Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Sony acquista la società di giochi dietro l’originale Halo

Sony acquista la società di giochi dietro l’originale Halo

La guerra dei giochi tra Microsoft e Sony si sta intensificando.

Bungie è stato lo studio di gioco originale dietro la leggendaria serie Halo, un gioco che ha onorato tutte le generazioni di Xbox sin dall’infanzia della console poco più di 20 anni fa. Sony ha ora acquistato lo studio per 3,6 miliardi di dollari, o 32 miliardi di NOK.

L’acquisizione arriva pochi giorni dopo che Microsoft ha acquistato Activision Blizzard per $ 68 miliardi, con giochi come Call of Duty, Diablo, World e Warcraft nella lista di merito. Nel 2020 hanno anche acquistato Zenimax Media, che produce le serie Fallout e Elder Scrolls.

Halo non sta davvero perseguendo l’acquisizione di Sony: 343 Studios di Microsoft hanno sviluppato il gioco dal 2010. Ma la popolare serie Destiny è il titolo più in voga dell’azienda.

Activision e Bungie hanno collaborato in precedenza, ma hanno lavorato separatamente dal 2019. Quando Microsoft ha acquisito Activision, Seattle era chiaro che avrebbe continuato a rendere Call of Duty disponibile su PlayStation. Sulla stessa linea, Sony afferma anche che Bungie continuerà a pubblicare giochi su molte piattaforme in futuro, pur chiarendo che ritiene che siano una buona partita per il marchio PlayStation.

Blog PlayStation I rapporti che gli strumenti utilizzati da Bungie per sviluppare i suoi giochi saranno tra le cose a cui Sony e PlayStation Studios avranno accesso al momento dell’acquisizione.

Per la serie Destiny, hanno annunciato in privato che l’aggiornamento principale The Witch Queen arriverà sulle piattaforme il 22 febbraio e che l’esperienza non sarà influenzata dall’acquisizione. In altre parole, i giocatori Xbox e PC riceveranno probabilmente lo stesso supporto previsto prima dell’acquisizione.

Leggi anche

Microsoft acquista Activision Blizzard per 600 miliardi di NOK

Negli ultimi anni, ci sono state molte acquisizioni nel campo dell’intrattenimento online, in particolare le società dietro i servizi di streaming come Netflix e Disney+, che si sono insinuate nelle tasche delle grandi serie e dei fornitori di contenuti.

Con i servizi di gioco online per lo streaming e il download di giochi, può sembrare che la stessa “guerra” stia accadendo anche lì, con aziende come Microsoft, Sony e Tencent che prendono il controllo di grandi e famose case di sviluppo con titoli importanti.

Nonostante il fatto che finora gli acquirenti abbiano affermato che i giochi realizzati dagli studi continueranno a essere rilasciati su più piattaforme, parte dell’entusiasmo in questo sviluppo risiede nel modo in cui verrà implementato e per quanto tempo durerà. Ad esempio, non è chiaro se il contenuto scaricabile di un gioco sia distribuito uniformemente tra le piattaforme, sebbene il gioco sia tecnicamente disponibile sia per i servizi Sony che Microsoft.

Vale anche la pena notare che Elder Scrolls e Starfield, che sono entrati nelle mani di Microsoft dopo l’acquisizione di Zenimax, sono confermati come esclusive Xbox.

READ  Apple lancia AirPods 3 la prossima settimana