sabato, Giugno 22, 2024

Vasi cinesi per piante venduti all'asta Blomqvist per 700.000 NOK

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Vale il suo peso in porcellana? Sembra che l'uomo cinese sia ora il fortunato possessore di questi due vasi per piante. Foto: Blomqvist

Quanto pagheresti per due fioriere in porcellana dipinte con smalto blu cobalto e verniciatura con gru?

– I cinesi sono pazzi, ha gridato al VG il direttore generale della casa d'aste Blomqvist, Nute Forsberg.

Il valore dei vasi cinesi in realtà era compreso tra 10.000 e 15.000 NOK, ma poi ci fu una guerra di offerte.

La prima offerta è arrivata alle 12.29 ed era una magra cifra di 8.000 NOK.

Circa 10 ore dopo, alle 20:19, l’ultima offerta è arrivata a 700.000 NOK – 87 volte di più.

– A loro non piace perdere. Forsberg dice che vogliono vincere.

Scorri per vedere altre foto:

– Spuma champagne

Blomkvist è di buon umore:

– Domani probabilmente dovremo bere champagne, dice Knute Meyerer a VG.

È il principale esperto della casa d'aste di oggetti e arte asiatica.

– Quando si parla di Cina, nulla è più ordinario. Non sappiamo mai dove salterà il coniglio, le sorprese sono continue.

Prima dell'asta, persone hanno chiamato dalla Cina e i cinesi si sono recati a Stoccolma e Copenaghen per vedere gli oggetti d'antiquariato. Meyerer dice che lui e i suoi colleghi “lavoravano come avvoltoi”.

La felicità nelle cose antiche: l'esperto Knut Merer, qui con una teiera dell'inizio del XVIII secolo che originariamente apparteneva alla famiglia di Augusto il Forte di Sassonia. Foto: Blomqvist

– Dice: – Ci arrendiamo, ma manteniamo la calma finché i soldi non sono sul conto.

La maggior parte degli acquirenti di porcellana cinese sono specificamente cinesi, in Cina.

– Spesso quando riceviamo questi fantastici premi, non sappiamo se verranno pagati o meno.

Myrer sottolinea il fatto che anche se qualcuno vince una guerra di offerte, potrebbe pentirsene o fare offerte solo per divertimento.

READ  Nordic Semiconductor è salito bruscamente alla borsa di Oslo dopo le voci sull'acquisizione - E24

– Difficoltà a viaggiare in Cina e a prelevarne denaro.

Un totale di sette persone erano interessate ai vasi cinesi. Quando il prezzo ha superato le 220.000 NOK poco dopo le 20:00 di martedì sera, ne erano rimasti solo due.

Forse ti starai chiedendo:

Cos'è esattamente una fioriera?

“Se immagini una dimora signorile nella Cina del XVIII secolo, o un palazzo imperiale, se preferisci, spesso avrebbero deliziose piantine in bellissimi vasi”, afferma l'esperto Knut Merer.

Dice che può ricordarci gli alberi bonsai.

– Può sembrare molto elegante se hai una bella fioriera o una fioriera.

Da dove vengono i vasi per le piante?

La casa d'aste ha affermato che i piatti appartengono ad una collezione acquistata da una coppia che ha lavorato presso l'ambasciata norvegese a Pechino tra il 1967 e il 1969. Faceva parte dell'asta asiatica che si concluderà martedì.

C'è qualcosa di speciale in questi vasi per piante?

– Sì, dice Merer.

Porta il cosiddetto marchio imperiale Yongzheng sul lato inferiore, il che potrebbe indicare che è stato realizzato nel XVIII secolo. Ma Blomkvist riteneva che gli agricoltori risalissero all’inizio del XX secolo.

Presenta decoro Doucai in sottosmalto blu cobalto e smalti nei colori rosso ferro e verde. Il decoro raffigura motivi paesaggistici con gru.

Hanno resistito alla prova del tempo?

Blomkvist ha scritto che c'era una crepa nel vetro in un angolo fino all'interno. L'altro ha una fessura di essiccazione sul fondo. Il fondo è leggermente affondato durante la combustione. Si trova in una posizione un po' precaria. Altrimenti si tratta di usura legata all'età.

– senza limiti

Forsberg afferma che l'interesse maggiore è rivolto agli oggetti inizialmente destinati al mercato cinese, non alla porcellana prodotta per l'esportazione in Occidente.

READ  La settimana peggiore per Dow Jones da gennaio

– Ci troviamo di fronte al fatto che ci sono parecchi cinesi che fanno offerte e non ci sono limiti. È qualcosa che sperimenta ogni casa d'aste nel mondo. Non sempre si riconciliano, dice Forsberg.

In questo caso i tre migliori offerenti sono cinesi, ma erano tutti registrati presso la casa d'aste l'anno scorso. Quindi Forsberg è ottimista sul fatto che verranno pagati.

Knut Forsberg
<-Knut Forsberg

Amministratore delegato, Blomqvist

Il prossimo per favore

Se il vincitore non viene stabilito, verrà offerto al secondo miglior offerente.

– Ma abbiamo già avuto vendite di dimensioni simili in passato: il prezzo è iniziato con poche migliaia di corone ed è salito a più di 400.000 corone quando il cliente si è sistemato. “Spero che questo diventi uno dei nostri buoni clienti”, afferma.

Nel 2021, 14 diversi offerenti volevano acquistare un set di dieci piccole ciotole di porcellana. Ha scritto che il prezzo era aumentato da 3.000 NOK a 400.000 NOK. FinanceAffairs.com Poi.

More articles

Latest article