Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Spin-Wild elogia l’avversario dopo il gioco: – È incredibile

Matteo Bertini – Carlos Alcaras 3-2 (6-2, 7-6, 4-6, 2-6, 7-6)

Il campione del mondo italiano Carlos Alcaras della Spagna ha affrontato una dura opposizione nella forma. Il 18enne di Murcia è stato flessibile fin dall’inizio, ma gradualmente si è ripreso dalla partita. La vittoria italiana, che si è trasformata in una battaglia di quattro ore all’Hart Court di Melbourne, è durata a lungo in due set.

Dopo due set in svantaggio, l’Alcaras ha lottato e pareggiato 2-2. Nel decisivo quinto set le due stelle del tennis si sono susseguite a stretto contatto, e il match si è concluso con un super tiebreak. Quattro ore e dieci minuti dopo vince Matteo Bertini.

Round dell’Australian Open

Qui va storto per la star italiana

07:27 del 21/01/2022

Nell’intervista per la vittoria, Bertini ha sfruttato il tempo per rendere omaggio all’avversario.

– È fantastico. Quando avevo la sua età, non pensavo di avere punti ATP. È impressionante e migliorerà solo dopo queste partite, ha detto il giocatore italiano Alcaras.

– Di solito puoi vedere alla fine come aiuta. Giocano circa 100 punti nell’ultimo set e i 20 errori di non pressione di Algaras perdono un po’ di attenzione. Poi Bertini gioca molto abilmente. È leggermente sopra la rete, gioca un po’ più di testacoda in mezzo al campo. Invece di andare per le linee, muove palla, mentre Alcaras commette qualche errore su punti importanti. Non piccola differenza, riassume l’esperto di tennis di Discovery, yvind Sørvald.

  • Segui Rafael Nadal, Daniel Medvedev e altre stelle del tennis dell’Australian Open Scoperta +.

Bertini ovviamente è il migliore all’inizio

La squadra italiana ha vinto il primo set 6-2. Era presto che anche il secondo set sarebbe stato un giro comodo per Bertini. Il 25enne ha battuto Alcaras nella prima di servizio della Spagna.

READ  Lo United affronta l'Atletico in Champions League dopo un nuovo pareggio - Liverpool Inter

Ma il diciottenne Alcross ha fatto un passo indietro alla fine del set e ha pareggiato 6-6. Al tiebreak, invece, non c’è dubbio su chi ce la farà. Matteo Beretini ha catturato il tie-break 7-3.

Nel terzo set, Alcaras ha facilitato i suoi giochi di servizio, ma Bertini ha preso il pieno controllo del proprio servizio, fino alla partita numero nove.

Alcஸ்raz ha segnato tre palle break dopo il 40-0 al servizio di Beretini. Il 18enne ha commesso il primo abuso, ma è stato fortunato sul limite della rete al secondo breakball. La prima pausa del set è stata confermata da Carlos Alcaras.

Dopo l’intervallo, Alcஸ்raz ha avuto la possibilità di servire il suo primo set a casa per il torneo. Il giocatore spagnolo ha avuto qualche difficoltà a farlo, è stato ridotto a 1-2.

L’articolo continua sotto il video:

Il serbo preme – la palla colpisce il ragazzo

È l’inizio di una rimonta?

Il quarto set è iniziato in servizio nelle prime quattro partite, ma il ritmo del gioco si è ribaltato. Ancora una volta, il giovane spagnolo è riuscito a battere per primo. Confermato il break nella prossima partita di servizio.

Allo stesso tempo Alcaras gioca sempre meglio, cosa che non giova ulteriormente a Bertini. L’Alcஸ்raz ha battuto l’Italia 5-2 nella seconda di servizio consecutiva.

Ancora una volta, il giovane spagnolo è stato freddo sul proprio servizio e ha pareggiato 6-2 nel quarto set, 2-2 senza problemi.

Berettini parte meglio nel set decisivo. Dopo due pause consecutive, il giocatore italiano ha vinto la prima partita al proprio servizio.

Calpestato

Nella prossima partita, sarà azione. Sempre sul 15-15 l’italiano avanza. Il 25enne romano avrebbe dovuto sottoporsi a controllo medico, ma dopo pochi minuti si è rialzato e ha continuato la partita. Alcaras lo convertì in 1-1.

Guarda il video della scheda qui:

Qui va storto per la star italiana

La seconda di servizio di Ferretini è stata lunga e intensa. Per bilanciare il filo del coltello, entrambi i giocatori hanno avuto la possibilità di segnare, ma Alcaras non è riuscito a usare il breakball che ha ricevuto. Invece, Bertini ha mantenuto il servizio.

L’italiano ha ottenuto il suo break anche nella partita successiva, ma non è riuscito a sfruttare l’opportunità quando l’Alcaras ha pareggiato 2-2.

Nessuno dei giocatori ha ottenuto nulla gratuitamente nelle partite successive, ma entrambi sono riusciti a mantenere il servizio sul 5-5.

Beretini ha avuto qualche problema nell’ultima partita di servizio, mentre si è rivelata molto problematica per Alcaraz, che era 6-5 a favore degli azzurri.

Alcaras ha avuto una grande occasione di 30-30, ma ha calcolato male lo sforzo di pallavolo. Bertini non si è accorto del pallone e Alcaras si è salvato per un super tiebreak decisivo.

Al tiebreak, lo spagnolo ha iniziato con un mini break. Lo stesso fece Bertini. Inoltre, si sono susseguiti 5-4 in favore di Bertini. Il giocatore italiano si è preso un’altra piccola pausa e si è portato in vantaggio nella partita. Non ha mai mollato l’iniziativa ed è rimasto con quattro palloni sul 9-5. La partita è stata decisa per un doppio errore del giovane spagnolo.

Così il giocatore italiano si è preso una rivincita al Vienna Open. Algarz ha poi vinto l’incontro dai quarti di finale. Era l’unico che avevano incontrato prima.

Dopo la vittoria di oggi, Matteo Beretini è pronto per il 4° round. L’americano Sebastian Corda o lo spagnolo Pablo Carreo Pusta stanno aspettando lì, tra le altre cose, battendo Victor Durasovic in due set durante l’ATP Cup di gennaio.

  • Segui Rafael Nadal, Daniel Medvedev e altre stelle del tennis dell’Australian Open Scoperta +.

Svolta l’anno scorso

Gli Australian Open di Carlos Algarz sono finiti in questa stagione, ma il 18enne sarà un nome da seguire per tutta la stagione. La scorsa stagione ha ottenuto la sua vera svolta. Da maggio si è affermato come uno dei primi 100 giocatori e per tutto l’anno solare 2021 lo spagnolo ha raccolto diversi scalpi.

Agli US Open vinse, tra le altre cose, l’allora albero del mondo Stephanos Chitsibas. Nello stesso torneo, ha raggiunto i quarti di finale ed è diventato la persona più giovane a competere in un Grande Slam dal 1992.

A novembre il 18enne ha vinto il successivo torneo Zen, la finale di stagione per i migliori tennisti sotto i 21 anni. In precedenza, sia Janick Sinner che Stephanos Tsitsipas hanno vinto la competizione.

In Spagna, è considerato l’erede apparente di “The King of Clay” Rafael Nadal.

Round dell’Australian Open

Il serbo preme – la palla colpisce il ragazzo

06:42 del 21/01/2022

Round dell’Australian Open

Test positivo dopo la sconfitta agli Australian Open

17:45 del 19/01/2022