Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Sono sollevato – VG

Applausi: Ragnhild Moenkel può tifare per la sua seconda vittoria in Coppa del Mondo nella sua carriera.

Ragnhild Mowinckel (29) è davvero tornato dopo un sacco di guai per l’infortunio. La strada c’era un calvario.

Inserito:

La vittoria di Courchevel ha fatto piangere. Sono passati quattro anni dall’ultima volta che Muenkel ha vinto la gara di Coppa del Mondo.

– Sono sollevato e sono così felice che ciò in cui credevo nella mia testa sia andato. Non mi sarei preoccupato di questo, se non avessi pensato che sarebbe successo di nuovo, dice Mowinckel a VG.

Dopo aver vinto il bronzo ai Mondiali del 2019, si è rotta il legamento crociato del ginocchio. Solo otto mesi dopo, ha avuto di nuovo lo stesso infortunio. Lentamente ma inesorabilmente si sta ricostruendo. L’anno scorso è arrivato nono in acqua, mentre le Olimpiadi di quest’anno si sono classificate quinta e sesta come le migliori.

Mercoledì, Muenkel era cinque centesimi più veloce di Michaela Shiffrin.

– È bello essere lasciati ora con la pura gioia dello sport, dice.

– Com’è stata la pazienza sulla via del ritorno?

“Sono la persona più impaziente che conosco, quindi è stata una prova”, risponde Mowinckel.

Mercoledì Palin: Ragnhild Moenkel (al centro) ha battuto Michaela Schiffrin (a sinistra) e Michelle Gisin.

E tutto il lavoro e la pazienza ora vengono ripagati in tanti modi. Il 29enne è il numero 5 della Coppa del Mondo verso la fine con lo slalom gigante e lo slalom slalom a Méribel questo fine settimana. La migliore stagione di Mowinckel ha portato anche premi in denaro dalla FIS: 1.303.216 NOK finora.

READ  Budo / Glimt - Ricevi un aiuto inaspettato

Va bene pagare per quello che fai. il lavoro che fai. C’è “alto rischio, alta ricompensa” in questo lavoro. Quando fai un buon lavoro, puoi guadagnarti da vivere, dice Mowinckel a VG.

Ragnhild Mowinckel è salito sul podio due volte all’inizio di questa stagione: il secondo posto sia nella discesa libera che nel Super G. Mercoledì era a soli 2200 dalla vincitrice Mikaela Schiffrin nella finale di discesa libera in Francia, ma non ha ancora superato il sesto posto.

Impressionato: Mowinckel è stato forte in tutte le parti del percorso a Courchevel.

Giovedì finalmente ho avuto un battito di ciglia. Shiffrin è arrivato secondo, mentre Michele Gisin è stato terzo, il 13 percento dietro Muenkel.

Ora non vede l’ora che arrivi l’estate e il sole.

– È importante ricordare che siamo un’intera squadra. È divertente raggiungere questo obiettivo e dimostrare che possiamo essere presenti alla Coppa del Mondo. Siamo una buona squadra, dice il 29enne.

Muenkel ha vinto l’ultima volta nel 2018. Poi è stato lo slalom gigante di Utrechwang nella stagione in cui Muenkel ha davvero sfondato con due argenti olimpici a Pyeongchang.

La vittoria di Courchevel è stata la prima della Norvegia in un Super G in 26 anni. Nel 1996 ha vinto Ingeborg Helen Marken mentre Merritt Veldafli ha vinto il primo premio nel 1992. Questa è stata anche la prima vittoria della Coppa del Mondo femminile della Norvegia nelle Alpi.

READ  Rafael Liao ha salvato il Milan