Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Sono maledetto – VG

Dopo che diversi media italiani hanno affermato che l’agente di Erling Braut Haaland, Mino Raiola, era morto, la sua agenzia lo rifiuta per VG. Lo stesso Raiola ha poi smentito i messaggi.

Inserito:

“Lo stato di salute attuale per chi si chiede: sono maledetto, per la seconda volta in quattro mesi mi uccideranno. Sembra anche che sia in grado di risollevarsi”. Lo stesso Raiola ha scritto su Twitter dopo la notizia della sua morte.

Molti media italiani, tra gli altri Gazzetta dello sport Giovedì pomeriggio è stata annunciata la morte del 54enne. Anche VG ha trasmesso le informazioni.

Quando VG ha chiamato l’agenzia di Raiola, una donna senza nome ha preso il telefono e ha risposto:

“Sono tutte notizie false e ci sono molte persone che ci chiamano, quindi devo riattaccare”.

Ancora una volta, chiedere se fosse morto era di nuovo la risposta:

“Sono notizie false”.

Pochi minuti dopo, VG ha ricevuto una nuova risposta dall’agenzia:

– La situazione di Raiola adesso è che è “arrabbiato” con i furfanti che inventano queste cose. Questo è il nostro messaggio ai media in questo momento, dice una donna che si fa chiamare Rafaela al numero indicato sul sito web dell’agente prima di riattaccare.

Sul Twitter di Raiola, alle 14.41 è stato pubblicato il seguente messaggio:

“Lo stato di salute attuale di chi me lo chiede: mi hanno ammazzato una seconda volta in 4 mesi sconvolto. Sembra anche in grado di calmarsi. »

Come accennato, VG è stato tra i media che hanno dato la notizia che non hanno votato.

READ  Ho pagato 2.100 NOK per il "sorriso da sogno".

– E’ stato un compromesso difficile. Siamo stati tra gli ultimi media a dare la notizia, perché dopotutto si trattava di qualcuno che doveva essere morto e ovviamente dobbiamo assicurarci che sia vero. Quando il famoso quotidiano sportivo italiano La Gazzetta dello Sport ha riportato la morte, abbiamo scelto di raccontare la notizia che i media in Italia e nel mondo stanno riportando la morte di Raiola. Poco dopo, abbiamo contattato qualcuno nell’ufficio dell’agente di Raiola che ha detto che non era vero. Siamo stati i primi a sentire la notizia della sua morte. Tuttavia, è inevitabile che potremmo aver contribuito a trasmettere notizie false. Abbiamo avuto giorni migliori al lavoro, afferma Robert Simsow, direttore di VG Broken.

Jose Fortes Rodriguez, indicato come la mano destra di Raiola, afferma NOS olandese Che Raiola «non sta bene, ma non è morto».

Tariq Benga e Il New York Times Afferma inoltre che Raiola non è morta. Agenzia di stampa italiana dimenticare Scrive che il medico di Raiola Alberto Zangrillo dice quanto segue sulla situazione sanitaria:

“Combatti per la vita)”.

Raiola sarà ricoverato all’Ospedale San Raffaele di Milano.

Raiola è considerato uno degli agenti di calcio più potenti al mondo. È responsabile dei lavori di Ibrahimovic, Paul Pogba, Pavel Nedved, Dennis Bergkamp, ​​Robinho, Mario Balotelli, Romelu Lukaku ed Erling Braut Haaland.

L’italiano è stato coinvolto negli ultimi anni nell’impressionante carriera di Haaland e ha un ruolo chiave nella selezione del club del super attaccante. Haaland dovrebbe lasciare il Borussia Dortmund durante l’estate.

Leggi di più su VGs di Raiola Haaland Special.

Vicino a Zlatan: una foto di Mino Raiola e Zlatan Ibrahimovic a Manchester nel 2017.

Raiola è nata in Italia, ma è cresciuta in Olanda. È stato anche il luogo in cui ha iniziato come agente di calcio, dopo aver lavorato come pizzaiolo. Raiola ha sempre parlato correntemente italiano, inglese, spagnolo, tedesco, francese, portoghese e, non ultimo, olandese.

READ  Kristen Staffos Skistad

La storia di Railua: Da pizzaiolo a super agente

È stato coinvolto nella carriera di Zlatan Ibrahimovic da quando lo svedese era all’Ajax nei primi anni 2000.

Correzione: VG ha riferito che i media italiani hanno scritto che Mina Raiola era morta. Si è scoperto in seguito di non votare. Ad un certo punto, VG ha scritto nel preambolo che Raiola è morta, senza riserve che i media italiani lo rivendicassero. L’errore è stato corretto intorno al 14.07.2007.