Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Skistad ha criticato il suo stesso piano per reclutare la squadra nazionale: – Non c’è spazio per l’adattamento

è stato il primo in Batteria Tindi Quello che Skistad ha detto della vita negli ultimi due anni.

Lo schema non fa per me e non ho spazio per adattarmi ad esso. Il corridore di Conyrod ha detto al giornale che sto facendo qualcosa in cui non credo in me stesso.

Questo fine settimana, avrebbe dovuto essere già a Lygna e misurare la sua forza contro i migliori velocisti del paese alla Coppa di Norvegia. Le gare invece sono proseguite, con Maiken Caspersen Falla tornato nella gara sprint di venerdì e Therese Johaugs due forti vittorie dalla distanza, tramite il canale TV.

Stavås Skistad dice che sarà meglio preparata per ciò che accadrà durante il NM a Granåsen in una settimana.

– Semplicemente troppo difficile

Sono passati quasi due anni da quando la 21enne non è stata solo una boccata d’aria fresca nella gara sprint norvegese femminile, ma anche una chiara contendente per l’oro alla Coppa del Mondo di Seefeld.

È stata premiata con un posto nella squadra nazionale di reclutamento nella primavera del 2019. La prima stagione non è andata come previsto. Inoltre, non contiene i primi otto-nove mesi di un nuovo mese.

Staffas Skistad ha detto a NRK che si è allenata troppo male per seguire il piano di reclutamento della squadra nazionale.

– È semplicemente troppo difficile, dice, e in parte autocritica aggiunge che avrebbe dovuto essere preparata per questo.

Orario variabile con gli allenatori

Cresciuto da: Kristen Staffos Skistad. Qui durante una conferenza stampa durante l’apertura del fondo a Bettostoln a novembre.

Foto: Terje Pedersen / NTB

Non è servito a nulla il fatto che lei, ad esempio, abbia fatto sessioni di sprint difficili fuori dalla piscina da sola. Ma in realtà è tornata a casa esausta dopo averlo raccolto questo autunno.

Ciò l’ha portata, in questa stagione come l’anno scorso, a fare il suo piano dopo l’apertura della stagione a Bettostoln. L’ho fatto con due vicini sostenitori e allenatori, Per Ola Jassmann e Lagg Suvenlund.

– Non posso continuare come prima

È stato come ricominciare la stagione. due anni di fila. Ad esempio, Skistad si è presa quasi dieci giorni di “vacanza” in un contesto di sci di fondo. Non hai allenato nulla. Sto solo cercando di realizzare un profitto.

– Non è che la squadra di reclutamento sia cattiva. Ma per così dire, non ha funzionato per me.

– Credi che continuare ad attirare la nazionale verso di te avrebbe dovuto essere più vicino e migliore?

– Solo per parlare per me. Non ha funzionato, posso dirlo.

– Sei contento di come sono andate le cose agli incontri?

– Non c’è dubbio che non ho indossato tanto su certe cose quanto non ho fatto prima. Allora qualcosa non ha funzionato.

– Non posso continuare come prima. Devo gestire uno schema che funzioni per me e devo assumermi la responsabilità del mio sviluppo futuro. Ripete: Penso che il reclutamento della nazionale sia molto buono, ma nel mio caso non ha funzionato.

– Sento che abbiamo adattato lo schema

Quando gli è stato chiesto cosa ne pensasse della partita di Skistad, l’allenatore della squadra nazionale Torstein Drivenes ha risposto che era normale per un’atleta come lei iniziare a cercare cosa è andato storto senza i risultati che desiderava.

HluWSUZ6M3o

Allenatore certificato della squadra nazionale: Torstein Drivenes, nella foto qui durante il rally di questa stagione.

Foto: Geir Olsen/Gir Olsen

Nota anche che lo studente ha avuto due stagioni turbolente.

– Sento che abbiamo adattato il programma nelle riunioni e abbiamo eseguito le sessioni che desideri all’esterno. Tuttavia, non aveva la raffinatezza che desiderava. Poi dobbiamo vedere se c’è qualcosa che possiamo migliorare nei suoi raggruppamenti.

– Riunioni e corsi a casa sono collegati, non esistono due mondi diversi. Dobbiamo guardare a quello. Si è espressa in modo critico… Registro che lo dice. Quindi dobbiamo sederci insieme e considerare come possiamo migliorare meglio.

– È importante trovare il proprio turno

Quando NRK Drivenes gli chiede se pensa che Skistad si circondi di troppi allenatori, pensa che non sia raro nello sci di fondo.

– Ma secondo te va bene?

È chiaro che in tutti i dirigenti bisogna saper lavorare insieme in una direzione. Ci vogliono più sostenitori, ma posso dire che è importante avere buoni sostenitori. Poi dice che ognuno dovrebbe trovare il proprio turno.

– Ne sono sicuro. Ma è importante trovare il loro ruolo, vale anche per me. Parlo bene con Bear Ola e Lag, che sono i suoi sostenitori. Non ho alcun problema con nessuno di loro e il lavoro che fanno contro di esso. La comunicazione è la cosa più facile e più difficile di tutto il mondo. Penso di poter migliorare ancora di più la comunicazione.

READ  Volo spaziale, Scienza/Tecnologia | Astronauti in viaggio verso la nuova stazione spaziale cinese