Un atleta olimpico viene ucciso

0
1
Un atleta olimpico viene ucciso

Il sollevatore di pesi Oleksandr Bilgichenko (31 anni) è il primo atleta olimpico a morire a causa della guerra tra Russia e Ucraina. Scrive in inglese Guardiano.

Belichenko, che è arrivato quarto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016, stava difendendo l’Ucraina quando è stato ucciso domenica. È morto in battaglia, ha scritto il Comitato olimpico ucraino su Telegram.

Anche la Federazione nazionale ucraina di sollevamento pesi ha confermato la notizia su Instagram, offrendo le sue condoglianze alla famiglia del defunto:

Il 31enne è salito due volte anche al vertice della Commissione Europea. Non gareggia dal 2018, dopo essere risultato positivo alle sostanze vietate nel 2018.

Secondo la dichiarazione di un altro atleta olimpico ucraino, nella guerra sono morti circa 450 ucraini che praticavano sport a livello professionistico.

READ  La leggenda degli angeli dell'inferno sono morti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here