Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Voice-Alessandra è andata in Norvegia per la musica

Il palcoscenico è pronto per la nuova stagione di The Voice e i talenti canori latenti della Norvegia torneranno sul palco per impressionare i mentori Madoma (30), Ina Woltson (37), Joseph Volt-Mariam (44) ed Espen Lind. (50)

– Il più grande talento canoro che abbia mai visto in The Voice!

Una delle partecipanti più impressionanti del primo episodio è stata Alessandra Mele (19).

radici norvegesi

La diciannovenne italo-norvegese Sisano Zul Neva è nata e cresciuta a Savona, in Italia, ma ha una madre norvegese, quindi parla fluentemente norvegese. Ha sempre amato la musica – e la Norvegia.

Quando sua madre si innamorò di suo padre italiano, si trasferirono in Italia e si stabilirono dove Alessandra è cresciuta. Quando Alessandra era giovane, sua madre era a casa con suo padre quando lavorava, e poiché sua madre non parlava molto italiano, parlava norvegese con sua figlia.

– Abbiamo sempre parlato norvegese insieme, quindi la lingua norvegese è stata con me per tutta la mia vita, dice il 19enne a TV2.

Alessandra e sua madre.  Foto: Privato

Alessandra e sua madre. Foto: Privato

Dice che va sempre a casa in Norvegia a Natale per vedere i nonni norvegesi e ha un buon rapporto con la parte norvegese della famiglia. Alessandra, invece, si può dire che sia andata in Norvegia da sola senza la madre.

– Mi manca mia mamma. Lei è la mia migliore amica. Quindi è difficile, ma mia madre è molto orgogliosa di me per aver scelto di andare in Norvegia.

Il profilo TV 2 è uscito di casa

Sebbene non viva in Norvegia da molto tempo, può dire che sta crescendo bene.

– Le persone in Norvegia sono incredibilmente gentili, tranquille e hanno una buona energia. In Italia la gente è un po’ più arrabbiata, ride.

D’altra parte, non è completamente abituata all’inverno norvegese: qui ha imparato un’importante regola di vita.

– È così scivoloso! Non capisco come i norvegesi possano camminare su pendii scivolosi, spiega.

– Ricordo una volta quando sono uscito, e poi ho detto: come possono camminare i norvegesi senza cadere? Quando l’ho detto, sono caduto! Così ho imparato a non dirlo ad alta voce perché sono caduta, dice con una risata.

Sogno musicale norvegese

Alessandra è sempre stata interessata alla musica, ma ammette che era un ostacolo al suo sogno musicale quando viveva in Italia.

– Ci sono molte ragioni per cui sono andato in Norvegia. La mia vita in Italia non è stata facile e mi mancava molto la mia famiglia in Norvegia, dice francamente.

– Non potevo fare quello che volevo fare, mi ha spinto nella musica. Quindi, ho deciso di trasferirmi in Norvegia, per concentrarmi sulla musica qui, continua.

Quando Alessandra ha detto ai suoi amici in Italia dei suoi piani per andare in Norvegia, le hanno detto che avrebbe dovuto prendere in considerazione l’idea di iscriversi a un concorso musicale norvegese – The Voice.

Impressionato: Tre delle guide sono tornate quando Alessandra è salita sul palco per la prima volta.  Foto: Robert Trier Olanda / TV2

Impressionato: Tre delle guide sono tornate quando Alessandra è salita sul palco per la prima volta. Foto: Robert Trier Olanda / TV2

– Avevo già deciso di andare in Norvegia per studiare musica, quindi volevo vedere come sarebbe stato vivere in Norvegia. Ecco perché ho pensato di registrare su The Voice “, afferma il diciannovenne.

Si può dire che Alessandra abbia fatto domanda per l’Accademia Norvegese di Musica ed è ora all’inizio del processo di ammissione.

Buon rapporto con la guida

Sebbene il 19enne non abbia potuto rivelare molto sulla sua partecipazione al concerto, può dire di aver avuto un’esperienza incredibilmente piacevole.

– Tutto è molto professionale. Ottieni tutto il necessario per esercitarti con la musica e la voce. Le persone che lavorano nella produzione sono incredibilmente compassionevoli.

Alessandra prospera in Norvegia.  Foto: Privato

Alessandra prospera in Norvegia. Foto: Privato

Alessandra ha scelto Espen Lind come guida e possiamo dire che hanno avuto una buona alchimia sin dal primo giorno, oltre a una storia casuale e divertente.

– Avevo un ragazzo norvegese e ascoltavamo sempre insieme la canzone “Skirt of Heights”, dice.

– Non so molto di musica norvegese, quindi quando ho scoperto che era la canzone di Espanyla sono rimasto completamente sbalordito! È stato molto divertente, continua.

Sebbene avesse letto molto su tutte le guide prima di salire sul palco e scegliere, non era ancora facile scegliere. D’altra parte, è andata alla chimica che sentiva lì.

– Sono andato per il mio istinto, in cui sono molto felice.

Guardi Voice venerdì 20 su TV 2 o in qualsiasi momento su TV 2 Play.

READ  Solbagan su Ericsson: - I film per la TV sono molto forti