Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Telenor avverte: le sfide legate all’eliminazione graduale delle reti fisse e in Asia continueranno in questo trimestre

Martedì mattina, Sigve Brekke, CEO di Telenor, ha fornito i numeri per il primo trimestre.

L’utile operativo di Telenor prima del deprezzamento è terminato a 11,7 miliardi di NOK nel primo trimestre di quest’anno, rispetto ai 12,2 miliardi di NOK nello stesso trimestre dell’anno scorso. Secondo le stime di Infront, ci si aspettava che finisse a 11,898 milioni di NOK in anticipo.

Brekke afferma, tra le altre cose, che gli investimenti in Asia hanno contribuito a ridurre il risultato:

Sebbene il business mobile abbia ottenuto buoni risultati, il trimestre nel suo complesso è stato influenzato dai nostri investimenti nella modernizzazione della rete e nelle transazioni infrastrutturali in Asia, entrambe parti fondamentali della nostra agenda strategica, ha scritto Brick nel rapporto trimestrale di martedì.

Il fatturato ha chiuso a 27 miliardi di NOK, rispetto ai 27,5 miliardi di NOK nel primo trimestre dello scorso anno.

Le entrate si sono stabilizzate durante il trimestre, mentre le entrate ante imposte sono state influenzate dall’eliminazione graduale della rete in rame norvegese, che ora è all’ultimo anno. Inoltre, l’aumento dei prezzi dell’energia e delle attività associate alle pianificate fusioni di Thailandia e Malesia hanno contribuito negativamente. Ciò ha comportato un calo organico dell’EBITDA del 2%, ha scritto Brick.

Il flusso di cassa libero è rimasto forte a 3,6 miliardi di NOK, aumentando la posizione finanziaria di Telenor, ha scritto Brick.

20 minuti dopo l’apertura del mercato azionario lunedì, la quota di Telenor scenderà del 3,4%.

Taglio birmano

Un anno fa, Telenor ha subito una perdita contabile di 6,5 miliardi di NOK dopo aver svalutato l’intero valore delle attività del Myanmar. Due mesi dopo, Telenor ha venduto le sue operazioni mobili nel paese con 18 milioni di clienti per 900 milioni di NOK.

Solo a marzo la vendita è stata approvata dalla giunta militare del paese e Telenor ha perso altri 800 milioni di corone norvegesi.

“La transazione comporta un impatto negativo sul flusso di cassa di circa 1,5 miliardi di NOK poiché il saldo di cassa in Telenor Myanmar è solo parzialmente compensato dalla considerazione delle vendite. L’accordo sarà prenotato nel primo trimestre”, ha scritto Telenor in un annuncio in borsa a marzo.

La vendita di Telenor Myanmar è stata completata alla fine del trimestre, concludendo così un’operazione difficile in una situazione molto difficile, ha scritto Brekke nell’annuncio in borsa di martedì.

Le sfide continueranno

Per il resto del 2022, Telenor prevede una bassa crescita del reddito operativo a una cifra e un utile operativo ante ammortamento al livello del 2021 o leggermente superiore.

I risultati del primo trimestre sono stati influenzati negativamente dall’eliminazione graduale delle reti fisse in Norvegia, dall’aumento dei prezzi dell’energia e dalla forte concorrenza in Thailandia, nonché dall’aumento dei costi di progetto. Questi fattori dovrebbero continuare nel prossimo trimestre, afferma il rapporto trimestrale.

Inoltre, la società ha scritto che sono state implementate misure che attenueranno i fattori negativi e che si prevede una graduale ripresa nel mercato thailandese.

Henriette Trondsen, analista di Arctic Securities, sottolinea che la Thailandia ha sottovalutato le stime perché l’economia e il turismo in generale rimangono deboli, mentre la concorrenza è forte.

READ  È così che gli Stati Uniti dovrebbero inseguire la fortuna dell'oligarchia - VG

– La Norvegia è finita al di sotto della stima dell’EBITDA (utile operativo prima dell’ammortamento ndr), anche la rete fissa norvegese rimane debole in questo trimestre, con un probabile impatto sul 2022.

Ritardo operativo

Telenor ha operazioni di telefonia mobile nella regione nordica e in Asia. Nell’ultima parte del mondo, gli operatori mobili di Telenor sono quasi in pace, puramente finanziariamente.

“In Asia, stiamo assistendo a una forte crescita in Bangladesh e Pakistan e le fusioni pianificate in Thailandia e Malesia stanno ora attraversando i necessari passaggi normativi”, ha scritto Brick.

Trondsen di Arctic Securities ha riportato risultati più deboli per le sue filiali Telenor.

– Le affiliate di Telenor in Asia hanno già segnalato e sono circa l’1% più deboli rispetto alle previsioni dei risultati operativi, ha scritto Trondsen in un’e-mail.

Ma dal lato dei clienti in Asia c’è più attività. Nei primi tre mesi dell’anno le società Telenor in Bangladesh, Thailandia e Malesia sono cresciute con un totale di circa 720.000 nuovi clienti. È più di quello che la compagnia di telefonia mobile Ice ha in Norvegia.

All’inizio di questo inverno, Ice è stata venduta a Lyse, che possiede anche Altibox. Trondsen non ritiene che l’acquisizione influenzerà in modo significativo la concorrenza nei prossimi mesi.

“Ho una raccomandazione di acquisto per la partecipazione di Telenor a causa della valutazione interessante, anche se mi aspetto scarsi risultati dal Gruppo Telenor nella prima metà dell’anno”, ha scritto Trondsen.

Nel mercato norvegese, Telenor perde abbonamenti, ma continua ad aumentare le entrate grazie a servizi aggiuntivi e servizi basati sulla velocità.

READ  Nils K. Celti diventa il nuovo capo di Orkla - rileva Jaan Ivar Semlitsch - E24

Un dividendo dichiarato di 13 miliardi di NOK

L’ultima volta che il CEO di Telenor Sigve Brekke ha presentato i dati della società all’inizio di febbraio, si è conclusa con un calo significativo delle azioni nonostante il management abbia dichiarato un dividendo di 13 miliardi di NOK e il risultato operativo fosse completamente in linea con le aspettative del numeratore.

Il calo del mercato azionario è in parte dovuto alle deboli prospettive future a causa di maggiori investimenti, utile operativo allo stesso livello nonostante l’aumento dei volumi di affari e gli effetti negativi del Corona in Asia, dove i turisti non torneranno immediatamente.

(Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o dei nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un link che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o utilizzato in altro modo con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.