressione cinese.

Da allora, la Cina ha spostato navi da guerra nello Stretto di Taiwan, lanciato missili balistici sull’isola e violato lo spazio aereo taiwanese con caccia ed elicotteri d’attacco.

VG ha chiesto a Yao di rispondere a cinque domande sulle esercitazioni militari e su come sta reagendo Taiwan ad esse. Le risposte sono state inviate a VG per iscritto, tramite l’applicazione crittografata Telegram.

In aria: gli aerei da guerra cinesi che partecipano all’esercitazione vengono riforniti mentre sono sulle ali. Questa foto è stata fotografata e distribuita dalle autorità cinesi.

– Qual è la tua reazione alle esercitazioni militari cinesi?

Condanniamo le azioni aggressive e irresponsabili della Cina, che minacciano la sicurezza nazionale di Taiwan, minano la pace e la stabilità nella regione e colpiscono il commercio internazionale e la navigazione, afferma Yao.

– Abbiamo fallito, ma abbiamo rafforzato la nostra preparazione militare e stiamo seguendo da vicino la situazione. “Chiediamo che la Cina fermi immediatamente le sue ostilità”, ha aggiunto.

READ  Avvicinarsi alla pace per l'Ucraina - VG

La Cina non ha alcuna intenzione di farlo: la difesa cinese ha avvertito che le esercitazioni aumenteranno di forza e portata nei prossimi giorni e potrebbero essere un precursore di un’invasione, se si verificasse un’escalation della crisi.

– violento

Si teme che i missili lanciati su Taiwan possano effettivamente causare danni all’isola?

L’uso da parte della Cina di missili balistici nello spazio aereo del nord-est e del sud-ovest di Taiwan colpisce in particolare la sicurezza degli aerei e delle navi di tutti i paesi che transitano nelle regioni. L’attività militare sconsiderata e aggressiva nello Stretto di Taiwan deve essere condannata e interrotta immediatamente.

approfondisci: Le capacità difensive di Taiwan: – guerriglia e guerra asimmetrica

Vedi l’esercizio come una preparazione per una vera invasione?

Crediamo che le forze armate cinesi si siano preparate per un’emergenza nello Stretto di Taiwan. Il Partito Comunista Cinese non ha mai condannato l’uso della forza contro Taiwan. Yao afferma che non si può escludere che la Cina lancerà un vero attacco.

L’inviato ha affermato che Taiwan ha rafforzato la sua difesa per garantire che la Cina rifletta attentamente prima che provocare guerre porti a una vera guerra.

Rafforzando le nostre capacità di guerra asimmetrica e lavorando a stretto contatto con i nostri partner per la sicurezza, Taiwan è determinata a difendere la nostra libertà e il nostro stile di vita democratico.

Lancio: i missili della terraferma sono stati lanciati nello spazio aereo intorno a Taiwan, in una foto rilasciata dall’esercito cinese.

inviare segnale

L’esercizio impedirà la spedizione di merci di esportazione/importazione? Potrebbe portare a una carenza di merci a Taiwan?

Taiwan è stata in grado di continuare il trasporto sotto le minacce militari cinesi, quindi le merci non sono mancate. Vale anche la pena notare che la chiusura delle rotte commerciali internazionali nella regione danneggerà gravemente l’economia cinese.

READ  La televisione israeliana in diretta ha mostrato l '"esecuzione" di un uomo arabo

Yao crede che l’intenzione della Cina sia quella di inviare un segnale a Taiwan e ad altri paesi che commerciano nella regione che la Cina ha la capacità di controllare le acque intorno all’isola.

– La Cina ha anche fatto false affermazioni secondo cui lo Stretto di Taiwan non costituisce acque internazionali e che la Cina ha sovranità e giurisdizione sullo Stretto di Taiwan. Ritiene che il resto del mondo dovrebbe respingere tale affermazione e continuare a esercitare la libertà di navigazione nello Stretto di Taiwan.

Ambasciatore: Vincent Yao è l’inviato di Taiwan in Norvegia e Svezia. Né le autorità norvegesi né svedesi riconoscono Taiwan come paese indipendente e non ha relazioni diplomatiche bilaterali.

Quanto è buona la capacità di difesa di Taiwan e quanto sei sicuro che gli Stati Uniti manterranno la loro promessa di difendere Taiwan?

La capacità militare di Taiwan è al 26° posto nel mondo e si concentra sulla difesa delle minacce militari dalla Cina. Yao aggiunge che Taiwan non può e non parteciperà a nessuna corsa agli armamenti con la Cina, ma investiremo nello sviluppo saggio delle nostre capacità militari per garantire una forte capacità di deterrenza.

Riteniamo inoltre che il nostro più importante partner per la sicurezza, gli Stati Uniti, adempirà ai propri impegni in materia di sicurezza nei confronti di Taiwan.

Nota: La Norvegia non riconosce Taiwan come Paese indipendente, quindi l’Ambasciatore Yao non ha uno status diplomatico in Norvegia, ma il Ministero degli Affari Esteri norvegese lo considera il “Capo dell’Ufficio di Rappresentanza di Taiwan”.

Questa è la lotta per Taiwan:

  • Il conflitto risale alla guerra civile in Cina. Quando i comunisti vinsero nel 1949, i nazionalisti presero una base a Taiwan.
  • La Cina considera ancora Taiwan una provincia ribelle e condanna ogni passo verso l’indipendenza.
  • Taiwan è un paese democratico e autonomo con una popolazione di 24 milioni di abitanti. Il governo vuole lì passi verso un’indipendenza più formale.
  • Nel 2016, Taiwan ha rifiutato di accettare la dottrina cinese secondo cui Taiwan fa parte di “una sola Cina” e Pechino ha interrotto tutte le comunicazioni ufficiali.
  • La Cina sta boicottando tutti i paesi che riconoscono Taiwan come paese indipendente. La Norvegia non riconosce Taiwan.
  • Anche gli Stati Uniti non riconoscono Taiwan come paese indipendente, ma hanno un ruolo di potenza protettiva.
READ  La nuova partnership potrebbe provocare la Cina

fonte: Il grande lessico norvegese / NTB / Wikipedia