Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Speriamo di stare lontano dalle carte – Dajsavisen

Con il suo stile di gioco, il 23enne a volte può essere una calamita per le carte e nelle qualificazioni ai Mondiali dell’anno scorso ha dovuto saltare l’andata contro il Montenegro e la partita casalinga contro l’Olanda a causa di una squalifica.

Non è stato divertente sedersi e guardare quelle partite. Spero di poter resistere ed evitare un breve sabato, dice il giocatore dell’NTB Sassuolo prima della trasferta contro la Slovenia.

– Si tratta di essere intelligenti e non raccogliere carte stupide, ma non è qualcosa di cui ti preoccupi tutta la settimana prima di una partita.

Martin Odegaard, Leo Ostegaard, Sander Berg, Fredrik Orsens e Berger Melling sono gli altri cinque giocatori norvegesi a cui sono state bandite le carte. Markus Holmgren Pedersen è squalificato in Slovenia per cartellini gialli, ma ha l’alluce e non potrà comunque giocare.

superriserva

Da quando Ståle Solbakken è diventato l’allenatore della nazionale, Thorstvedt è stato in campo in tutte le partite tranne le due in cui è stato squalificato, ma dopo aver iniziato sei delle sue prime nove partite, è stato dalla panchina in sei delle ultime sette. Come si gode il ruolo di super riserva?

Per me la squadra è la più importante ed è che vinciamo. Siamo stati in grado di farlo nelle partite di giugno, e se ho giocato 90 minuti o solo uno, sono felice finché vinciamo, ha detto a NTB.

Ha deciso di apparire in varie lunghezze in tutte e quattro le partite della Nations League a giugno, da un quarto a mezz’ora. Ogni volta la squadra norvegese si rafforzava.

– È quello che voglio fare. Il mio obiettivo è contribuire il più possibile, che tu venga o inizi.

READ  Verstappen ha servito Hamilton con la "massima umiliazione" - Gare fallite in Inghilterra - NRK Sport - Notizie sportive, risultati, programma di trasmissione

Goditi la vita italiana

Ha contribuito molto anche dalla panchina al suo nuovo club, il Sassuolo. Finora ci sono state tre partite dall’inizio e quattro partite di Serie A dal trasferimento dal Genk del Belgio.

È fantastico provare qualcosa di nuovo. È un posto nuovo, una nuova cultura, nuove partite di squadra e finora è andata molto bene. Sono stato molto in Italia in vacanza nel corso degli anni, conosco la cultura italiana e penso che sia molto bello poter vivere lì adesso. Dice che mi sto divertendo.

La lingua richiede tempo. Non ho ancora imparato l’italiano fluentemente, ma spero che arrivi. Lo sto imparando e la vita in Italia è bellissima.

E sabato Thorstvedt spera di divertirsi anche in Slovenia, senza i colori autunnali dalle tasche dell’arbitro.

(© NTB)