Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Una guerra di parole tra Erdogan e lo sfidante

Una guerra di parole tra Erdogan e lo sfidante

Istanbul/Oslo (Affenposten): è probabile che il presidente Recep Tayyip Erdogan riceva meno del 50% dei voti. Pertanto, è giunto il momento per una nuova tornata elettorale.

Il presidente Recep Tayyip Erdogan è al potere in Turchia da 20 anni. Ora il suo tempo come presidente potrebbe essere finito.

I dati dell’agenzia di stampa statale Anadolu hanno mostrato che il presidente in carica Erdogan ha ottenuto poco più del 49% dei voti quando è stato contato il 93% delle urne.

Il leader dell’opposizione Kemal Kilicdaroglu ha ottenuto poco più del 44% dei voti contati.

Quindi sembra che sarà necessaria una nuova tornata elettorale.

Meno gestione

Ma alla veglia elettorale organizzata dal CPH a Istanbul, c’è stata un po’ di confusione sui numeri, dice un corrispondente dell’Aftenposten.

In prima serata, c’è stato un grande battibecco tra l’agenzia di stampa statale e l’agenzia di stampa favorevole all’opposizione Anka.

Ha mostrato che Erdoğan era in vantaggio solo del 48% quando è stato contato il 65% dei voti. Secondo ANKA, Kilicdaroglu ha ricevuto il 46% dei voti.

L’opposizione spera ancora che Kllicdarolgu possa vincere. Alla veglia elettorale del CHP a Istanbul, diverse persone hanno sottolineato che Erdogan era in una posizione molto migliore quando nel 2018 è stato contato il 65% dei voti.

L’umore è sospeso alla veglia elettorale del Partito popolare repubblicano (CHP) a Istanbul. Attualmente c’è un significativo disaccordo tra le parti su ciò che effettivamente mostrano i numeri.

Dalla vittoria a una nuova tornata elettorale

Su Twitter, domenica sera Kemal Kilicdaroglu ha affermato di essere alla guida.

READ  La scoperta del virus Marburg in Africa occidentale | Lettere di notizie

L’opposizione dovrebbe avere accesso agli stessi dati elettorali dell’agenzia di stampa statale. Molti dei sostenitori di Kilicdaroglu affermano che nessuno dovrebbe fidarsi delle scoperte dell’agenzia Anadolu.

– Possiamo dire questo: Kilicdaroglu sarà dichiarato oggi il 13° presidente del nostro paese, ha detto il famoso sindaco di Istanbul Ekrem Imamoglu alla TV turca la notte delle elezioni.

Ma l’ottimismo si è spostato durante la serata. Verso le 23:00, l’opposizione ha affermato che occorreva fare di più prima di un nuovo turno elettorale.

E i sindaci di Istanbul e Ankara chiedono al pubblico turco di interrogare l’agenzia di stampa ufficiale Anadolu, responsabile del conteggio ufficiale dei voti.

Accuse di colpo di stato

Nella serata di domenica Erdogan ei suoi colleghi hanno lanciato un contrattacco contro l’opposizione. Hanno accusato l’opposizione di aver tentato di rubare le elezioni.

Erdogan ha scritto su Twitter: “Mentre le elezioni si sono svolte in un’atmosfera positiva e democratica e lo spoglio dei voti continua, il rapido annuncio dei risultati significa usurpare la volontà nazionale”.

Un portavoce del Partito Giustizia e Sviluppo di Erdogan ha accusato i due rivali di aver tentato un colpo di stato politico.

restringimento del piombo

Quando sono usciti i primi numeri, hanno mostrato un enorme progresso per Erdogan. C’è una spiegazione importante per questo. Il motivo è che gran parte dei primi voti conteggiati proviene da aree in cui il governo ha già un sostegno significativo.

Quindi il vantaggio di Erdogan è diminuito con l’aumentare del numero di voti conteggiati.

Molti sondaggi d’opinione avevano precedentemente dato a Kilicdaroglu un leggero vantaggio.

READ  Il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin riceve critiche: non gli è stato comunicato il ricovero in ospedale

Alcuni hanno indicato che potrebbe superare la soglia del 50%, necessaria per evitare un nuovo turno elettorale il 28 maggio.

La persona che più probabilmente farà meglio stasera è il terzo candidato, il nazionalista Sinan Ogan. Entrambe le agenzie di stampa mostrano che probabilmente otterrà circa il 5% dei voti.

L’elezione più importante degli ultimi anni

Ci sono state code fuori dai seggi elettorali in molti luoghi quando i turchi si sono recati alle urne per eleggere un nuovo presidente e un nuovo parlamento. I seggi elettorali sono stati chiusi alle quattro del pomeriggio, ora norvegese.

L’elezione potrebbe dare al 69enne Erdogan un altro mandato di cinque anni o dimetterlo a favore di Kemal Kilicdaroglu. Il leader dell’opposizione ha promesso di rafforzare la democrazia nel Paese.

READ  Al capo della polizia non è stato permesso di portare armi. Quindi non ha partecipato all'udienza in cui è stato espulso.

L’elezione è considerata una delle elezioni più importanti di sempre in Turchia e la più grande sfida che Erdogan abbia affrontato nella sua carriera.

Il leader dell’opposizione Kemal Kilicdaroglu ha ricevuto un caloroso benvenuto dai suoi sostenitori quando è arrivato al seggio elettorale per esprimere il suo voto.

forte richiesta

I primi rapporti indicano che l’affluenza alle urne è stata eccezionalmente alta. Ma il dato definitivo non è stato ancora confermato dal Consiglio elettorale supremo della Turchia.

Il presidente del collegio elettorale Ahmet Yener ha dichiarato dopo la chiusura dei seggi elettorali che le votazioni si sono svolte senza problemi.

Allo stesso tempo, sui social media sono abbondate le accuse di brogli elettorali. Su Twitter è stato condiviso un video di qualcuno che avrebbe votato più volte per Erdogan. Il vice leader del Partito popolare repubblicano all’opposizione era tra coloro che hanno condiviso il video.