Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Tutto deve essere pronto per le prime acquisizioni – E24

I crolli del mercato azionario e le grandi esigenze di capitale di Euronext Growth potrebbero attirare fondi di acquisizione in quest’area. Questa potrebbe essere una cattiva notizia per i piccoli azionisti.

Vedere le opportunità Molte aziende che operano in Euronext Growth stanno lottando con una combinazione tossica di prezzi bassi e requisiti di capitale. I fondi opportunistici di acquisizione sono ora pronti ad aiutarli a uscire dalla loro difficile situazione.

Inserito: Inserito:

Il crollo delle quotazioni di un gran numero di azioni della borsa Euronext Growth attira investitori alla ricerca di un buon affare.

Martedì, la Norwegian Venture Capital Association (NVCA) organizzerà il seminario per la colazione “Dal pubblico al privato – Acquisizioni di società quotate in Euronext Growth”, in collaborazione con lo studio legale Selmer.

“Oggi ci sono 120 società quotate su Euronext Growth Oslo. Molte aziende hanno requisiti patrimoniali e molte sono diminuite in modo significativo dal momento della quotazione. Quindi tutto dovrebbe essere pronto per le prime acquisizioni di Euronext Growth”, diceva l’invito.

NVCA organizza operatori di private equity (PE) e venture capital in Norvegia, noti come fondi di acquisizione, e organizza seminari professionali regolari sotto il nome di «PE at Breakfast».

– E ora il fondo per l’acquisizione mangerà a colazione le traballanti azioni in crescita?

– Lui, non direi così. Tuttavia, notiamo che molte di queste società in deprezzamento hanno bisogno di capitale e una possibile soluzione a questo è l’acquisizione da parte di una società di private equity, afferma il partner Selmer Are Herrem a E24.

Rischi di essere pagati di meno

I fondi di buyout, come suggerisce il nome, vivono acquisendo e migliorando le aziende, in modo che possano essere rivendute dopo alcuni anni di guadagni.

Herrem è uno specialista di private equity e uno dei relatori durante il seminario, insieme al suo collega e partner Andreas Jarbø, per il quale il diritto azionario e dei titoli è una delle sue aree.

– Quello che esamineremo è come questa acquisizione viene implementata tecnicamente, che è diversa dalle principali società quotate alla Borsa di Oslo, afferma Hierem.

Punti per basi diverse: Partner Selmer Are Herrem.

– La parola chiave qui è forse meno tutela per i proprietari di minoranza?

– Sì, probabilmente puoi dirlo. Herim dice che non sono protetti come nella Borsa di Oslo.

Euronext Growth è un mercato meno regolamentato rispetto alla Borsa di Oslo e all’Asse di Oslo, con requisiti di documentazione inferiori e un processo di accettazione più rapido.

Tra l’altro, le regole di gara obbligatorie non si applicano a Euronext Growth. Obbliga un investitore che supera il limite di proprietà del 33, 40 o 50 percento a fare un’offerta sull’intera società allo stesso prezzo.

– Diciamo che acquisti fino al 50 percento in più in un’azienda. Dopodiché, di solito paghi un premio su queste azioni, in quanto garantisce il controllo. Senza un impegno di offerta, dice Yarbrough, non devi offrire lo stesso prezzo al resto dei contributori, ma puoi provare con un’offerta inferiore.

Sottolinea che la principale giustificazione dell’obbligo di offerta è garantire che il “premio di controllo” sia ripartito equamente tra tutti i proprietari.

– Preoccuparsi per la sua reputazione

Un altro motivo importante per attenersi all’offerta è che può avere un impatto negativo sulla liquidità e sulla valutazione di un titolo se si ottiene un grande proprietario dominante, afferma Garp.

Quindi i piccoli azionisti delle società Euronext Growth rischiano di rimanere con il gatto nel sacco?

Il rischio è maggiore, ovviamente, senza un impegno nell’offerta, ma penso anche che le società di private equity che cercano di acquisire il controllo sarebbero interessate a mantenere una buona reputazione sul mercato, afferma Garbo.

Si ritiene che la reputazione tenga conto del record: il partner di Selmer, Andreas Yarbrough.

Sottolinea che le recenti acquisizioni di società che non erano soggette a un obbligo di offerta, come Torghatten e Oslo Børs VPS Holding, sono state comunque effettuate in modo molto simile a un’offerta volontaria.

I piccoli azionisti saranno anche protetti dalla legislazione sulle azioni quando si tratta di abuso di potere da parte della maggioranza, quindi la portata del cinismo può essere limitata, osserva Garbo.

Tutti gli azionisti di una società per azioni norvegese hanno diritto al riscatto forzato se un proprietario supera il 90 percento.

Tuttavia, la Borsa di Oslo può consentire la rimozione dalla quotazione di una società nei casi in cui il proprietario principale possieda meno del 90%, nonostante ciò renda difficile per i piccoli azionisti vendere le proprie azioni in seguito.

In questi casi, tuttavia, Oslo Bors era preoccupato che i piccoli azionisti avrebbero avuto una ragionevole opportunità di uscire prima, e la mia sensazione istintiva è che avrebbero adottato questa pratica anche con Euronext Growth, afferma Garbo.

Eravamo il venditore – ora sono l’acquirente

L’afflusso di nuove società in Euronext Growth nell’ultimo anno e mezzo è stato trainato da mercati azionari forti, investitori assetati di rischio e prezzi più elevati.

Molti fondi di acquisizione hanno usato l’euforia per vendersi in società in portafoglio attraverso la quotazione di mercato, dopo aver scoperto che questo dava un prezzo molto più alto rispetto all’asta nel mercato privato.

Dopo diversi mesi di evoluzione aggressiva dei prezzi, all’inizio del 2021 è cambiata brutalmente. Come spiegazione è stato utilizzato tutto, dai tassi di interesse elevati alla mancanza di progressi commerciali e alle previsioni eccessivamente ottimistiche.

finansavisin Recentemente ha calcolato che un investimento interamente azionario in Euronext Growth un anno fa avrebbe prodotto un rendimento inferiore al 16 percento, che è di 35 punti percentuali più debole rispetto al benchmark nello stesso periodo.

Finora, Euronext Growth è stato utilizzato principalmente come opportunità di uscita per i fondi di private equity. Ora, i prezzi più bassi in molte di queste società significano che siamo diretti in una nuova direzione in cui i fondi sono più interessati all’acquisto, afferma Herrem.

Anche quando lo slancio di crescita di Euronext era agli albori, molti hanno indicato che le nuove società avrebbero avuto bisogno di ingenti capitali per perseguire le loro ambizioni di crescita. Molti di loro hanno deficit significativi e non hanno ancora sviluppato prodotti commerciali.

Robert Ness, chief investment officer di Nordea, ha identificato esigenze fino a 200 miliardi di NOK nel novembre 2020. Da allora, dozzine di nuove società hanno suonato la campana del mercato azionario.

La combinazione di un prezzo dell’azione in rovina e ingenti requisiti di capitale significa una diluizione significativa per quei proprietari che non possono permettersi o hanno l’opportunità di partecipare alle emissioni.

I tanti piccoli azionisti che hanno investito in queste società devono ammettere che i soldi sono persi per sempre?

Ci si dovrebbe probabilmente aspettare che tutte queste società dovranno raccogliere il capitale di cui hanno bisogno, dice Herim.

Leggi anche

I calcoli mostrano un crack di crescita di Euronext: 38 miliardi sono aumentati vertiginosamente da Capodanno

Leggi anche

Avvisa di “perdite significative” nelle azioni Euronext Growth

Leggi anche

Le società in crescita di Euronext hanno perso un miliardo l’anno scorso

READ  Marcia norvegese ed esplosione del salmone | FinanceAffairs.com