Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Tratta il figlio: – Viene descritto come un mostro

Brooke Atking (33 anni) del Queensland, in Australia, è una mamma casalinga. Con il suo compagno, ha una figlia Amarn (2) e il loro figlio di sei mesi, Kingsley.

Quando Kingsley è venuto al mondo a gennaio, la famiglia ha subito scoperto una voglia rossa che gli copriva metà del viso.

Jam Press ha riferito che la voglia era un punto di vino porto.

per me medico tascabile Le macchie di vino porto sono causate da uno sviluppo anomalo nei vasi sanguigni più piccoli. Questi non scompaiono da soli, ma tendono a diventare più evidenti con l’età.

Malattia: Brooke Atking dice che il viaggio al Kingsley Hospital non è ancora finito. Foto: Jam Press / Brooke Atking
Mostra di più

sindrome rara

Le macchie di vino di porto sono generalmente innocue, ma in alcuni casi possono essere un sintomo della malattia rara sindrome di Sturge-Weber, secondo il Salute Norvegia.

La sindrome di Sturge-Weber è un’anomalia dei vasi sanguigni della pelle, delle meningi e degli occhi.

Quando l’ospedale ha prelevato campioni da Kingsley, gli è stata diagnosticata la sindrome di Sturge-Weber e il glaucoma.

Secondo Helse-Norge, la sindrome può portare a glaucoma, epilessia, voglie, convulsioni simili ad attacchi di cuore e altri disturbi neurologici.

trattamento laser

Il 31 maggio la famiglia ha deciso di iniziare il trattamento laser sulla voglia.

Secondo Jam Press, i genitori di Kingsley vogliono evitare che la voglia diventi più spessa e più scura, il che potrebbe farla iniziare a sanguinare in modo incontrollabile.

È quasi impossibile trattare una macchia di vino porto quando raggiunge quel punto, la pelle è già così gravemente danneggiata, dice Atking.

Mora afferma che la cura per una voglia non è rimuoverla, ma mantenere la pelle sana.

Commenti di odio

Atking è stata aperta sul trattamento di suo figlio sui suoi account TikTok e Instagram.

L’agenzia di stampa ha affermato che l’opzione di sottoporre il figlio a un trattamento laser è stata pesantemente criticata dai troll di Internet che la chiamano una cattiva madre.

Mora afferma che la gente pensa che sia interessata all’aspetto di suo figlio e che non sia “abbastanza carino” con la voglia.

– Faccio un trattamento laser per il viso di mio figlio per aiutare. I troll online mi chiamano mostro, ma non sanno perché lo stiamo facendo.

Mora dice che quando ha iniziato a leggere i commenti di odio, ha pianto per un’ora e mezza.

Più di 20 visite ospedaliere

Secondo l’agenzia di stampa, Kingsley ha visitato due ospedali per le cure.

Ha effettuato più di 20 visite ospedaliere, incontrato più di dieci diversi specialisti e medici e visitato cinque diversi dipartimenti medici.

In meno di sei mesi il piccolo è stato sottoposto a tre risonanze magnetiche, un’ecografia, due esami dell’udito, due interventi chirurgici e due trattamenti laser.

– Anche dopo tutto questo, è il ragazzo più felice, più adorabile e più dolce che tu abbia mai incontrato, dice la madre.

READ  Immagine satellitare per mostrare il nuovo riarmo lungo il confine settentrionale dell'Ucraina - NRK Urix - Notizie e documentari esteri