Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Thorsby dice addio al “modello”: – Molto decisivo

MARBELLA (VG) Morten Thorsby (25) ha dato a Claudio Ranieri (69) molto credito per la sua carriera dopo che è passata da “troppo buio” a un enorme successo.

Dietro: Morten Thorsby aveva tutte le ragioni per disputare il raduno della nazionale con grande fiducia dopo una grande stagione in Serie A e una svolta per la nazionale nella partita precedente. Foto: BJØRN S. DELEBEKK / VG

Aftenposten collabora con VG-sporten. Pertanto, come lettore Aftenposten, riceverai anche articoli e servizi creati da VG.

La leggenda dell’allenatore italiano si è dimesso dalla sua posizione di allenatore della Sampdoria dopo quasi due stagioni al club, dove alla fine ha allenato Thorsby come il suo soldato più fidato in campo.

In questa stagione, il norvegese ha vinto il maggior numero di duelli in tutta la prima divisione, segnando il secondo chilometro – solo Marcelo Brozovic dell’Inter ha perso.

“Gli ultimi due anni sono stati molto decisivi per me”, ha detto Thorsby a VG di Ranieri.

– Mi ha portato quando sembrava così buio nell’autunno di due anni fa, l’uomo che è diventato italiano nel linguaggio del corpo continua:

Torsby è uscito completamente dal freddo negli ultimi sei mesi all’Heerenveen – non ha giocato un solo minuto nelle sue prime dieci partite di campionato da giocatore della Sampdoria. Poi è entrato Ranieri.

– Da allora, è solo aumentato. È stato un viaggio incredibilmente bello. Ho imparato una quantità incredibile. È un ragazzo incredibilmente bravo in primo luogo e un allenatore incredibilmente bravo. È stato molto bravo nella mia carriera. Sono arrivato in un ottimo posto e ne sono molto grato, dice Thorsby e riassume:

READ  Hanno venduto i loro migliori giocatori, mentre i soldi dell'avversario "non stanno finendo". Ora Lil potrebbe diventare il campione.

– Aveva la sicurezza di cui avevo bisogno per costruire la mia autostima.

Non c’è dubbio che l’amore è reciproco. In un’intervista con VG a marzo, Ranieri ha descritto il suo studente norvegese come un “regista nella vita” e “il sogno di un suocero”.

– Queste sono parole incredibilmente belle. Non so quanti allenatori hai nella tua carriera che li conosci molto come persona, ma Ranieri è uno dei pochi che ho incontrato ed è anche un modello come essere umano. Penso che la maggior parte dei giocatori che lo possedevano potrebbero firmare. Thorsby dice che è meraviglioso sentire qualcosa del genere da lui.

Leggi anche

I nuovi guerrieri norvegesi sono elogiati dall’uomo dei miracoli: – un regista nella vita

Ora è a Marbella per concludere la stagione della maratona, poiché ha a disposizione 2.763 minuti prima delle partite di allenamento contro Lussemburgo (mercoledì) e Grecia (domenica).

L’avversario difficilmente si fa intimidire dall’uomo che ha misurato due volte la sua forza con Cristiano Ronaldo in questa stagione.

– È un grande giocatore. Incontriamo buoni giocatori ogni fine settimana, ma è uno dei grandi giocatori contro cui è davvero speciale giocare. Sembra un po’ surreale, dice Thorsby.

Quando gli è stato chiesto se avesse avuto contatti diretti con la superstar portoghese, ha risposto:

– Era un po’ incazzato quando gli ho preso la palla una volta. È stata un’interferenza che ha dovuto affrontare nella prima partita in cui era sconvolto. C’era malcontento.

Il successo del campionato italiano ha reso Thorsby un uomo ricercato. I media italiani lo hanno collegato di recente a Napoli, Lazio e Atalanta.

READ  Situato su Wall Street - E24

– vedremo. tutto è possibile. Adesso è un’estate speciale. Nessuno sa esattamente come stanno finanziariamente i club. È un’estate di transizione speciale in questo modo. Poi vedremo cosa succede, alla fine avremo un nuovo allenatore, ci sono tante cose che possono succedere durante l’estate”, risponde Thorsby.