venerdì, Giugno 21, 2024

Wall Street ha chiuso il mese di aprile ampiamente in rialzo

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Dopo una valanga di rapporti trimestrali e notizie minacciose dal fallimento della First Republic Bank, Wall Street ha concluso una settimana controversa con quello che si è rivelato essere un ampio rally per la serata:

  • L’S&P 500 è salito dello 0,8%.
  • Il Dow Jones Industrial Average è salito dello 0,8%.
  • L’indice Nasdaq Composite è salito dello 0,7%.

È stato anche l’ultimo giorno di negoziazione di aprile: il Nasdaq Composite ha chiuso il mese praticamente invariato dalla fine di marzo, mentre l’S&P 500 e il Dow Jones insieme sono saliti rispettivamente dell’1,5 e del 2,5%.

Per il Dow, aprile si è concluso come il mese più forte da gennaio.

Venerdì, la CNBC ha riferito che il risultato più probabile del fallimento della banca della Prima Repubblica ora è che la Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC) subentri, come ha fatto con la Silicon Valley Bank a marzo. I media fanno riferimento a fonti vicine al processo.

E così, il nuovo crollo dei prezzi della First Republic Bank era una realtà e la quota complessiva è scesa del 43,3% venerdì. E martedì e mercoledì, il titolo è sceso rispettivamente del 35 e del 30%, a causa di nuovi rapporti secondo cui la banca è in contatto con le autorità statunitensi e che le autorità statunitensi stanno cercando di convincere altre banche statunitensi a salvare la Prima Repubblica. .

Circa il 97% del valore per gli azionisti della Prima Repubblica è diminuito dal crollo della Silicon Valley.

Nuovi dati sull’inflazione

Un’ora prima dell’apertura dei mercati, è stato rilasciato il PCE Inflator, l’indicatore di inflazione preferito dalla Fed.

READ  Wall Street chiude in verde

Ha mostrato che l’inflazione core si è conclusa al 4,2% a marzo, lo 0,1% in più rispetto alle attese, mentre l’inflazione core è arrivata esattamente come previsto: al 4,6%, invariata rispetto a febbraio.

Allo stesso tempo, è stato pubblicato anche l’indice dei salari per il primo trimestre negli Stati Uniti, che mostra una crescita dell’1,2% nel trimestre, che è leggermente superiore a quanto previsto in anticipo da investitori ed economisti.

– Ciò significa che la pressione sulla Fed rimane alta, ha detto Marius Gunsholt-Hof, capo economista di Handelsbanken a DN.

La prossima settimana, la banca centrale degli Stati Uniti (Fed) prenderà una nuova decisione sui tassi di interesse, in una settimana piena di decisioni della banca centrale.

D’altra parte, questa settimana è stata principalmente dedicata alle notizie aziendali, con rapporti trimestrali da est e ovest, in particolare da martedì.

batte le aspettative

Molte delle più grandi aziende tecnologiche sono uscite con rapporti che hanno superato di gran lunga le aspettative degli analisti, che si stavano dirigendo verso il quarto di stagione al massimo pessimismo dal 2009 nei confronti del settore.

Ora, una panoramica di FactSet mostra che l’80% delle 261 società S&P 500 totali che finora hanno fornito numeri trimestrali ha superato le aspettative.

Questo vale anche per Amazon, che ha pubblicato il suo rapporto trimestrale subito dopo la chiusura del mercato azionario giovedì. Il titolo è balzato nel trading post-mercato, ma saranno penalizzati all’apertura delle negoziazioni effettive venerdì. La quota è scesa del quattro percento dopo la debole crescita delle vendite di Amazon Cloud Services nel trimestre.

READ  Morì 33 giorni dopo essere diventato papa. L'autore ora crede di aver scoperto la verità sulla morte.

Tuttavia, il titolo Snap è sceso tanto quanto suggerisce il trading fuori orario di giovedì: nel giro di pochi minuti, il prezzo delle azioni è sceso del 17,1%. La società è uscita giovedì sera con numeri trimestrali, rivelando una perdita al lordo delle imposte molto maggiore del previsto.

Intel ha anche pubblicato i numeri trimestrali giovedì sera e, nonostante il calo del reddito del trimestre precedente sia stato il più grande nella storia dell’azienda, il titolo è aumentato del quattro percento venerdì.

CNBC riferisce che la società ha battuto le stime degli analisti sia per i guadagni massimi che per quelli minimi. (condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o dei nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri stati utilizzando collegamenti che conducono direttamente alle nostre pagine. La riproduzione o altro uso di tutto o parte del Contenuto può essere effettuato solo con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per ulteriori termini vedere qui.

More articles

Latest article