Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Stiamo rivedendo il primo episodio della serie Halo

Sebbene nel corso degli anni abbiamo visto innumerevoli versioni negative di film di diversi universi di gioco, abbiamo anche visto segni che il pesante strato di nubi sta per esplodere. Se non altro, opere come Sonic the Hedgehog, Detective Pikachu e la serie Castlevania su Netflix hanno dimostrato che ora ci sono sceneggiatori, produttori e registi che vogliono dare un’occhiata più da vicino al materiale originale prima di trasformarlo in film di successo.

La serie è diventata particolarmente popolare e Halo sarà quasi l’inizio di un grande flusso di IP che verranno interpretati da Netflix, HBO e altri pesi massimi della classe. Qui abbiamo Halo, una serie a lungo sviluppata che sembrava un progetto pieno di conflitti per diversi anni. Ma ora è il momento, e con solo una settimana rimasta alla premiere, è tempo di vedere se Halo continua la tendenza leggermente positiva o se ci è stata data ancora una volta una puzzolente bomba.

Prima di tutto, è importante notare che Halo interrompe effettivamente la continuità naturale dell’universo. La serie intendeva spiegare gli eventi stessi, ma poi ha avuto libero sfogo narrativo in modo che alcuni eventi potessero apparire in modo diverso, i personaggi potessero cambiare e potessero sorgere nuove minacce. Nel complesso, sembra che le persone dietro questa serie siano completamente libere di modellare l’universo per adattarlo a un formato diverso. È una buona decisione, perché chi vorrebbe davvero vedere 1/1 narrazione della stessa storia? Invece, la serie Halo è un’interpretazione completamente diversa degli stessi tratti caratteriali principali. C’è un Halo Ring là fuori, il Covenant continua a essere una minaccia per la sicurezza dell’umanità e il dottor Halsey è ancora il Super Soldato John 117, noto anche come Master Chief. In quest’area, tutto è uguale, e non c’è motivo di credere che la catena stia andando avanti per attaccarsi alle ruote più che confondersi un po’ qua e là. Se non altro, devo elogiare il loro coraggio, perché rende le scene più eccitanti per te quando non sei del tutto sicuro di cosa accadrà.

READ  Microsoft sta tagliando le funzionalità dall'IA in nome della giustizia

Incontriamo Chief, Cortana, Keyes e tutti gli altri grandi nomi prima che Planet Reach cada, prima che Covenant emerga davvero come la grande minaccia con cui finiscono, e prima che gli episodi di Halo e gli esseri dei Precursori in generale diventino di dominio pubblico. La prima sezione riguarda in parte il Patto, ma riguarda anche i ribelli umani che si ribellano al Consiglio di sicurezza dell’ONU e alla solita gerarchia. A metà dell’episodio, vediamo il capo principale eseguire gli ordini allo stesso tempo chiedendo sempre di più cosa vede intorno a lui e la gerarchia prevalente.

Questa è una pubblicità:

Ciao

Fortunatamente, il primo episodio è stato ben recitato dall’inizio alla fine, soprattutto grazie a Natascha McElhone che ha dato ad Halsey un’eccellente interpretazione che trasuda il misto di ambizione e sarcasmo che rende il personaggio così eccitante. Anche Pablo Schreiber fa del suo meglio e fa una prestazione soddisfacente anche se il casco non è stato (ancora) rimosso. Il punto qui è che nessuno è direttamente cattivo, anche se la serie tende naturalmente ad essere più una fantascienza ispirata alla serie a volte. Fortunatamente, non cadere nelle peggiori insidie.

In generale, l’Episodio 1 è abbastanza bravo nell’iniziare tutto e non ci vuole molto per creare le basi, le fazioni e il background, quindi non è un requisito assoluto avere una profonda conoscenza dell’universo in anticipo. No, non è un capolavoro, ma combina in modo efficiente tutte le cose considerate.

Tuttavia, ciò che non è fatto bene sono le sequenze d’azione e le animazioni che accompagnano la CG. Non ho l’impressione che la serie sia stata accelerata o che il budget sia piccolo, e ancora non ho una tale impressione. Ma una cosa è certa, le sequenze d’azione che accadono principalmente all’inizio del primo episodio sono piuttosto noiose. Questo non è affatto perché la sua impostazione oggettivamente scadente, ma piuttosto perché le persone dietro la serie hanno provato diversi modi per trasferire la scarica di adrenalina dei giochi nel formato della serie TV, un trasferimento che non funziona davvero. Ad esempio, ci sono molte sequenze in prima persona che in realtà non fanno nulla di speciale, e va anche notato che tutti i selvaggi in cui Master Chief e la Compagnia combattono sono prodotti molto male, al punto da sembrare gli antichi riserve di Halo 5: Guardiani.

READ  Apple, Google e Microsoft uniscono le forze per rendere la vita quotidiana senza password

Questa è una pubblicità:

Ciao

Questo ovviamente è preoccupante considerando che sia il Covenant che le scene basate sugli effetti speciali dovrebbero e dovrebbero far parte di una serie di fantascienza come Halo, ma allo stesso tempo non è necessario affrontare il dolore in primo piano. L’azione gioca un ruolo relativamente piccolo durante il primo episodio e i pezzi più importanti che influenzeranno la stagione sono disposti alla lavagna.

L’intera faccenda è un po’ irregolare ed è fondamentale che la serie sia coerente per tutta la stagione 1, ma finora è tutt’altro che una sciocchezza. È una spiegazione relativamente rispettabile per il fantastico universo di Bungie (e successivi 343), e questo di per sé è un motivo sufficiente per gioire.