Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Suggerimenti per i luoghi vicini a molte persone (centri di accoglienza per l’asilo, caserme, carceri, barche, ecc.)

consiglio generale

Suggerimenti generali per il controllo delle infezioni applicabili in tutte le situazioni:

  • I pazienti devono attenersi a se stessi e testarsi secondo il regime di test raccomandato.
  • Buona igiene delle mani e della tosse e buona pulizia.

Ulteriori informazioni sui suggerimenti per i gruppi vulnerabili, protetti e vulnerabili:

Sfide speciali come molti vivono vicino ad esso

La diffusione dell’infezione si verifica principalmente in ambienti chiusi dove molte persone sono vicine l’una all’altra. Molti grandi focolai sono stati osservati nelle case in cui le persone non vaccinate condividono le camere da letto e dove le persone generalmente vivono vicine l’una all’altra. Il rischio di infezione è maggiore in stanze piccole con scarsa ventilazione. Il rischio aumenta anche con la durata del soggiorno.

Nei luoghi in cui molte persone vivono vicine, può essere difficile per un individuo mantenere le distanze e limitare il numero di contatti. Nonostante ci sia spesso poco spazio e molti servizi comuni come la cucina, il bagno e il soggiorno, è importante che ognuno abbia la possibilità di mantenere le distanze dagli altri. Ciò è particolarmente importante nei luoghi in cui molte persone vivono vicine e la copertura vaccinale è sconosciuta, ad esempio nei centri di arrivo dei rifugiati o nei luoghi di lavoro con molti lavoratori stranieri.

Altri luoghi che possono essere suscettibili di epidemie sono navi da crociera, carceri o strutture in cui i lavoratori vivono sul posto di lavoro (ad esempio nelle piattaforme delle baracche).

Il rischio di infezione aumenta con il numero di persone che vivono insieme e con il numero di persone non vaccinate. Se più gruppi condividono l’alloggio, l’infezione di una persona si diffonderà più facilmente. Quindi potrebbe essere appropriato dividere le persone in gruppi più piccoli.

READ  "In un caso eccezionale, ci deve essere spazio per considerare un aumento straordinario dei salari".

preparazione

Al fine di ridurre il rischio di diffusione dell’infezione nei luoghi di residenza in cui molte persone vivono vicine e vi sono probabilmente molte persone non vaccinate, sono necessarie la possibilità di eseguire test, rilevamento dell’infezione, una buona osservanza dei consigli e una comunicazione chiara. Dovrebbe esserci una valutazione del rischio e un piano per l’organizzazione degli alloggi. Dovrebbe essere incluso nel piano dove e come le persone malate sono isolate, e possibilmente come queste persone saranno trasportate senza usare i mezzi pubblici.

Consigli pratici per combattere le infezioni

vaccinazione

  • Tutti i maggiori di 12 anni dovrebbero ricevere il vaccino per l’arteria coronaria secondo il National Immunization Program. È un vantaggio se il vaccino dell’arteria coronaria viene offerto il prima possibile. vedo Chi può ottenere il vaccino dell’arteria coronaria?

Struttura ricettiva

  • Per motivi di controllo dell’infezione dell’individuo, dovrebbero essere ospitate il minor numero possibile di unità abitative. Un’unità abitativa è definita come un appartamento o parte di un edificio che contiene una camera da letto, un bagno/WC e una cucina. È preferibile che il numero di persone non superi le cinque e non superi le 10 persone per unità abitativa. Questi dovrebbero essere gli stessi nel tempo.
  • Si consigliano stanze private, ma in via eccezionale possono essere ospitate fino a cinque persone nella stessa camera da letto per soggiorni brevi o stretti legami familiari (ad es. genitori e figli piccoli).
  • Laddove più persone non vaccinate convivono, ad esempio nei centri di accoglienza per asilo o nelle caserme, la casa/edificio dovrebbe essere diviso in modo che i gruppi più piccoli (5-10 max) abbiano l’opportunità di utilizzare un’area comune separata, o che i gruppi possano utilizzare il aree a volte diverse.
  • Se le persone che arrivano in Norvegia sono in quarantena per entrare contemporaneamente e devono condividere l’alloggio, si dovrebbe evitare di condividere l’alloggio con altri che sono già stati ospitati da tempo. Chi è in quarantena dovrebbe anche evitare il contatto tra di loro, per non contagiarsi a vicenda durante il periodo di quarantena. Vedi il luogo appropriato per la quarantena.
READ  Vestfold, Formazione degli insegnanti | Incompleto in matematica 4° requisito di Katherine Cleveland (Sp)

area comune

Se diversi gruppi che non sono parzialmente vaccinati devono condividere una cucina o un bagno, dovrebbero:

  • Gli orari dei pasti sono distribuiti su un periodo di tempo più lungo.
  • Ogni gruppo si siede insieme nella sala da pranzo ad almeno due metri dal gruppo successivo.
  • Una buona ventilazione è garantita. Questo può essere fatto aprendo porte e finestre per la ventilazione, prima e dopo l’uso.
  • Dovrebbero essere messe in atto routine che tutelino la possibilità per tutti di mantenere le distanze e garantire una buona pulizia. Vedi Pulizia in covid-19 – consigli per i settori al di fuori del servizio sanitario

Respirazione

  • Aumentare la ventilazione nelle stanze poco ventilate. Inoltre, l’uso e la manutenzione della ventilazione dovrebbero seguire la normale routine. Non è consigliabile aumentare il grado di ventilazione in ambienti già ben ventilati.
  • In ambienti privi di sistemi di ventilazione: La ventilazione attraverso finestre o porte aperte prima/dopo l’uso può avere un buon effetto. Si consiglia inoltre di ventilare tra l’uso di diversi kit. lo so Clima interno e rischio di COVID-19 – Consigli sulla ventilazione(PDF)

Destinato in particolare a ricevere asilo

La stessa UDI ha preparato una guida per il controllo delle infezioni per l’accoglienza di asilo con l’FHI che fornisce input:

Guarda anche: