venerdì, Giugno 21, 2024

SoftBank elencherà Arm Semiconductor

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Secondo Reuters, Toss sta andandodi proprietà di SoftBank, sta portando avanti la quotazione del colosso nonostante un quadro di mercato difficile, dopo aver annunciato a marzo che la società di semiconduttori aveva intenzione di quotarsi al Nasdaq.

Arm prevede di vendere le azioni entro la fine dell’anno e l’obiettivo è raccogliere 8-10 miliardi di dollari, che equivalgono a 106,8 miliardi di corone al tasso di cambio odierno.

Ciò renderebbe l’IPO la più grande finora quest’anno, secondo l’agenzia, che altrimenti scrive che le fonti sottolineano che il tempo esatto e la dimensione della quotazione dipenderanno dalle condizioni di mercato.

Ripresa attesa da tempo

SoftBank ha pianificato di quotarsi in borsa da quando la vendita da 40 miliardi di dollari dell’azienda a Nvidia è fallita lo scorso anno tra le proteste delle autorità garanti della concorrenza statunitensi ed europee.

Da allora, Arm ha superato il più ampio settore dei chip, grazie in gran parte alla sua attenzione ai server e ai PC dei data center che comportano maggiori pagamenti di royalty, secondo Reuters.

La quotazione dovrebbe anche dare a SoftBank una spinta attesa da tempo, che ha lottato per invertire la direzione dello sviluppo nel suo fondo di investimento di punta, Vision. Il fondo ha subito perdite significative a causa di una caduta libera delle valutazioni nel settore tecnologico, dove è stato fortemente investito, anche nella concessionaria di automobili norvegese.

Le principali banche Goldman Sachs, JPMorgan, Barclays e Mizuho Financial Group stanno aiutando come facilitatori in relazione alla quotazione.

More articles

Latest article